pulire-forno-aceto-alcol

Come pulire tutto il Forno con l’aceto di alcol

Anche con le temperature più bollenti, non riusciamo a rinunciare a piatti elaborati ma estremamente gustosi.

Ed in questo caso, il forno diventa il nostro migliore amico, ma quanto è difficile rimuoverne le macchie!

Durante la cottura, inoltre, possono cascare i residui di cibo e incrostarsi sulle pareti. Per non parlare della puzza di bruciato. Ma sapevate che basta un solo ingrediente per averlo come nuovo? Oggi, infatti, scoprirete come pulire tutto il forno con l’aceto di alcol!

Per iniziare

Non tutti sanno che l’aceto bianco di alcol rappresenta un potente alleato nella rimozione dello sporco. Inoltre, è utilissimo contro il calcare al punto tale da essere utilizzato anche per effettuare una pulizia più profonda sia della lavatrice che della lavastoviglie.

E non solo. A differenza dell’aceto di vino bianco e di quello di mele è completamente inodore, il che rappresenta un punto in più per chi non ne gradisce l’odore pungente.

Una volta spiegato perché utilizzarlo, vediamo subito come fare!

Per le pareti

Le pareti del forno sono quelle maggiormente colpite dallo sporco e dalle tracce di unto. Soprattutto sul fondo, può capitare di ritrovare dei pezzetti di cibo tutti incrostati che non vogliono proprio andare via.

Un esempio possono essere le tracce di impasto dei dolci.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Prima di iniziare, è bene specificare che dovranno essere rimossi dal forno tutte le leccarde e le griglie in modo da non ostacolarne la pulizia.

A questo punto preparate una soluzione diluendo mezzo bicchiere di aceto di alcol in mezzo litro d’acqua. Trasferite il liquido in un contenitore spray e vaporizzatelo su tutte le superfici.

Insistete in particolar modo su quelle maggiormente sporche. Contro le tracce più ostinate, potete anche lasciare la soluzione in posa per 15 minuti prima di iniziare a strofinare.

Dopodiché, prendete una spugnetta e strofinate su tutte le tracce. Passate, infine, un panno umido in microfibra.

Oltre ad aver eliminato tutto lo sporco, questo trucchetto vi aiuterà anche a contrastare tutti i cattivi odori!

Per le griglie

Passiamo ora alle griglie. Quello che prima non abbiamo menzionato è che l’aceto bianco di alcol dà il meglio di sé anche con l’acciaio. Per questa ragione, è spesso utilizzato anche per far brillare nuovamente i rubinetti.

Innanzitutto rimuovete le griglie e posizionatele nel lavandino in cucina. Vi basterà trasferire dell’aceto bianco di alcol in un contenitore spray e vaporizzarlo su tutte le griglie. Lasciatelo in posa per qualche minuto, dopodiché cominciate a strofinare con una spugnetta.

Qualora fosse necessario, potreste anche nebulizzare altro aceto. Sciacquate, infine, sotto l’acqua corrente e asciugate con un panno.

L’aceto contribuirà a renderle anche più brillanti!

Per il vetro

Quella della pulizia del vetro è un’operazione che possiamo realizzare con ingredienti naturali senza l’antiestetica formazione di aloni e la persistenza di macchie.

Vi basterà, infatti, utilizzare i prodotti giusti per farlo risplendere nuovamente.

Diluite 2 cucchiai di aceto bianco di alcol in 400 ml d’acqua e poi aggiungete un cucchiaio di bicarbonato. Fate sciogliere tutti gli ingredienti e poi trasferiteli in un flacone spray.

Vaporizzate sulle superfici, dopodiché lasciate in posa per circa 20 minuti. A questo punto non vi resta che strofinare le macchie con una spugnetta morbida e poi passare un panno umido in microfibra.

E addio macchie gialle!

Video Trucchetti di Pulizia

Ma i nostri consigli non finiscono qui! Ecco un video con un trucchetto utile per la pulizia del forno!

Cosa si può pulire con l’aceto bianco di alcol?

Con l’aceto bianco di alcol si possono pulire le superfici in acciaio come il piano cottura o i miscelatori, togliere il calcare e pulire i vetri.

Come pulire il forno con l’aceto bianco?

Per pulire il forno con l’aceto bianco, basta versare in un flacone spray una soluzione con mezzo bicchiere di aceto e mezzo litro d’acqua. Vaporizzare sulle superfici e poi strofinare con una spugnetta.

Cosa si può pulire con l’alcol?

L’alcol può essere utilizzato per pulire svariate superfici come alcuni pavimenti eccetto il parquet, ceramiche e piastrelle, e i vetri

Che tipo di aceto per pulire?

Per pulire danno ottimi risultati sia l’aceto di vino bianco che l’aceto bianco di alcol.

Avvertenze

Consigliamo di provare i rimedi suggeriti prima su un angolino nascosto in modo da verificarne la tollerabilità.