come-fare-brillantante-lavastoviglie

Come fare il brillantante fai da te per la lavastoviglie

Avere ogni giorno dei piatti impeccabili, dato l’utilizzo intenso che se ne fa, è una delle priorità assolute nelle pulizie domestiche.

Non capita raramente che dopo un lavaggio in lavastoviglie i bicchieri e i piatti risultano opachi anziché brillanti.

Proprio qui entra in giorno l’azione del brillantante, un elemento fondamentale che fa sì che il calore e il calcare dell’acqua non rendano opache le stoviglie.

Sapete che con vari ingredienti che avrete sicuramente in casa potete fare un ottimo brillantante fai da te per la lavastoviglie?

Potete usare diversi elementi, vediamoli insieme!

Acido citrico

Il miglior rimedio nautrale che potete prendere in considerazione se parliamo di rendere brillanti i piatti in lavastoviglie è senza dubbio l’acido citrico!

La sua azione pulente è ottima per evitare la patina opaca molto fastidiosa e dona lucentezza a piatti, bicchieri e pentole!

Per usarlo, non dovrete far altro che sciogliere 150 grammi di prodotto in un litro d’acqua.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Una volta ottenuta la soluzione, usatela ad ogni lavaggio riempiendo la vaschetta del brillantante, il risultato vi sorprenderà!

Aceto

Un altro ingrediente che potete usare come soluzione per avere un lavaggio impeccabile è l’aceto!

Usato spesso anche come anticalcare, l’aceto è in grado di rendere lucide le stoviglie anche se se ne usa una quantità minima!

Inoltre per prediligerlo dovrete seguire pochi e semplici passaggi!

Rimepite 2/3 di iun flacone spray con aceto bianco o aceto di mele e 1/3 con acqua calda, mescolate gli ingredienti per avere un’unica soluzione.

Successivamente vaporizzatene un po’ su tutte le stoviglie, soprattutto fuori e dentro le pentola prima di avviare il lavaggio ed ecco fatto!

Limone

Ultimo consiglio con un ingrediente che sicuramente avete in casa è il limone!

Analogamente all’aceto, anche quest’elemento dona brillantezza alle stoviglie, in più lascerà anche un profumo inebriante!

Per usarlo potete scegliere due metodi:

  • Il primo è mettere nel cestello della lavastoviglie alcuni limoni premuti che magari avete usato per cucinare.
  • Il secondo è filtrare il succo di due limoni, diluirlo con acqua e creare una soluzione spray perfetta da vaporizzare sulle stoviglie prima del lavaggio!

Per pulire la lavastoviglie

Naturalmente non sono solo i rimedi che usiamo a rendere i piatti brillanti, ma bisogna anche avere un elettrodomestico sempre pulito!

Per pulire la lavastoviglie ci sono diversi metodi, alcuni scelgono di staccare la spina dell’apparecchio e di procedere con un lavaggio manuale per sgrassare alcune zone critiche.

Tuttavia un metodo infallibile sono i lavaggi a vuoto che vanno effettuati almeno una volta al mese.

Questi possono essere fatti in vari modi:

  • Bicarbonato di sodio: un ingrediente importantissimo per la pulizia degli elettrodomestici. Dovrete mettere 3 cucchiai sul fondo della lavastoviglie e avviare un lavaggio a vuoto a temperature alte.
  • Acido citrico: non solo come brillantante, l’acido citrico è perfetto anche per ottenere di nuovo la lavastoviglie pulita e priva di calcare. Create la soluzione con 150 grammi di prodotto e un litro d’acqua, versate nella lavastoviglie e avviare il lavaggio a vuoto.
  • Aceto: ritorna anche l’aceto tra i rimedi, dovrete mettere circa 2 tazze di prodotto sul fondo e avviare il lavaggio.

Avvertenze

Vi ricordo di leggere sempre eventuali istruzioni di fabbrica dell’elettrodomestico prima di adottare qualsiasi rimedio.