come-non-far-sporcare-capelli

Come non far sporcare subito i capelli dopo un giorno?

Con l’arrivo del caldo, tutte quante tendiamo a sudare di più e, di conseguenza, ad avere capelli più grassi che si sporcano facilmente.

Oltre al sudore, però, anche il cambio climatico, dovuto al passaggio da una stagione all’altra, incide fortemente sulla salute dei capelli rendendoli appesantiti.

A tal proposito, oggi vedremo insieme alcuni accorgimenti e trucchetti per non far sporcare subito i capelli dopo un giorno!

No ai troppi shampoo!

Sebbene sia importante procedere con un lavaggio regolare dei vostri capelli per rimuovere gli eccessi di sebo sul cuoio capelluto e aiutare i pori e le radici dei capelli a respirare, è bene non esagerare!

Non di rado, infatti, in estate si tende a fare lo shampoo anche tutti i giorni, ignorando che questo potrebbe comportare la rimozione della patina protettiva dal cuoio capelluto e un aumento, quindi, della produzione di sebo.

Vi consigliamo, quindi, di fare lo shampoo massimo 3 volte a settimana; se negli altri giorni avete l’esigenza di lavarli comunque, potete usare solo l’acqua senza usare alcun detergente.

Massaggiare i capelli

Prima di procedere con lo shampoo, potete regolare in maniera naturale la produzione di sebo del vostro cuoio capelluto, semplicemente massaggiandolo.

Esatto, avete capito bene! Tutto ciò che dovrete fare è coccolare i vostri capelli e procedere con un lieve massaggio, toccando la cute con i polpastrelli ed effettuando dei movimenti circolari delicati sul cuoio capelluto.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Questo massaggio, infatti, sembra riattivare la microcircolazione della cute e, di conseguenza, regolare la produzione del sebo.

I prodotti giusti

Finora abbiamo visto, la frequenza giusta da rispettare per lavare i capelli. Ora, invece, vedremo insieme cosa utilizzare durante il lavaggio e cosa evitare.

Vi consigliamo, innanzitutto, di utilizzare sempre detergenti neutri e mai aggressivi, in modo da non far aumentare la produzione di sebo. Inoltre, è anche bene diluire sempre i prodotti che utilizzate con l’acqua così da renderli più “leggeri” e delicati.

Per una pulizia ottimale del vostro cuoio capelluto e dei vostri capelli, potete anche utilizzare shampoo naturali, come per esempio lo shampoo fai da te alla farina di ceci.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è mescolare 2 cucchiai di farina di ceci e 2 cucchiai di aceto e aggiungere, poi, alcune gocce di olio essenziale alla lavanda fino ad ottenere un composto cremoso.

A questo punto, spalmate il prodotto così ottenuto sui capelli e procedete con lo shampoo come fate abitualmente. Inoltre, vi consigliamo di effettuare un ultimo risciacquo dei capelli con acqua fredda prima di procedere alla messa in piega.

Errori dopo lo shampoo

Una volta fatto lo shampoo, è importante seguire una serie di accorgimenti ed evitare di incorrere in alcuni errori in grado di favorire la produzione di sebo.

Vi consigliamo, innanzitutto, di evitare pettini in acciaio e a denti stretti, i quali essendo più aggressivi potrebbero stressare la cute e aumentare la produzione di sebo.

Evitate, poi, di strofinare troppo i vostri capelli con un asciugamano perché anche lo strofinio tende a rimuovere la patina che protegge il nostro cuoio capelluto.

Come asciugarli

Siamo giunti all’asciugatura. Anche durante questo step, è bene ricordare di non utilizzare temperature troppo alte del phon perché potrebbero stressare il vostro cuoio capelluto e provocare l’iperproduzione di sebo. 

Sebbene, infatti, questo metodo possa sembrare comodo per velocizzare i tempi di asciugatura, è davvero deleterio per i vostri capelli.

L’ideale, quindi, è di tenere il phon a circa 20 cm di distanza così che la temperatura non sia troppo alta o di impostare una temperatura media.

Attenzione al contatto con la pelle!

Una volta lavati e asciugati i vostri capelli, vediamo cosa far per tenerli puliti più a lungo possibile.

Innanzitutto, è consigliabile non toccarli di continuo e di non farli venire a contatto con il collo sudato. Per questo, vi raccomandiamo di non tenerli sciolti nelle giornate molto calde e di legarli in una coda di cavallo molto alta o in uno chignon.

Inoltre, cercate di prediligere tagli molto corti così da toccarli il meno possibile e non farli entrare in contatto con la pelle!

Trucchetto del phon

Se avete fatto una passeggiata e sudato un po’ troppo, ecco il trucchetto che fa per voi, per “rinfrescare” i vostri capelli.

Tutto ciò che dovrete fare è azionare il phon e provare ad asciugare la testa. Ricordatevi, però, di impostarlo su aria tiepida e non calda, così da far evaporare il sudore e domare anche il crespo, tipico dei capelli sudati

Ovviamente, questo rimedio è da utilizzare quando i capelli sono ancora puliti ma avete sudato e non quando sono già sporchi e necessitano di essere lavati.

Shampoo a secco

Infine, vediamo un ultimo trucchetto in grado di dare una “rinfrescata” ai vostri capelli senza stressarli: il lavaggio a secco. Mescolate, quindi, 60 gr di amido di mais, 60 gr di farina di riso, 30 gr di bicarbonato di sodio e 10 gocce di olio essenziale di menta fino ad ottenere una sorta di composto.

Dopodiché, applicatelo sulle radici dei capelli effettuando dei movimenti circolari così da permettere un maggior assorbimento del prodotto e lasciate agire per circa 10 minuti. A questo punto, eliminate il prodotto in eccesso con dei colpi di spazzola e i vostri capelli sembreranno subito più puliti!

Questo, infatti, è un’alternativa efficace per chi è costretta a lavare i capelli ogni giorno o al massimo due.

N.B Non abusate nell’utilizzo per evitare che i pori del cuoio capelluto si ostruiscano.

Avvertenze

In caso di capelli molto grassi, vi consigliamo di consultare un medico così da individuare la giusta cura.  Evitate i prodotti suggeriti in caso di allergie o ipersensibilità.

Perché i capelli si sporcano subito?

I nostri capelli risentono molto di fattori quali stress, alimentazione, scompensi ormonali o cambio stagione.
Quando le ghiandole sebacee sono sottoposte allo stress termico dovuto al passaggio dalle temperature fredde a quelle calde, tendono a produrre più sebo e a rendere, quindi, i capelli sporchi e grassi.

Come mantenere i capelli puliti per il giorno dopo?

Vi consigliamo di non toccare continuamente i capelli, di lavare e cambiare spazzole e pettini, di non abusare con l’uso di balsamo e maschere e di non lavarli troppo spesso.

Come tenere i capelli durante la notte?

Vi consigliamo di legare i capelli in una coda molto alta, in modo tale che non ti dia fastidio quando appoggi la testa sul cuscino.

Quanto tempo durano i capelli puliti?

Chi ha i capelli fini potrebbe lavarli 3 volte a settimana, una buona media che permette di tenere i capelli puliti senza stressarli troppo, mentre chi ha i capelli spessi può optare per un lavaggio ogni 2/3 giorni.