pulire-divano-a-secco

Come pulire il divano a secco?

Oltre al letto, c’è un altro complemento d’arredo che ci “accoglie” quando vogliamo riposare o semplicemente rilassarci a leggere un libro o guardare la tv: il divano.

Proprio per il suo utilizzo frequente e per il fatto che ospiti molte persone, questo tende facilmente a sporcarsi e ad assorbire il sudore e le macchie. Per questo, è importante pulirlo di tanto in tanto.

Ma non sempre sono sfoderabili, quindi come fare? Per fortuna, esistono dei rimedi in grado di pulire il divano a secco e rinfrescarlo in maniera facile e veloce. Vediamo insieme come fare!

Bicarbonato

Il primo ingrediente che vi consigliamo è il bicarbonato, il quale permette di rinfrescare il divano e di igienizzarlo grazie alle sue molteplici proprietà.

Vi basterà, quindi, cospargere la superficie del divano con del bicarbonato e lasciare agire per un po’. Dopodiché, rimuovetelo con una spazzola o l’aspirapolvere e fate asciugare: il vostro divano sembrerà come appena lavato!

Se volete anche profumarlo e ottenere un effetto pulente più efficace, potete anche realizzare un composto omogeneo, mescolando insieme mezza tazza di bicarbonato e 10 gocce dell’olio tea tree, il quale vanta proprietà antibatteriche e antiodoranti. 

Borotalco

Un altro ingrediente adatto per il lavaggio a secco è il borotalco, la polverina bianca dalle forti proprietà assorbenti, in grado, quindi, di assorbire lo sporco, il grasso e il sebo in eccesso. Vi ricordiamo, infatti, che viene utilizzato anche per sgrassare i vetri!

Tutto ciò che dovrete fare è cospargere il divano con il borotalco e farlo agire per un po’, dopodiché servitevi di una spazzola per rimuovere la polvere in eccesso, come fatto anche con il bicarbonato.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Limone e sale

Dopo il bicarbonato e il borotalco, c’è un altro ingrediente simile che possiamo utilizzare: il sale, combinato con il limone, in quanto entrambi svolgono un’azione smacchiante e pulente sui tessuti.

Se il sale, infatti, (come il borotalco) è noto per la sua azione assorbente, il limone, invece, risulta essere efficace in quanto aiuta a smacchiare e igienizzare.

Mescolate, quindi, il sale da cucina con succo di limone fino ad ottenere una sorta di pasta e cospargetela sulle parti del divano dove sono presenti macchie o cattivi odori. Lasciate agire, poi, per circa una mezz’ora, dopodiché prendete un panno umido e pulito e rimuovete il tutto, facendo asciugare. 

Aceto

Se c’è un ingrediente da dispensa noto per le sue proprietà smacchianti, pulenti e anti-odore, questo è di sicuro l’aceto. Perciò, vediamo come usarlo senza dover bagnare il nostro divano.

Iniziate con il versare un po’ di aceto in un secchio contenente acqua e immergete, poi, un panno nella soluzione così ottenuta. Dopodiché, strizzatelo bene per renderlo umido e non bagnato e passatelo sul divano.

Ovviamente, vi ricordiamo di strizzare molto bene il panno, in modo da non far penetrare l’acqua in profondità nell’imbottitura del divano e provocare anche cattivi odori dovuti all’asciugatura non corretta.

Se volete, inoltre, conferire un maggiore profumo al divano, potete aggiungere nel secchio anche alcune gocce di olio essenziale dalle fragranze quali limone, arancio, mandarino, eucalipto e lavanda.

Sapone di Marsiglia

Allo stesso modo dell’aceto, potete usare anche il sapone di Marsiglia, l’ingrediente preferito dalle nostre nonne per profumare il bucato.

Se, quindi, volete lavare il vostro divano senza bagnarlo, vi basterà diluire un cucchiaio di questo sapone liquido in un litro di acqua tiepida e di immergere un panno nella soluzione così ottenuta.

Strizzatelo sempre affinché sia solo umido ma non bagnato e passatelo, poi, sulla superficie del divano come a voler tamponare delicatamente. Poi, passate un panno asciutto e lasciate asciugare.

Rinfrescante profumato

E se volessimo profumarli di tanto in tanto, in modo da portare anche un buon odore nella casa? Ecco il rimedio che fa per voi: il rinfrescante profumato!

Aggiungete, quindi, due cucchiai di bicarbonato di sodio e 25 gocce di olio essenziale di lavanda in una ciotola contenente 500 ml di acqua distillata e versate, poi, la soluzione così ottenuta in un flacone spray.

A questo punto, agitatela energicamente per mescolare ulteriormente gli ingredienti e vaporizzate un po’ sul divano: e che profumo!

Avvertenze

Vi ricordiamo sempre di attenervi all’etichetta di lavaggio in modo da usare il metodo più indicato. Inoltre vi ricordiamo di testare ogni rimedio prima in un’area nascosta del divano così da non incorrere in spiacevoli situazioni.

Come pulire i divani non sfoderabili?

Realizzate una miscela di acqua e sapone di Marsiglia e distribuitela sul divano con una spazzola dalle setole morbide o con un panno morbido. Risciacquate, poi, con un panno umido, dopo aver lasciato agire per qualche minuto.

Come profumare il divano in tessuto?

Per profumare il vostro divano in tessuto, vi basterà fare sciogliere prima il bicarbonato nell’acqua e aggiungere, poi, un po’ di aceto bianco e qualche goccia di olio essenziale. Agitate il tutto e vaporizzate la miscela così ottenuta sul vostro divano.

Come pulire un divano molto sporco?

Cospargete la macchia con una pasta composta da acqua e bicarbonato. Dopodiché, strofinate leggermente con una spugna e passate un panno inumidito. In alternativa, potete anche utilizzare il sapone di Marsiglia.

Come pulire i divani in tessuto?

Per pulire i divani in tessuto, vi consigliamo di mescolare un litro di acqua con un bicchiere di aceto bianco e alcune gocce di olio essenziale di eucalipto. A questo punto immergete un panno all’interno del composto, strizzatelo bene e passatelo su tutta la superficie del divano. Sia l’aceto che l’olio di eucalipto elimineranno gli acari.

Come lavare in lavatrice i cuscini del divano?

Per lavare in lavatrice i cuscini del divano, potete metterli in lavatrice, aggiungere 1/4 di bicchiere di aceto bianco, e avviare un ciclo di lavaggio con acqua fredda e con una centrifuga leggera.