A chi non è mai capitato di dover fronteggiare con gli scarichi intasati della cucina o del bagno? Questo, infatti, è un problema domestico molto frequente a causa dell’accumulo di residui di cibidi calcare, capelli e peli.

Il problema è che un lavello intasato, oltre a produrre cattivi odori, non fa neppure defluire l’acqua e diventa, così, inutilizzabile.

A tal proposito, oggi vedremo insieme alcuni metodi casalinghi per liberare gli scarichi intasati velocemente e senza fatica!

Aceto e bicarbonato

Il primo trucchetto efficace in questo caso consiste nell’utilizzare due ingredienti noti per il loro essere dei disgorganti naturali in grado di svolgere una forte azione anticalcare: l’aceto e il bicarbonato.

Tutto ciò che dovrete fare è aggiungere una tazza di bicarbonato nello scarico, attendere qualche secondo e versare, poi, una tazza di aceto.

All’istante si formerà una schiuma come effetto della reazione chimica effervescente che avviene tra aceto e bicarbonato. Infine, vi basterà versare un po’ di acqua molto calda per liberare maggiormente lo scarico da tutti i residui. E voilà: l’acqua tornerà a defluire!

N.B! C’è un lungo dibattito sull’utilizzo dell’aceto negli scarichi, in quanto sembra che il suo approccio non sia propriamente ecologico. Perciò, l’ideale sarebbe prediligere metodi alternativi, primo tra tutti l’acido citrico.

Acido citrico

In alternativa all’aceto, è possibile utilizzare anche un altro ingrediente più ecologico: l’acido citrico, molto efficace grazie alla sua azione anticalcare, disgorgante e detergente.

Anche in questo caso, vi consigliamo di combinarlo con il bicarbonato per una maggiore efficacia,

Per cui, aggiungete 150 grammi di acido citrico in un recipiente contenente un litro di acqua tiepida e, nel frattempo, versate nello scarico 250 grammi di bicarbonato.

Versate, quindi, l’acido citrico disciolto in acqua nello scarico e il gioco è fatto!

Sale

Gli ingredienti da dispensa utili in questo caso, però, non sono finiti qua, in quanto anche il sale vanta proprietà anticalcare in grado di liberare gli scarichi dai vari residui.

Riempite, quindi, un bicchiere per metà di sale e per metà di bicarbonato e, nel frattempo, portate ad ebollizione in una pentola 1 litro di acqua.

Quindi, versate il bicchiere riempito di sale e bicarbonato nello scarico, aspettate qualche secondo e versate anche l’acqua bollente.

Questo rimedio, inoltre, è utile anche per eliminare la puzza di fogna in bagno!

Lievito di birra

Certo, potrà sembrare un rimedio piuttosto strambo, eppure è noto in questi casi a partire dalle nostre nonne! Di cosa stiamo parlando: del lievito di birra!

Innanzitutto, portate ad ebollizione un bicchiere d’acqua di 200 ml in un pentolino. Aggiungete, poi, un pezzetto di lievito di birra fino a farlo sciogliere. Infine, versate la soluzione nello scarico e lasciatela agire per tutta la notte. 

Lo scarico caccerà via tutto ciò che lo aveva otturato!

Bibite gassate

Infine, ecco a voi un ultimo rimedio molto inusuale: le bibite gassate, il cui potere “frizzante” è una manna dal cielo per liberare gli scarichi.

Versate, quindi, il contenuto della bottiglia della bibita gassata all’interno dello scarico e lasciatelo agire per un paio di minuti. Dopodiché, aprite l’acqua calda e risciacquate.

Vi consigliamo di utilizzare questo rimedio periodicamente come rimedio per pulire gli scarichi.

Avvertenze

Ricordiamo che in caso di guasti sempre meglio chiedere un parere di un tecnico. Fate molta attenzione quando maneggiate acqua o aceto bollenti.