aceto-bagno

Tutti i metodi che devi sapere per usare l’Aceto d’Alcol in Bagno

Se c’è un ingrediente naturale che è perfetto davvero per tutto, quello è l’aceto d’alcol!

In cucina, per i pavimenti, in lavatrice, in lavastoviglie…insomma, una vera e propria risorsa in casa.

Proprio per il suo prezioso aiuto in casa oggi vi dirò come usarlo in bagno così da farlo tornare come nuovo in poco tempo!

Attenzione! Prima di proseguire con i rimedi, vi ricordo che questo prodotto non può essere usato su marmo o pietra naturale.

Contro il calcare

Il primissimo metodo che vi consiglio con l’aceto in bagno non poteva che essere contro il calcare!

È proprio per questa tipologia di sporco che l’aceto dà il meglio di sé!

Dovrete riempire un vaporizzatore per 3 parti con aceto d’alcol e 1 parte con acqua (meglio se demineralizzata).

Successivamente spruzzate il composto su tutte le zone piene di calcare e lasciate agire per qualche minuto.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Strofinate, quindi, con una spugna e risciacquate accuratamente…addio calcare!

Per lucidare le ceramiche

Le ceramiche del bagno sono sempre gli elementi a cui prestiamo maggiormente attenzione.

Quando si accumula lo sporco o gli aloni gialli, tuttavia, perdono la loro lucentezza.

Per rimediare a questo problemino basterà semplicemente dell’aceto d’alcol!

Versatene un po’ direttamente nella tazza interna del WC, poi strofinate con uno scopino. Successivamente mettetene un po’ sulla spugna e passatela sugli altri sanitari.

Risciacquate e vedrete che risultato!

Addio muffa

Con l’aceto potete dire addio alla muffa anche negli angoli più nascosti!

Ahimè, succede più spesso di quanto si pensi che la muffa sia presente all’interno del bagno, ma con questo prodotto non avrete più problemi!

Dovrete vaporizzarlo sulle zone interessate e lasciarlo agire per almeno 15 minuti, poi andate a raschiare delicatamente con una spazzolina dalle setole morbide.

Vedrete che piano piano tutto lo sporco verrà via facilmente!

Per la doccia

Prima abbiamo parlato del calcare, ma adesso affermiamo che la zona del bagno in cui è più semplice trovarlo è la doccia!

Non solo a causa dell’acqua, ma anche i residui di prodotti per la cura personale restano attaccati formando delle macchie antiestetiche.

Ebbene, per mettere a nuovo la doccia create un composto con 250 ml d’acqua e 400 d’aceto, poi aggiungete qualche goccia di olio essenziale per profumare.

Travasate tutto in un flacone spray e spruzzate in tutta la doccia, lasciando agire per una ventina di minuti.

Strofinate con una spugna e quando risciacquerete sarete sorpresi dal risultato!

Pavimenti

I pavimenti del bagno sono quelli a cui fare più attenzione a causa, principalmente, dei capelli.

Quando volete ripulire i pavimenti da cima a fondo e renderli lucidi, basterà mettere mezzo bicchiere d’aceto d’alcol nel secchio ed ecco fatto!

Ricordate, tuttavia, che non potete usare il metodo in caso di pavimenti in marmo o pietra naturale.

Video-trucchetto per le fughe

Le fughe dei pavimenti sono sempre una bella gatta da pelare in quanto risultano difficili da pulire oltre che faticose.

Ma proprio per questo io ho creato un video con tutti i trucchetti che potete usare per far tornare le fughe come nuove!

Per vetri e specchi

Concludiamo la lista delle cose che potete fare in bagno con questo splendido prodotto con vetri e specchi!

Potete usarlo in ogni caso, dai vetri più puliti agli specchi pieni di incrostazioni di calcare!

Dovrete semplicemente metterne un po’ su una spugnetta morbida e passarla sulle zone interessate.

Poi andate a risciacquare con un panno in microfibra e asciugate con un panno in cotone.

Come togliere il calcare con l’aceto d’alcol?

Basterà riempire un vaporizzatore per 3 parti con aceto e 1 parte con acqua, aggiungete anche il succo di 1 limone. Vaporizzate il composto sulle parti interessate e passate una spugnetta.

Come pulire la doccia con l’aceto d’alcol?

Basta spruzzare l’aceto in ogni zona della doccia, partendo dal soffione fino alle piastrelle e lasciare agire per circa 10 minuti. Successivamente strofinate per togliere lo sporco e risciacquate.

Quanto aceto d’alcol serve in bagno?

Ci si deve regolare in base alla grandezza del bagno e alle macchie presenti. Più o meno con 1 bicchiere d’aceto diluito con acqua si dovrebbe tranquillamente creare un detergente naturale che possa essere usato anche più giorni.

Come usare l’aceto d’alcol in cucina?

In cucina l’aceto d’alcol è perfetto per superfici ed utensili in acciaio, per le piastrelle incrostate, in lavastoviglie e quant’altro.

Avvertenze

Ricordo, al fine di non danneggiare le superfici, che l’aceto d’alcol può andare su tutte le superfici tranne marmo e pietra naturale.