cosa-mettere-forno-dopo-pulizia

Cosa mettere nel forno dopo averlo pulito?

Il forno è tra gli elettrodomestici maggiormente utilizzati in casa, e per questo soggetto a continui lavaggi.

C’è da dire però, che molto spesso l’odore di detersivi o particolari prodotti permane all’interno di esso, rendendone difficile il successivo utilizzo.

Eliminarli è molto importante proprio perché ciò potrebbe essere assorbito dagli alimenti. E siccome non vogliamo correre rischi, oggi vi mostriamo cosa mettere nel forno dopo averlo pulito!

Trucchetto del pane

Chi l’avrebbe detto che basta una fetta di pane a togliere tutti gli odori dopo la pulizia?

Come prima cosa, dovrete accendere il forno e preriscaldarlo a 180° per 15 minuti. A questo punto, prendete una fetta o un pezzo di pane e imbevetelo di aceto. Per questo trucchetto vanno bene tutti i tipi di aceto, come quello di vino, d’alcol e di mele.

Trascorso questo tempo, mettete il pane in una ciotola. E dopo esservi assicurati di aver spento il forno, inserite il tutto al suo interno.

Lasciatelo in posa per tutta la notte, in modo da assorbire il più possibile ogni traccia.

Il giorno seguente, togliete la ciotola e lasciate l’anta del forno aperta per arieggiare un po’ lo spazio.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

E vedrete che con pochi e semplicissimi ingredienti tutto sparirà!

Bucce di agrumi

Non è la prima volta che utilizziamo le bucce di arance e limoni per contrastare gli odori più persistenti.

Tutto ciò che dovrete fare sarà disporre le bucce degli agrumi su di una leccarda rivestita di carta forno. Prima di questo però, è necessario preriscaldare il forno a 180°.

Una volta raggiunta la temperatura stabilita, inserite la teglia e lasciate tostare per circa 20 minuti.

Dopodiché, spegnete il forno e tirate fuori il tutto. Le bucce d’altronde, possono anche essere riutilizzate. Potete posizionarle nel frigo o nel bagno in caso di aria più pesante.

Ed ecco che l’interno del vostro forno sarà invaso da un’esplosione di profumi, penseranno che abbiate appena sfornato un bel dolce!

Per di più questo è anche un ottimo modo per rimuovere la puzza di fritto dalla cucina.

Bucce di mela

In alternativa alle bucce di agrumi, anche le bucce di mela si rivelano dei validi alleati. In molti non sanno che sono molto utili per la pulizia della casa.

Come già visto con le bucce di agrumi, anche qui dovremo eseguire lo stesso passaggio.

Per cui, innanzitutto, accendete il forno e preriscaldatelo a 180°.

Disponete le bucce di mela su di una teglia foderata di carta forno e inseritela una volta volta caldo.

Lasciatele seccare per circa 20 minuti, dopodiché rimuovetele e chiudete l’anta.

In questo modo, tutti gli aromi emanati si propagheranno ancora di più all’interno dell’elettrodomestico.

Bicarbonato

Le innumerevoli doti del bicarbonato ormai sono note a tutti. Oltre a neutralizzare i cattivi odori, viene spesso utilizzato anche per rimuovervi le incrostazioni sulle pareti e sul fondo.

In questo caso potreste iniziare con il versare 2 bicchieri di bicarbonato di sodio in una ciotola con 2 bicchieri d’acqua. Fatto ciò, accendete il forno a 180° e inserite la ciotola al suo interno, facendo molta attenzione a non scottarvi.

Lasciate il tutto in posa per 5 minuti, in modo da permettere ai vapori di diffondersi nell’aria circoscritta.

Dopodiché, spegnete il forno ed estraete la ciotola. A questo punto, non vi resta che asciugare le eventuali goccioline d’acqua ed in pochissimo tempo ogni puzza sarà cancellata.

Cosa si mette nel forno dopo averlo lavato?

Se dopo averlo lavato, c’è ancora un odore forte di detersivo, allora preriscaldate il forno a 180° e inserite una ciotola con un bicchiere di acqua e due di succo di limone. Lasciate all’interno per 10 minuti e poi estraete il tutto.

Come disinfettare il forno?

Per disinfettare il forno vi bastano solo 3 ingredienti: acqua, sale e bicarbonato. Versateli in una ciotola tutti in parti uguali e mescolate per bene. Ne verrà fuori una pasta da strofinare delicatamente su tutte le pareti.

Perché il forno puzza di plastica bruciata?

Il più delle volte non si tratta di plastica, ma di residui di cibo bruciacchiati che si cuociono sempre più nel forno. Ma in ogni caso, assicuratevi sempre che non ci siano tracce di questo materiale.

Perché il forno puzza?

Il forno generalmente puzza quando non viene lavato dopo ogni utilizzo. Per cui, anche se ci sembra pulito, possono sempre esserci delle tracce di cibo che si vanno a bruciare durante le cotture successive.

Avvertenze

Consultate le istruzioni dell’elettrodomestico prima di effettuare i rimedi descritti.

Inoltre, provate i metodi prima in angolini nascosti al fine di non danneggiare il forno.