usare-aceto-forno

Come pulire e togliere le incrostazioni dal forno con l’aceto!

Se c’è un elettrodomestico in casa in grado di venirci in soccorso per preparare pietanze buone e saporite tutte da gustare, questo è il forno!

Per quanto ci facilita la vita durante la preparazione dei pasti, però, diventa veramente faticoso dopo pulirlo a causa delle macchie di grasso, di bruciato e delle incrostazioni che si attaccano ovunque.

Per fortuna, però, è possibile pulire il forno con l’aceto, un ingrediente da dispensa in grado di sgrassare e disincrostare a fondo. Vediamo come usarlo!

Pulizia del vano forno

La parte del forno che più tende a presentare incrostazioni è sicuramente il vano, il quale prima “ospita” le nostre teglie e poi ci restituisce dei piatti super buonissimi da gustare. 

In questo caso, quindi, potete usare l’aceto, il quale è in grado di rimuovere tutte le macchie e lo sporco accumulato.

Tutto ciò che dovrete fare è aggiungere mezzo bicchiere di aceto bianco di alcol in 1 litro di acqua e travasare il tutto in un flacone spray.

Dopodiché, spruzzate la miscela all’interno del vano forno e insistete, in particolare, sulle parti in cui sono presenti maggiormente le incrostazioni e le macchie. Strofinate, poi, con una spugnetta imbevuta di acqua fino a rimuovere tutto lo sporco.

In alternativa, potete anche portare ad ebollizione 2 bicchieri di aceto bianco di alcool e versarli, poi, in due ciotole da riporre nel forno quando sono ancora fumanti.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Chiudete, quindi, lo sportello del forno e lasciatele agire per circa 30 minuti, in modo che i fumi possano ammorbidire lo sporco e le incrostazioni presenti.

Infine, aprite lo sportello e risciacquate con acqua e aceto bianco lavando via gli ultimi residui e ottenendo, così, un forno pulitissimo.

N.B Assicuratevi che il forno sia raffreddato prima di risciacquarlo e che la corrente sia staccata.

Pulizia delle griglie

Avete pulito il vano forno? Bene! È ora di provare l’aceto bianco per pulire le griglie!

Iniziate, quindi, con l’estrarre le griglie e metterle nel lavandino. Dopodiché, versate l’aceto bianco di alcool in un flacone spray, spruzzatelo direttamente sulle griglie e lasciate agire per un po’.

A questo punto, utilizzate una spugna per strofinare sui punti dove le incrostazioni sono più evidenti e risciacquate con acqua: le griglie saranno super pulite!

Pulizia del vetro del forno

Infine, ci manca solo la pulizia del vetro forno. In questo caso, vi consigliamo di creare una soluzione composta da 2 cucchiai di aceto bianco di alcol 400 ml di acqua e di versare la miscela in un contenitore spray.

Spruzzate, quindi, il composto e lasciate agire per circa 15 minuti, dopodiché strofinate con una spugna morbida sulle macchie da pulire. Infine, risciacquate la spugna fino a quando il vetro non vi sembrerà pulito.

Se le macchie sono molto ostinate e non vanno via con questo rimedio, allora provate a riscaldare il forno a una temperatura di circa 40° C prima di pulirlo, dopodiché aprite il forno, aspettate qualche minuto per lasciarlo raffreddare un po’ e spruzzate la soluzione di aceto e acqua.

Lasciate agire per un po’, dopodiché risciacquate con una spugna imbevuta di acqua. Il vetro sarà così pulito da potervi specchiare!

Avvertenze

Vi ricordiamo di consultare sempre le etichette di produzione prima di provare i rimedi suggeriti così da non danneggiare il vostro forno. Inoltre quando siete in procinto di pulirlo, assicuratevi che la corrente sia staccata.

Come togliere le macchie di bruciato dal vetro del forno?

Il vetro del forno può essere pulito con una miscela composta a da bicarbonato, acqua e 2 cucchiai di aceto. Vaporizzate, quindi, il composto sul vetro, lasciate agire, dopodiché strofinate con una spugnetta.

Come pulire il forno con l’aceto bianco?

Aggiungete mezzo bicchiere di aceto in 1 litro di acqua e versate il tutto in un flacone spray. A questo punto, vaporizzate la miscela sulle pareti del forno e strofinate con una spugnetta imbevuta di acqua fino a rimuovere tutto lo sporco.

Cosa mettere nel forno dopo averlo pulito?

Non dovrete far altro che preriscaldare il forno a 180 gradi per 15 minuti, poi spegnetelo senza aprire lo sportello.
Successivamente imbevete un pezzo di pane raffermo in aceto di vino bianco, aceto d’alcol o aceto di mele, trasferitelo in una ciotola e mettetela nel forno chiuso per un’intera notte. L’indomani togliete la ciotola e lasciate lo sportello del forno aperto per far arieggiare.

Come ammorbidire lo sporco delle pareti del forno?

Dovrete riempire una ciotola con acqua e 2 bicchieri di aceto.
Tagliate poi il limone a fette e mettetelo nel composto. A questo punto dovrete inserirla nel forno e accendere a 200 gradi per una ventina di minuti.
Una volta trascorso il tempo necessario, spegnete il fuoco e fate intiepidire un po’e con una spugna o una spazzolina apposita strofinate sullo sporco. 

Come togliere l’odore di plastica bruciata dal forno?

Se in forno c’è odore di plastica bruciata, possiamo provare a pulirlo con una miscela di aceto e acqua in parti uguali e trasferite in uno spruzzino. Accendete il forno a 60° per una mezz’ora, dopodiché spegnetelo (e tenete la spina staccata). A forno tiepido spruzzate la soluzione e pulite il tutto con una spugnetta.