angoli-dove-si-forma-muffa

5+1 Angoli della casa dove si trova spesso la Muffa e come intervenire

Nelle stagioni fredde, ahimè, ci si ritrova spesso a combattere con la muffa in casa.

La vediamo spuntare un po’ in ogni zona, ma ci sono alcuni angoli dove non c’è dubbio che si formi.

Al fine di tenerla sotto controllo, vediamo insieme 5+1 angoli della casa dove si trova spesso e come intervenire per toglierla prontamente!

Perché si forma la muffa?

Vediamo anzitutto perché si forma la muffa e quali sono le sue cause scatenanti.

Sicuramente c’è da prendere in considerazione l’enorme fattore dell’umidità. Le case che sono soggette ad averne un alto tasso rischiano di generare la muffa più facilmente delle case asciutte.

Spesso questo problema è dato dall’esposizione della casa o di alcune perdite ai tubi interni che rendono le mura marce.

Per quanto riguarda altre zone come il bagno o i mobili, è necessario non far accumulare l’acqua e cercare di asciugare il più possibile l’umidità.

A questo punto scopriamo insieme quali sono le zone dove c’è maggiore probabilità di vederla e soprattutto i rimedi per mandarla via!

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Negli angoli dei muri

Partiamo dagli angoli dei muri, quanto dà fastidio vederli anneriti e pieni di muffa?

Se anche a voi è capitato, non preoccupatevi, è un problema molto comune e può andare via con gli ingredienti giusti e con un po’ di pazienza.

Dovrete anzitutto togliere la polvere con un piumino apposito o con un panno cattura polvere.

Successivamente imbevete un po’ d’ovatta o un panno in microfibra con dell’aceto e procedete tamponando negli angoli interessati.

Lasciate agire per un po’ di tempo, successivamente risciacquate e raschiate il resto della muffa. Ecco fatto, gli angoli saranno liberi dallo sporco.

In bagno

Anche il bagno è un’altra zona molto colpita dalla muffa, questo perché c’è un costante passaggio d’acqua che ne provoca l’accumulo.

Per togliere la muffa da tutte le aree del bagno ed in particolare nella doccia non posso fare a meno di consigliarvi l’acqua ossigenata!

Tanti ignorano l’eccellente proprietà pulente che questo prodotto possiede e vi sorprenderà se usato per la muffa.

Tutto quello che dovrete fare è mettere il prodotto direttamente su una spugnetta e sgrassare in maniera molto delicata tutte le zone interessate.

Usate il rimedio sui binari della doccia, sulle piastrelle, nel WC e in qualsiasi altra area.

Attenzione! Non usate l’acqua ossigenata su marmo o pietra naturale. Inoltre prediligete quella a 10 volumi.

In giardino

La muffa, ahimè, può colpire anche le piante, ma quando si manifesta un fenomeno del genere non dovete preoccuparvi, esistono i rimedi giusti!

Procuratevi un cucchiaino di bicarbonato, mettetelo in un vaporizzatore e aggiungete l’acqua.

Agitate il tutto e vaporizzate sulle piante tenendovi a debita distanza in modo da non danneggiare le foglie.

Ricordate di bagnare anche il terriccio con la soluzione ed ecco che la pianta avrà riacquistato il suo vigore!

Nell’armadio e nei cassetti

Una delle zone in cui è più antipatico trovare la muffa è sicuramente l’armadio e i cassetti.

La formazione della muffa in casi del genere può portare anche alla venuta delle tarme, per cui bisogna prestare molta attenzione.

Il primo consiglio che vi do è di fare una pulizia approfondita almeno una volta al mese per essere sicuri di rinfrescare il legno, usate il sapone di Marsiglia.

Mettete poi delle ciotoline piene di bicarbonato negli angoli di armadio e cassetti. Queste assorbiranno l’umidità e non avrete problemi di muffa.

Nel caso in cui si fosse già formata, toglietela usando una spugna morbida e del succo di limone

Trucchetti anti-tarme (VIDEO)

Per dire addio alle tarme potete usare i trucchetti creati apposta per voi nel seguente video!

Sui tessuti

Saprete bene che la muffa colpisce anche i tessuti.

A volte la causa è il passare del tempo, ovvero quando un tessuto sta chiuso nell’armadio per un periodo prolungato.

In altre occasioni si trasferisce, è il caso di una lavatrice molto sporca, piena di calcare e muffa, che passa la muffa da una zona all’altra.

Ad ogni modo, per toglierla in maniera efficace, preparate una pasta con bicarbonato e acqua a filo, spalmatela sulla zona con la muffa, poi fate seccare il composto.

Successivamente raschiatelo via e mettete in lavatrice.

Come togliere la muffa con rimedi naturali?

Per togliere la muffa con rimedi naturali potete usare una pasta di bicarbonato ed acqua; aceto bianco; acqua ossigenata per le zone chiare; sapone di Marsiglia.

Come togliere la muffa dalla doccia?

La muffa nella doccia va via se mescolare acqua ossigenata e bicarbonato per ottenere un composto omogeneo. Spalmatelo su uno spazzolino e strofinate le zone interessate, lasciate agire e poi risciacquate.

Come capire da dove viene la muffa?

La muffa, solitamente, si insinua nelle zone più umide della casa. A tal proposito è bene controllare gli angoli delle pareti, la cucina ed il bagno. Per quest’ultimo prestate una particolare attenzione alla doccia.

Come togliere la muffa dagli angoli?

La muffa negli angoli va via se tamponate con un panno imbevuto d’aceto sulla zona da trattare. Lasciate che agisca per un po’ di tempo, dopodiché non vi resterà che sciacquare e ripetere il procedimento finché non sarà andata via completamente.

Avvertenze

Consigliamo di usare i rimedi prima in angoli non visibili per assicurarvi di non macchiare o danneggiare ulteriormente le superfici.

Ricordate, inoltre, che se la macchia di muffa è particolarmente estesa, bisogna consultare un esperto.