ciotola-forno

Basta una Ciotola per pulire il forno senza fatica

Avete mai sentito parlare del metodo della ciotola per il forno? Molto spesso durante la cottura delle pietanze, da queste stesse possono cascare residui di cibo che si vanno ad incrostare sul fondo.

Per non parlare degli schizzi d’olio che possono andarsi a fissare sulle pareti e dalla difficile rimozione.

Se anche a te è capitato di strofinare tanto tempo senza raggiungere i risultati sperati, oggi ti mostreremo come pulire il forno con il super efficace metodo della ciotola!

Vantaggi

Prima di iniziare, è bene specificare quali sono i reali vantaggi del metodo della ciotola.

Ci serve, infatti, principalmente per ammorbidire tutti i residui di cibo bruciacchiati oppure le macchie più resistenti. In questo modo, dunque, sarà più facile per noi strofinare e rimuovere tutto al primo colpo.

E non solo! É anche un modo molto utile per rimuovere tutti i cattivi odori dal forno.

Per realizzare questo trucchetto il forno dovrà essere acceso, per cui vi raccomando di fare molta attenzione a non scottarvi.

Ingredienti

Come in molti dei nostri rimedi, utilizziamo principalmente prodotti che abbiamo già in casa o facilmente reperibili.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Vediamo subito di che si tratta.

  • una ciotola idonea per il forno di media grandezza
  • acqua q.b
  • 2 bicchieri di aceto

Per quanto riguarda le ciotole, basta procurarvene una in coccio, o ancora più semplice in vetro. Insomma, è necessario che riesca a sopportare le alte temperature del forno senza danneggiarsi.

Invece in merito all’aceto, potete tranquillamente utilizzare sia quello di vino bianco che bianco di alcol. Entrambi hanno una funzione non solo sgrassante ma anche anti-odore.

Preparazione

Prepararlo è davvero semplice, basta solo fare un po’ di attenzione a non scottarvi. Per questo, vi raccomandiamo di utilizzare dei guanti protettivi quando a contatto con le alte temperature.

Specificato questo, vediamo come fare. Come prima cosa, rimuovete le leccarde e griglie dal forno e mettetele da parte. É necessario che sia completamente vuoto affinché raggiunga l’effetto desiderato.

Accendete il forno e preriscaldate a 180°. Fatto questo, in una pentola versate la quantità d’acqua sufficiente riempire la ciotola per metà e portate ad ebollizione. Una volta raggiunto il bollore, spegnete i fornelli e versate l’aceto.

Ora spegnete il forno e aprite lo sportello facendo attenzione ai vapori caldi. A questo punto inserite la ciotola e poggiatela sul fondo, dopodiché chiudete nuovamente lo sportello.

Dovrà rimanere all’interno per circa 30 minuti, il tempo necessario per far evaporare tutto il liquido. Il calore, infatti, agendo sulla soluzione farà sì che tutte le incrostazioni e macchie si vadano ad ammorbidire.

Per di più grazie alle proprietà antibatteriche dell’aceto, sarà ancora più facile rimuovere i cattivi odori.

Trascorso il tempo necessario, rimuovete la ciotola e passate alla pulizia del forno.

Pulizia del forno

Una volta ammorbidite tutte le tracce possiamo procedere con la pulizia.

Se è avanzata della soluzione nella ciotola, potete bagnarci una spugnetta all’interno e strofinare su tutte le macchie. É importante sottolineare che il forno non dovrà essere bollente ma nemmeno troppo freddo.

Per cui, iniziate con la pulizia solo quando avrà raggiunto una temperatura media.

Qualora, invece, la soluzione fosse evaporate del tutto potreste provare con una pasta realizzata con 3 cucchiai di bicarbonato e 1 di acqua. Mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo e passatelo su tutte le superfici aiutandovi con una spugnetta.

Infine, sciacquate con un panno umido in microfibra et voilà.. più splendido che mai!

Video Trucchetti di Pulizia

Ma i nostri consigli non finiscono qui! Ecco un video con un trucchetto utile per la pulizia del forno!

Come pulire il forno senza fare fatica?

Per rimuovere tutte le incrostazioni senza fatica, basta preparare una pasta con 3 cucchiai di bicarbonato e uno d’acqua. Applicare il composto su una spugnetta e strofinare sulle superfici. Sciacquate infine con un panno umido.

Come si pulisce l’interno del forno?

Per pulire efficacemente l’interno del forno, potete provare il metodo della ciotola. Versate in una ciotola acqua bollente e due bicchieri di aceto. Riponetela nel forno precedentemente preriscaldato a 180° (ormai già spento). Lasciate in posa per 30 minuti, dopodiché rimuovetela e cominciate a strofinare le pareti con un sapone per piatti solo quando il forno non sarà troppo caldo.

Come pulire il forno molto sporco?

Se il forno è molto sporco, preriscaldatelo a 180 e una volta raggiunta la temperatura, spegnetelo e riponeteci all’interno una ciotola con acqua bollente e due bicchieri di aceto. Lasciate in posa per 30 minuti, dopodiché rimuovetela e cominciate a strofinare le pareti con un sapone per piatti solo quando il forno non sarà troppo caldo.

Come togliere le macchie di grasso bruciato dal forno?

Per togliere le macchie di grasso bruciato dal forno, basta preparare una pasta con 3 cucchiai di bicarbonato e uno d’acqua. Applicatela sulle macchie e lasciate in posa per 20 minuti. Trascorso questo tempo, strofinate con una spugnetta e passate un panno umido in microfibra.

Avvertenze

Fate molta attenzione a non scottarvi quando il forno è in funzione, e quando non necessario staccate la spina.

Ricordiamo, inoltre, consultare le etichette di produzione in modo da verificare la tollerabilità dei prodotti.