come-pulire-moka

3 Rimedi naturali per pulire la Moka

Chi ama il caffè non può fare a meno della moka, lo strumento che ci permette di preparare questa bevanda nera coinvolgendo tutti i nostri sensi.

L’attesa, infatti, del caffè che “sale” e la diffusione del suo odore inebriante fanno sì che viviamo quotidianamente un’esperienza sensoriale molto piacevole. L’unica pecca, però, è che quando accumula sporco e calcare, il sapore potrebbe non essere più così buono.

Perciò, è bene tenerla sempre pulita. A questo proposito, oggi vi suggeriamo alcuni rimedi naturali per pulire la moka in maniera facile e veloce!

Prima di iniziare

Prima di vedere quali ingredienti utilizzare per una pulizia accurata, è bene che sappiate che la moka deve essere pulita dopo ogni utilizzo senza l’uso di detersivi, i quali potrebbero lasciare un sapore sgradevole nella caffettiera.

Per questa pulizia quotidiana, quindi, sciacquate semplicemente la vostra moka sotto l’acqua corrente e procedete, invece, con una pulizia più profonda almeno una volta al mese per evitare la formazione del calcare.

Bicarbonato di sodio

A questo punto, vediamo insieme un ingrediente molto utile per pulire a fondo la vostra moka: il bicarbonato, il quale ha proprietà detergenti sgrassanti molto efficaci per eliminare tutte le tracce di calcare.

Innanzitutto, smontate la caffettiera e controllate che il filtro non abbia nessuna delle sue forature otturate. In questo caso, potete provare a sturarla con un ago o uno spillo. Accertatevi, poi, che la guarnizione sia morbida e integra. In caso contrario, procedete a sostituirla.

A questo punto, riempite la vostra moka con acqua e un cucchiaino di bicarbonato di sodio. Dopodiché, aggiungete un altro cucchiaino di bicarbonato nel filtro e mettete la moka sul piano cottura come se steste facendo il caffè.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Vi consigliamo, poi, di fare la prossima moka aggiungendo del caffè, senza però berlo, così da lasciare evaporare i residui di bicarbonato ancora presenti e da far impregnare la moka di questo sapore.

Questo rimedio si rivela molto efficace per eliminare soprattutto il calcare e per pulire la moka dall’interno così da assicurarvi di nuovo una gustosa tazzina di questa bevanda nera molto amata!

Aceto di vino bianco

Un secondo rimedio molto efficace per pulire la moka consiste nell’utilizzare l’aceto di vino bianco.

Tutto ciò che dovrete fare è aggiungere 3 cucchiai di aceto in una bacinella contenente acqua calda e immergere, poi, tutti le componenti della macchina da caffè.

Lasciatele in ammollo per circa mezz’ora, dopodiché risciacquate i pezzi sotto il rubinetto e fate un caffè senza utilizzare il caffè ma solo acqua, così da ripulire la moka.

Per una pulizia più interna, invece, riempite la moka con 3 parti di acqua calda una parte di aceto di vino bianco e mettetela sul fornello fino a quando non uscirà il liquido. Dopodiché, smontate la moka e lavatela.

E voilà: siete pronte per prepararvi un buon caffè da gustare da sole o in compagnia!

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare un composto ecologico derivante dagli agrumi: l’acido citrico, un ingrediente dalle proprietà anticalcare in grado di liberare il filtro da tutti i residui!

Non a caso, infatti, viene utilizzato per rimuovere anche il calcare dagli elettrodomestici!

Immergete, quindi, il filtro e le altre componenti in un contenitore riempito di acqua bollente e aggiungete un cucchiaio di acido citrico.

Lasciatele in ammollo per circa 30 minuti, dopodiché risciacquatelo con acqua corrente. Usate uno spillo, uno stuzzicadenti o un ago per liberare eventuali forellini otturati.

Altri consigli utili

Affinché la vostra moka funzioni sempre perfettamente e prepari sempre un caffè molto gustoso, ci sono degli accorgimenti da seguire.

Innanzitutto, come già anticipato, vi consigliamo di non utilizzare mai il detersivo quando la lavate perché potrebbe lasciare un retrogusto sgradevole difficile da eliminare.

Inoltre, vi ricordiamo di lasciarla sempre asciugare perfettamente dopo averla lavata per evitare la formazione e l’accumulo di calcare.

Infine, in caso non utilizziate molto spesso la vostra moka, è consigliabile inserire nel serbatoio un paio di zollette di zucchero o due cucchiaini di caffè e riporla, poi, nella credenza così da evitare che si accumulino al suo interno odori fastidiosi.

Avvertenze

Poiché esistono vari tipi di caffettiere e, quindi, diversi materiali, consultate sempre le etichette di produzione prima di procedere alla pulizia con i nostri rimedi. La vostra moka, infatti, potrebbe richiedere una pulizia specifica.