Vi è mai capitato di aprire la porta del bagno ed essere assaliti da una terribile puzza di fogna?

Nella maggior parte dei casi, credete di non aver pulito bene, ma in realtà non è così! Certo, una pulizia superficiale non fa odorare il bagno, ma la puzza di fogna a volte si insinua anche se lo laviamo ogni giorno. Perché?

La risposta è che oltre la pulizia, ci sono degli accorgimenti da fare di tanto in tanto per contrastare questi cattivi odori. Prima di vedere come eliminare la puzza di fogna in bagno, capiamo quali possono essere i motivi.

Cause

Ci sono diverse cause che generano la puzza di fogna in bagno. Quando il cattivo odore proviene dalla doccia o dal lavandino, è molto probabile che vi siano accumulati dei rifiuti quali residui di capelli, prodotti per l’igiene e resti vari.

Altro caso molto comune è quando il bagno non viene utilizzato per molto tempo, pensiamo, ad esempio quando si va in vacanza. L’acqua non circola nei tubi e lo scarico non viene usato, di conseguenza l’acqua ristagna ed emerge la puzza di fogna.

Può capitare che anche il sifone sia intasato da rifiuti inorganici e che non riesca a contrastare i cattivi odori. Il sifone, infatti, ha principalmente la funzione di non far puzzare il bagno e viene messo quando i tubi sono collegati ad una rete fognaria comune.

Se ci si dimentica di pulirlo regolarmente, può succedere che avvertiamo l’insostenibile odore.

N.B. Per effettuare i seguenti passaggi, è necessario che abbiate un po’ di dimestichezza con le componenti idrauliche del bagno, per cui non procedete se non siete sicuri di poter effettuare per bene i rimedi.

Rimedi Naturali

Ora vediamo nel dettaglio quali sono i rimedi naturali per contrastare la puzza di fogna e avere un bagno sempre pulito.

Con i seguenti semplici metodi noterete già una grande differenza, tuttavia tenete presente che a volte la puzza di fogna è data da un problema dei tubi di scarico o da altri fattori che richiedono l’aiuto di un esperto.

Aceto e bicarbonato

Il mix tra bicarbonato di sodio e aceto bianco è una delle soluzioni migliori per liberare il sifone intasato, responsabile, quasi sempre, dei cattivi odori.

N.B. Per eseguire le seguenti operazioni, è necessario munirvi di guanti di gomma doppi. Inoltre dovrete chiudere le condutture d’acqua per tutto il tempo.

Per prima cosa svitare e aprire il sifone, rimuovere eventuali residui che lo intasano e versate all’interno 250 grammi di bicarbonato, mescolate finché l’acqua si fa bianca e lasciate agire per 30 minuti.

Versate poi una tazza di aceto bianco e aspettate 20 minuti. La combinazione di aceto e bicarbonato creeranno una schiuma che libererà il bagno dai cattivi odori.

Un ulteriore consiglio è scaldare sul fuoco la quantità d’acqua da versare in un secchio, aggiungere una tazza di aceto e 200 grammi di bicarbonato. Dopodiché versate la soluzione in tutti i tubi del bagno. Questa operazione è consigliabile farla una volta al mese anche senza cattivi odori, servirà a pulire i tubi di scarico.

Sale

Un altro metodo per liberarvi della puzza di fogna è l’utilizzo de sale da cucina. Quest’ultimo avrà un’azione pulente e se usato con il bicarbonato, neutralizzerà gli odori.

Prendete quindi 150 grammi di sale fino e 150 grammi di bicarbonato, mescolateli e versateli in un secchio d’acqua bollente. Versatene una metà nel WC e un’altra metà negli altri tubi del bagno.

Se la puzza persiste, è necessario agire pulendo prima il sifone con il metodo sopra descritto, dopodiché potrete procedere con questo metodo.

Limone

Il limone si presta come valida alternativa all’aceto ed è indicato per prevenire il ritorno della puzza e per profumare il bagno, oltre a purificarlo.

Il procedimento è lo stesso: munitevi di secchio d’acqua bollente e versate una tazza di succo di limone, versatelo poi in tutti i tubi e lasciate che si sgrassino per bene, sarà necessario non far circolare acqua in bagno.

Anche in questo caso, se notate che la puzza è ancora presente, bisogna pulire il sifone.

Acido Citrico

Ultimo consiglio per rimuovere la puzza di fogna dal bagno è l’utilizzo di acido citrico. Questa proprietà naturale, presente in gran parte negli agrumi, è un’alternativa molto efficace!

Tutto quello che dovrete fare è mescolare un bicchiere di acido citrico a un bicchiere di bicarbonato, versate tutto nel wc e lasciate agire. Noterete che si verificherà una reazione frizzante.

Lasciate agire sempre con le condutture dell’acqua chiuse per tutta la notte, poi al mattino dopo versate un secchio d’acqua molto calda.

Avvertenze

I rimedi sopra indicati sono efficaci se non ci sono problemi più particolari rispetto all’impianto idraulico del bagno. Se vedete che il cattivo odore persiste anche dopo che l’avete provato più volte, è opportuno consultare un idraulico.

Ricordate sempre di chiudere il condotto dell’acqua per far agire meglio i diversi ingredienti.