come-ammorbidire-asciugamani-vecchi

Come far tornare come nuovi gli asciugamani vecchi

Quando siamo in bagno, non c’è niente di più bello che asciugarsi con un asciugamano morbido e profumato. É una vera e propria coccola per la pelle!

Talvolta però, a lungo andare questi tendendo a diventare più duri e i colori più sbiaditi. Ciò può essere dovuto a vari motivi come i frequenti lavaggi o l’utilizzo di detersivi più aggressivi.

Ma se non volete metterli più da parte, oggi vi mostriamo come farli ritornare come nuovi con rimedi naturali!

Aceto di vino bianco

L’aceto di vino bianco è un vero passepartout nelle pulizie domestiche. Si presenta, infatti, come un ottimo sostituto degli ammorbidenti da banco, che possono danneggiare l’ambiente e i tessuti.

Tutto ciò che dovrete fare sarà versare una tazzina di aceto di vino bianco nello scomparto destinato all’ammorbidente. Aggiungete poi un detersivo per capi ecocompatibile e fate partire il lavaggio.

Quello che forse non sapevate è che l’aceto è molto utile anche per togliere le macchie ed i cattivi odori.

Acido citrico

Se i vostri asciugamani bianchi o dai colori più tenui si sono ingrigiti, nessun problema. L’acido citrico è uno sbiancante naturale per eccellenza.

Per ripristinare l’originario candore, di seguito troverete tutto ciò che vi occorre.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Ingredienti

  • una tazza di acido citrico
  • 1 litro di acqua demineralizzata
  • una bacinella
  • 10 gocce di oli essenziali

Procedimento

Farlo è semplicissimo. Innanzitutto, versate in una bacinella l’acqua demineralizzata e l’acido citrico. Se volete donare anche un bellissimo aroma ai vostri asciugamani, aggiungete le gocce di oli essenziali della fragranza che più preferite.

A questo punto, lasciate agire per circa 1 ora e sciacquate accuratamente in modo da rimuovere ogni traccia.

Ricordate, inoltre, che l’acido citrico è un ottimo alleato contro il calcare, uno dei principali responsabili della durezza dei tessuti.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è una vera salvezza per il bucato: sbianca, smacchia e ammorbisce!

Grazie alle sue proprietà naturali, infatti, è in grado di lavare e profumare i capi rendendoli più soffici al primo tocco.

Vi basterà semplicemente versare un misurino di bicarbonato di sodio nel cassetto dell’ammorbidente.

Se preferite un effetto più potenziato, potete versarlo anche direttamente nel cestello della lavatrice.

Il bicarbonato, inoltre, riduce la durezza dell’acqua. Ciò significa che limita gli accumuli di calcare, impedendo alle fibre di tessuto di irrigidirsi ulteriormente.

Spazzola

Ed infine l’ultimo trucchetto un po’ più pratico richiede l’utilizzo di una spazzolina per unghie. Veniva utilizzato sempre dalle nostre nonne per ammorbidire gli asciugamani dopo il lavaggio.

Una volta che l’asciugamano è già pulito, prendete la spazzolina e passatela su tutta la superficie, proprio come se lo steste ”pettinando”.

In questo modo, le fibre di tessuto si rialzeranno, rendendo la zona più voluminosa.

Asciugatura

Nonostante le numerose premure, se il bucato non è correttamente asciugato, tutti i tentativi di salvataggio possono risultare vani.

L’asciugatura, infatti, è un’operazione che non va sottovalutata. E proprio per questo, vi consigliamo di asciugarli all’aperto sotto i raggi caldi del sole.

Ma attenzione a non farli asciugare troppo, perché gli agenti esterni possono farli ‘seccare’ indurendo le fibre dei tessuti.

Altri consigli utili

La lavatrice è un elettrodomestico che richiede tanta cura e manutenzione a causa dei suoi frequenti utilizzi.

Per cui, è importante dedicarle le giuste attenzioni al fine di preservare le tubature così come il nostro bucato.

Effettuate, dunque, un ciclo a vuoto con 150 grammi di acido citrico o con un litro di aceto di vino bianco. L’unica cosa che dovrete fare sarà versare uno dei due ingredienti nel cestello e avviare il lavaggio.

Fate quest’operazione almeno ogni due mesi.

Avvertenze

Ricordate di consultare sempre le indicazioni sull’etichetta di lavaggio degli asciugamani prima di procedere.