come-avere-panni-bianchi-in-lavatrice

6 Trucchetti per avere capi più bianchi in lavatrice

Con il passare del tempo, i nostri capi bianchi potrebbero iniziare ad ingiallirsi o a perdere il loro candore originario a causa di lavaggi sbagliati o di macchie.

La prima cosa che pensiamo in questi casi è di non poterli più indossare e di dover rinunciare a quel capo tanto amato! Ma non è così!

Sapete, infatti, che è possibile avere capi più bianchi in lavatrice ricorrendo solo ad ingredienti che sicuramente avrete in dispensa o, in ogni caso, facili da reperire? Ebbene sì, vediamo insieme quali sono!

Bicarbonato

Il primo ingrediente che vi proponiamo è il bicarbonato di sodio, il quale è noto proprio per la sua funzione smacchiante e sbiancante. Inoltre, è in grado anche di neutralizzare i cattivi odori che spesso ritroviamo sui nostri capi!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è aggiungere mezza tazza di bicarbonato nella vaschetta della lavatrice o direttamente all’interno del cestello e avviare, poi, il ciclo di lavaggio adatto ai vostri capi. E voilà: i vostri capi saranno bianchi come non mai!

Aceto

Un altro ingrediente noto per le sue proprietà sbiancanti è sicuramente l’aceto, il quale è efficace per ravvivare il colore naturale del bucato anche in caso di capi sbiaditi!

Versate, quindi, una tazzina d’aceto nella vaschetta della lavatrice, avviate il ciclo di lavaggio e il gioco è fatto! Per un effetto più efficace, potete anche aggiungere un po’ di bicarbonato!

Percarbonato di sodio

In alternativa al bicarbonato, potete utilizzare un prodotto “cugino” dalla proprietà sbiancante più efficace. Di cosa stiamo parlando? Del percarbonato di sodio, una polverina considerata un’alternativa ecologica rispetto alla candeggina grazie alla sua forte azione sbiancante! 

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Versate, quindi, un misurino di prodotto in lavatrice e avviate, poi, un programma di lavaggio ad alte temperature. Ricordatevi, infatti, che la funzione sbiancante del percarbonato si attiva solo con temperature superiori ai 40°.

Vi consigliamo, perciò, di prediligere una temperatura di 50° C, così da farlo agire in modo ottimale durante il lavaggio.

N.B Ovviamente, consultate sempre le etichette di lavaggio dei vestiti per essere certi di poterli lavare a quelle temperature.

Succo di limone

Dopo il bicarbonato e l’aceto, come poteva mancare all’appello il tanto noto limone, l’agrume dalle molteplici proprietà tra cui quella sbiancante? Come se non bastasse, poi, emana anche un odore inebriante in grado di far profumare il vostro bucato come non mai!

Per usarlo, dovrete semplicemente inserire il succo filtrato di un limone all’interno di un misurino e aggiungerlo, poi, in lavatrice direttamente nel cestello.

Come se non bastasse, poi, può essere utilizzato anche come ammorbidente naturale, versando una miscela composta da un litro d’acqua e il succo di un limone e mezzo direttamente nella vaschetta dell’ammorbidente!

A tal proposito, ecco per voi un video per vedere come fare!

Tea Tree Oil

Solitamente il Tea tree oil viene usato per “rinfrescare” i tessuti grazie alla sua azione anti-batterica e pulente. In realtà, però, è in grado anche di sbiancare i capi e conferire loro un buon profumo.

Perciò, per provarlo, vi basterà aggiungere 5 gocce d’olio al detersivo che di solito usate in lavatrice e il gioco è fatto! Non solo i vostri capi saranno più bianchi, ma profumeranno anche di fresco!

Acqua ossigenata

Infine, vediamo un ultimo rimedio per sbiancare i capi e per rimuovere le macchie gialle più ostinate: l’acqua ossigenata! Versate, quindi, nella vaschetta della lavatrice 1 cucchiaio di prodotto e procedete con il lavaggio.

Se le macchie risultano essere particolarmente ostinate, potrete pretrattarle, versando qualche goccia su un batuffolo di cotone e tamponando sullo sporco: i vostri panni avranno di nuovo il candore originario!

N.B Quella che dovrete usare in questo caso è l’acqua ossigenata per uso domestico, ovvero al 3% o a 10 volumi.

Avvertenze

Vi ricordiamo di consultare sempre le etichette di lavaggio prima di procedere con i rimedi indicati.

Perché i bianchi si ingialliscono?

Le cause per cui i tessuti e i capi di colore bianco si ingialliscono sono numerose. Tra queste: l‘invecchiamento delle fibre tessili, i lavaggi a temperature troppo basse e una scorretta suddivisione di capi colorati e capi bianchi al momento del lavaggio.

Come smacchiare tessuti ingialliti dal tempo?

In caso di macchie, vi basterà cospargerle con una pasta composta da acqua e bicarbonato e lasciare agire per un po’. Il bicarbonato, infatti, svolge un’azione assorbente e smacchiante. A questo punto, avviate un ciclo di lavaggio delicato.

Come togliere aloni gialli da maglie bianche?

Create una soluzione composta da un cucchiaio di carbonato e tre di acqua e cospargetela sulle zone gialle da trattare. Strofinate e lasciate agire. Poi lavate in lavatrice con un detersivo delicato che abbia potere sbiancante: avrete di nuovo la vostra t-shirt bianca e splendente.

Come togliere le macchie gialle di sudore dai vestiti bianchi?

Diluite 20 grammi di sale sale in 125 ml di alcool. Strofinate la macchia aiutandovi con uno spazzolino, dopodiché lasciate agire per circa 30 minuti e infine risciacquate.

Come sbiancare capi con l’aceto?

Vi basterà semplicemente versare una tazza di aceto di vino bianco in 1 litro di acqua, e lasciare agire per 1 ora. Sciacquare in abbondante acqua e asciugare all’ombra.