come-risolvere-problemi-cucina-aceto

Come usare l’aceto bianco in cucina?

Chi è amante dei rimedi naturali non può proprio fare a meno dell’aceto!

La ragione è che, in effetti, quest’ingrediente si può usare in moltissime aree della casa e permette di rendere molte superfici super pulite e soprattutto lucide e brillanti!

C’è chi lo predilige in bagno, chi per i vetri, chi in cucina o in lavatrice. Insomma, ovunque venga adoperato, dà i suoi splendidi risultati!

Oggi ci occuperemo di vedere come questo può essere un aiuto in una zona della casa che è particolarmente soggetta a sporcarsi.

Scopriamo insieme come usare l’aceto bianco in cucina!

Addio calcare!

Se c’è un tipo di sporco contro cui l’aceto è infallibile, questo è senza ombra di dubbio il calcare!

Ogni volta che si vuole dire addio al calcare, basta prendere mezzo bicchiere d’aceto e vedrete che risultato otterrete!

Siete curiosi di sapere come fare? Ve lo dico subito!

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Non dovrete far altro che diluire mezzo bicchiere d’acqua e mezzo bicchiere d’aceto bianco d’alcol.

Trasferite il tutto all’interno di un flacone spray e vaporizzate sulle zone colpite dal calcare. Lasciate agire per almeno mezz’ora.

Successivamente passate una spugnetta per togliere definitivamente le macchie ed ecco fatto, il calcare non sarà più un problema!

Per i mobili

Un altro modo di usare l’aceto è per i mobili!

Pensate a quelli della cucina che raccolgono quotidianamente il vapore dei cibi che prepariamo, oppure che si sporcano perché colano delle bevande o ci sono briciole di cibo.

Insomma, potremmo dire che non sono costantemente puliti e privi di cattivi odori!

Se volete risolvere questi piccoli incovenienti all’ordine del giorno, tutto quello che dovete fare è mettere mezzo bicchiere d’aceto in una ciotola con aqua calda e usare la soluzione per lavare i mobili!

Nel caso in cui non volete rinunciare a spargere anche un buon profumo di fresco, potete aggiungere al composto anche il succo di un limone!

Mai più incrostazioni

Oltre ai fattori sopra riportati, un fenomeno che di certo non manca in cucina è lo sporco ostinato su pentole e padelle.

Con l’aceto non avrete mai più incrostazioni impossibili da rimuovere!

Vi basterà mettere un po’ di prodotto direttamente sulla spugna oppure inserire mezzo bicchiere d’aceto in un vaporizzatore.

Spruzzate poi il composto sull’incrostazione, aggiungete dell’acqua bollente e lasciate così per qualche ora.

In seguito strofinate per togliere definitivamente lo sporco e vedrete il risultato!

Contro i cattivi odori

L’ultimo problema che si trova spesso in cucina sono gli odori sgradevoli.

Questi possono essere generati da vari fattori quali cibi bruciati, pietanze a base di pesce o uovo oppure la frittura.

L’aceto è l’ideale contro i cattivi odori e li farà andare via in men che non si dica!

Dovrete soltanto mettere a bollire un pentolino con acqua e mezzo bicchiere d’aceto. Una volta che arriva ad ebollizione, spegnete il fuoco e lasciate che il vapore mangi tutti gli odori.

Avvertenze

Vi ricordo di provare i metodi prima in un angolino nascosto così da assicurarvi di non danneggiare alcuna superficie.