recuperare-piante-dopo-vacanze

Come recuperare le Piante dopo le vacanze?

Quando si rientra in casa dopo una bella vacanza, ci sono sempre delle cose da recuperare e a cui prestare attenzione.

Pensate, ad esempio, a qualche angolo dell’ambiente che deve essere ripulito per bene o alle piante che sono rimaste per giorni senz’acqua.

Purtroppo può capitare di vederle un po’ deboli e secche, ma non preoccupatevi!

Oggi vi dirò tutto quello che serve sapere su come recuperare le piante dopo le vacanze!

Via fiori e foglie secche

La prima e più importante cosa da fare per dare nuova vita alle piante è mandare via i fiori e le foglie secche.

Questi possono impedire la buona crescita della pianta, per cui vanno tagliati.

Inoltre è bene fare anche una potatura dei rami e delle foglie che sono cresciuti in maniera eccessiva o disordinata.

Tale passaggio darà un aspetto ordinato alla pianta e la farà crescere rigogliosa e splendente!

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Attenzione ai parassiti

I parassiti sono i primi nemici delle piante, soprattutto in estate e nei giorni in cui sfuggono al nostro controllo.

Dunque fate un passaggio accurato tra tutte le piante e controllate che non vi siano parassiti che stanno attaccando le piante.

Se così fosse, riempite uno spruzzino con acqua e 1 cucchiaio di scaglie di sapone di Marsiglia.

Agitate il flacone e spruzzate a distanza sulle piante. Il sapone allontanerà i parassiti e creerà una patina protettiva.

Tutti i metodi (VIDEO)

Al fine di spiegarvi tutti i metodi per mandare via i parassiti dalle piante, ho preparato un video che potrà esservi d’aiuto!

Bagnare le foglie

Stando diversi giorni senza la vostra cura diretta, ritroverete sicuramente le foglie con uno strato sottile di polvere.

A tal proposito è bene pulirle accuratamente non solo per dare loro nuova lucentezza, ma soprattutto per mandare via eventuali parassiti.

Dovrete creare un composto con 50 ml di aceto e 150 ml d’acqua, poi immergete un batuffolo di cotone nella soluzione, strizzatelo e usatelo per pulire le foglie.

Dopo saranno super rigogliose!

Metodo della vasca da bagno

Fare un vero e proprio bagno alle piante è la soluzione migliore per prendersene cura dopo vari giorni di allontanamento.

Per idratarle a fondo, dunque, non posso fare altro che consigliarvi il metodo della vasca da bagno!

Tutto quello che dovrete fare è riempire la vasca con acqua fino a 10/15 cm di spessore, poi immergete i vasi delle piante all’interno.

I buchi che si trovano alla base dei vasi assorbiranno man mano tutta l’acqua necessaria alle piante.

Concime naturale

Infine vediamo come fare un concime naturale che possa risvegliare le piante e renderle perfette anche dopo le vacanze!

Quello che vi consiglio principalmente è con i fondi di caffè!

Basterà soltanto prendere dei fondi di caffè asciutti e spargerli nel terreno delle piante. L’azoto in essi contenuto sarà l’ideale per curare le piante.

Inoltre le proprietà dei fondi di caffè sono importanti anche per stimolare alcune importanti funzioni vitali delle piante.

Quanto tempo possono stare le piante senz’acqua?

A seconda della pianta si possono calcolare i giorni di resistenza senz’acqua. In linea di massima, per le piante più comuni, è bene non andare mai oltre i 4-5 giorni, altrimenti si comprometterebbe lo stato di salute della pianta.

Come innaffiare le piante quando non si è in casa?

Potete usare vari metodi, tra i più efficaci c’è quello della bottiglia: bucate una bottiglia in plastica ai lati e alla base, incastratela nel terreno con il tappo all’insù e riempite d’acqua. Poi chiudete il tappo e lasciate che il terreno assorba quanto gli occorre.

Come si fa a salvare una pianta?

Per salvare una pianta bisogna potarla, nutrirla, togliere i parassiti e prendersene cura giorno dopo giorno esponendola il tempo che occorre al solo e facendo assorbire tutte le proprietà necessarie.

Avvertenze

Vi ricordo di usare questi metodi solo dopo esservi assicurati della natura delle vostre piante in modo da non danneggiarle.