innaffiare-piante-vacanze

Come innaffiare le Piante quando sei in Vacanza per non rovinarle

Dopo un anno di lavoro, stress e routine che si ripete ogni giorno, è arrivato il momento di andare in vacanza!

La valigia è pronta e tutto è sotto controllo tra pulizie, elettrodomestici e quant’altro…ma le piante?

Beh, quelle rappresentano una delle preoccupazioni maggiori in quanto potrebbero seccarsi o appassire.

Proprio per questo oggi ho pensato di dirti tutto quello che serve sapere su come innaffiare le piante in vacanza per non rovinarle!

Metodo del filo di cotone

Il primo suggerimento che vi do per prendervi cura delle piante mentre non siete in casa è il filo di cotone.

Questo metodo è molto semplice e pratico, vi dico subito come farlo!

Dovrete semplicemente riempire un secchio d’acqua (più grande sarà il secchio, più tempo le piante saranno idratate) e procurarvi una corda di cotone.

Successivamente mettete una parte della corda nel secchio e l’altra nel terreno della pianta.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

L’acqua attraverserà il cotone della corda fino ad andare nella pianta e resterà innaffiata a lungo!

Bagno alle piante

Ebbene sì, questo rimedio prevede di fare un vero e proprio bagno alle vostre piante!

Dal momento che l’acqua da usare è tanta, vi consiglio tale metodo per le piante che ne hanno bisogno in quantità maggiori, come quelle tropicali.

Dovrete immergere i vasi forati alla base all’interno di una vasca piena d’acqua.

Man mano il terreno assorbirà l’acqua necessaria che manterrà le piante vigorose per almeno un’intera settimana.

Bottiglia d’acqua

Un altro trucchetto molto interessante, nonché estremamente diffuso è quello della bottiglia d’acqua.

La prima cosa da fare è innaffiare il terreno in modo che l’acqua che andrete a mettere nella bottiglia non sia subito assorbita.

Prendete poi una bottiglia di plastica, la grandezza deve andare in proporzione alla grandezza del vaso, per cui se il vaso è piccolo, potete prendere una bottiglina.

A questo punto andate a fare 3 fori sulla base della bottiglia e 6 fori ai lati.

Ora fate un po’ di spazio nel terreno e inserite la bottiglia, la parte con il tappo deve fuoriuscire dal terreno.

Adesso non vi resta che riempire la bottiglia d’acqua e chiudere poi con il tappo così da non farla evaporare.

I fori che adesso toccano il terreno saranno preziosi per distribuire ed irrigare il terreno uniformemente.

Metodo dei sacchetti di plastica

Questo metodo prevede la creazione di piccole serre usando dei sacchetti di plastica!

Attenzione! Non utilizzate questo metodo alla luce diretta del sole o con piante grasse poiché potrebbero surriscaldarsi.

Bene, prendete 4 picchetti di legno da posizionare agli angoli del vaso, poi innaffiate la pianta come fate abitualmente senza usare un quantità eccessiva d’acqua.

Ora dovrete posizionare la pianta alla luce indiretta del sole e coprirla con un sacchetto di plastica abbastanza grande.

Fate in modo che la plastica non tocchi le foglie, per questo regolatevi con l’altezza giusta dei picchetti di legno.

Vedrete che l’acqua evaporata salirà sul sacchetto e scenderà di nuovo, innaffiando le piante.

Sottovaso

In ultimo vediamo il metodo con il sottovaso!

Si tratta della soluzione più semplice e pratica, ma ve la sconsiglio nel caso in cui avete delle piante che richiedono una particolare attenzione.

Non dovrete far altro che mettere la pianta in un vaso forato, poi riempite il sottovaso con acqua in modo che questa possa essere assorbita dalla pianta attraverso i fori.

Ecco fatto!

Trucchetto per gli insetti

Una delle cose che colpisce e fa soffrire maggiormente le nostre piante sono le continue invasioni di insetti.

Quando si va in vacanza la situazione sfugge al nostro controllo, ma si possono adottare dei metodi per allontanarli il più possibile.

Vediamo insieme un trucchetto anti-insetto nel video che ho preparato per voi!

Come innaffiare le piante quando non sei a casa?

Ci sono vari metodi da poter usare, tra quelli più efficaci c’è il rimedio con le bottiglie in plastica forate, il sottovaso pieno d’acqua, il bagno alle piante e quant’altro.

Come innaffiare le piante con la bottiglia?

Dovrete fare 6 fori ai lati e 3 fori alla base di una bottiglia. Posizionatela nel terreno e riempite d’acqua. Poi chiudete il tappo (che deve fuoriuscire dal terreno) e lasciate che la pianta assorba tutta l’acqua che occorre.

Come non far appassire le piante?

Per non far appassire le piante bisogna conoscere bene le modalità di irrigazione e l’esposizione che a loro serve rispetto ai raggi solari. Inoltre è da tenere sotto controllo l’invasione di insetti e parassiti che le possono uccidere.

Come irrigare i vasi sul balcone?

Vi consiglio di usare dei vasi forati alla base, in modo da lasciare l’acqua nel sottovaso e lasciare che la pianta assorba tutta la quantità d’acqua che le occorre anche quando siete via.

Avvertenze

Prima di seguire i consigli indicati, consultate sempre le modalità di cura di ogni singola pianta. Inoltre tenete presente che i metodi dati nell’articolo sono validi per un periodo massimo di una settimana.