aloni-ditate-porte

Come togliere Aloni e Ditate dalle porte in poche e semplici mosse

Soprattutto nelle famiglie più numerose, mantenere l’ordine non è sempre così facile. E se c’è una cosa che a volte non sopporto sono tutti i segni lasciati sulle porte.

Per togliere ditate e aloni dalle superfici non basta un semplice panno umido, ma è necessario un tipo di intervento più specifico.

E siccome nella maggior parte dei casi, facciamo riferimento a porte in legno o laccate, abbiamo bisogno di prodotti che si approccino delicatamente ad esse. Ecco perché oggi scopriremo come togliere aloni e ditate dalle porte in modo naturale!

Per iniziare

Le impronte e gli aloni sono una delle cose più fastidiose che possa capitarci di ritrovare sulle porte.

Dita unte o sporche possono lasciare un segno che può andare via soltanto con l’apposito intervento. E come ben sappiamo ogni tipo di materiale richiede un trattamento a sé.

Vediamo, dunque, cosa fare con le porte in laminato, legno e laccate!

Metodo della Patata

Chi l’avrebbe mai detto che la soluzione al nostro problema si trova in dispensa? In caso di porte laccate con aloni o ditate, possiamo provare il metodo della patata!

Parliamo di un trucchetto alquanto antico, che veniva utilizzato dalle nostre nonne per far risplendere alcune superfici.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Quello che dovrete fare, dunque, è tagliare una patata a metà e strofinarla delicatamente sulla zona da trattare come se fosse una spugnetta. Dopodiché, rimuovete ogni tipo di residuo con un panno umido in microfibra e asciugate con un panno di cotone.

Non bisogna dimenticare che la patata è un tubero dai mille utilizzi, infatti, anche con la sua acqua di cottura si possono pulire tantissime cose!

Sapone di Marsiglia

Un altro rimedio che vediamo oggi è quello con il sapone di Marsiglia. Si tratta di un prodotto estremamente versatile che ci consente di detergere in modo delicato le superfici. In questo caso, infatti, va bene con quelle laccate, laminate e in legno.

Per rimuovere le impronte più resistenti, basta versare una manciata di scaglie di sapone di Marsiglia in un catino pieno di acqua tiepida. Mescolare fino a completo scioglimento e poi bagnarci all’interno un panno morbido o un panno in microfibra al suo interno.

Fatto questo, asciugate con un panno di cotone. In questo modo eliminerete ogni traccia d’acqua, scongiurando anche la formazione di aloni.

Aceto

Siamo abituati a sentirci dire che l’aceto non va proprio utilizzato sulle superfici in legno. Ebbene, se usato con cautela non può fare altro che apportare soltanto benefici. E non solo. Si rivela una valida alternativa anche sulle superfici laccate, soprattutto in colori chiari come il bianco.

In caso di ditate o aloni, versate mezzo bicchiere di aceto di vino bianco in una ciotola contenente acqua tiepida. Mescolate in modo da unire i due liquidi e poi bagnate un panno al suo interno.

Strizzatelo leggermente e passatelo su tutte le superfici. In questo modo, oltre a detergere le porte, eliminando ogni segno, esse risulteranno anche molto più brillanti.

Infatti, costituisce anche uno degli ingredienti ottimi per lucidarle in modo naturale.

Video Trucchetti di Pulizia

Ma i nostri consigli non sono finiti qui! Ecco un video con un trucchetto utilissimo per la pulizia della casa!

Come togliere le impronte dalle porte laccate?

Per togliere le impronte dalle porte laccate si può sempre provare con il metodo della patata. Tagliate una patata a metà e strofinatene una parte sulla zona da trattare. Infine, rimuovete ogni residuo con un panno umido in microfibra.

Come togliere aloni da porte in legno?

Per togliere gli aloni dalle porte in legno si può procedere sia con un sapone neutro per piatti oppure con una soluzione a base di acqua e aceto.

Come si tolgono le impronte dai mobili?

Per togliere le impronte dai mobili, può bastare anche semplicemente un panno bagnato in acqua calda. Nei casi, invece, più persistenti basta aggiungere un po’ di detergente neutro.

Come pulire le porte bianche opache?

Se le porte sono bianche e opache, versate in un catino d’acqua un bicchiere di aceto e immergetevi all’interno un panno morbido. Passatelo, dunque, sulle superfici e poi asciugate con un panno di cotone.

Avvertenze

Consigliamo di provare i rimedi suggeriti prima su un angolino nascosto in modo da verificarne la tollerabilità.

Consigliamo, inoltre, di consultare le indicazioni offerte dalla casa produttrice.