rimedi-calcare-bagno

Come togliere tutto il Calcare in Bagno con 5 semplici Rimedi naturali

Tra i problemi del bagno più ricorrenti figura sicuramente il calcare, il quale tende a depositarsi sui lavandini, sulla cabina della doccia, sul miscelatore e così via.

Dal momento che il suo accumulo provoca macchie e aloni bianchi per niente belli da vedere, è importante procedere subito con la pulizia.

Ma sapevate che è possibile ricorrere a degli ingredienti naturali e casalinghi per togliere il calcare in tutto il bagno? Ebbene sì! Perciò, vediamo insieme come fare!

Aceto

Il primo rimedio che vi consigliamo consiste nell’utilizzare l’aceto, il quale è noto proprio per le sue proprietà anti-calcare.

Mescolate, quindi, parti uguali di aceto e di acqua e travasate, poi, la miscela così ottenuta in un flacone spray.  A questo punto, vaporizzatela sulla superficie su cui è presente il calcare, quale il box doccia, i rubinetti o il soffione della doccia, lasciate agire per qualche minuto e risciacquate.

N.B. Fate attenzione a usare questa miscela sui rubinetti se ci sono intorno superfici in marmo o pietra naturale perché l’aceto potrebbe opacizzarle.

Acido citrico

In alternativa all’aceto, è possibile usare l’acido citrico, il quale è più ecologico pur essendo molto efficace. Sciogliete, quindi, 150 grammi di prodotto in 1 litro d’acqua e versate, poi, il composto in un flacone spray.

A questo punto, vaporizzate sulle zone interessate e lasciate agire per circa 5 minuti. Dopodiché, strofinate servendovi di una spugna non abrasiva e risciacquate.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

N.B. Come l’aceto, anche l’acido citrico non può essere utilizzato su superfici in marmo o pietra naturale.

E se volete un video per vedere come usare l’acido citrico come anti-calcare naturale, ecco a voi!

Limone

Un altro prodotto da dispensa dal forte potere anticalcare è il limone, il quale è in grado anche di profumare tutto il bagno.

Utilizzarlo è davvero un gioco da ragazzi, in quanto dovrete solo utilizzare la metà di un limone (anche già utilizzato e spremuto) e intingerla in un po’ di bicarbonato o con un tocco di sale e passarla, poi, sulle superfici incrostate di calcare.

Ovviamente, per evitare di graffiare le superfici più delicate, quali i vetri della cabina doccia, vi consigliamo di agitare la spugnetta di limone, in modo da far cadere il sale e il bicarbonato in eccesso. A questo punto, strofinate la metà del limone lungo tutta la superficie che presenta il calcare e lasciate agire per qualche minuto.

Infine, risciacquate e usate un panno pulito asciutto per rimuovere l’eccesso.

N.B. Anche il limone, come l’aceto e l’acido citrico non va usato su marmo e pietra naturale.

Pomodoro

Forse vi sembrerà un trucchetto un po’ strambo, eppure sembra essere davvero efficace per togliere il calcare dalle superfici del bagno, grazie al suo potente effetto anticalcare e disincrostante. Di cosa parliamo? Del pomodoro!

Il procedimento è molto simile a quello del limone, in quanto dovrete, anche in questo caso, tagliare un pomodoro in due parti e passarlo sulle superfici come se fosse una spugnetta. Dopodiché, lasciate agire e risciacquate con acqua abbondante. Addio calcare!

Detergente anti-calcare

Infine, ecco a voi l’ultimo trucchetto in grado di venire in vostro soccorso in grado di calcare molto ostinato che non va via con i rimedi visti prima: il detergente naturale anti-calcare. Munitevi, quindi, di:

  • 200 ml di acqua distillata
  • 150 gr di acido citrico
  • 1 cucchiaio e mezzo di sale fino
  • succo di mezzo limone

Sciogliete, quindi, il sale nell’acqua distillata calda, aggiungete, poi, l’acido citrico e mescolate il tutto. A questo punto, aggiungete anche il succo di limone, lasciate raffreddare un po’ la miscela e travasatela in un flacone con spray.

E voilà: non vi resta che vaporizzare la miscela sulle superfici che presentano calcare e il gioco è fatto!

Questo detergente può essere utilizzato per togliere anche il calcare dai filtri dei rubinetti!

Avvertenze

Consigliamo di provare i rimedi descritti prima in angoli non visibili delle superfici del bagno al fine di non danneggiarlo o macchiarlo.

Come togliere il calcare con l’aceto d’alcol?

Basterà riempire un vaporizzatore per 3 parti con aceto e 1 parte con acqua, aggiungete anche il succo di 1 limone. Vaporizzate il composto sulle parti interessate e passate una spugnetta.

Come togliere le macchie gialle di calcare dal wc?

Versate l’aceto direttamente sulle macchie gialle e sulle pareti del wc appena ricoperte di bicarbonato. Lasciate agire, dopodiché strofinate con uno scopino e tirate lo sciacquone.

Come togliere il calcare dalle mattonelle della doccia?

Per togliere il calcare dalle mattonelle della doccia, spruzzate un po’ di aceto bianco o una soluzione a base di acido citrico, strofinate e risciacquate. In alternativa, potete anche utilizzare il bicarbonato di sodio.

Come togliere le macchie gialle dal piatto doccia?

Mescolate il bicarbonato con l’acqua fino ad ottenere una sorta di composto pastoso, dopodiché, applicatelo sulla macchia gialla e lasciatelo in posta per almeno 10 minuti. Infine, risciacquate e asciugate con un panno morbido.

Come pulire la lavatrice da incrostazioni?

Per pulire la lavatrice da incrostazioni dovrete usare dei prodotti naturali ed efficaci come il succo di limone, il bicarbonato di sodio, acido citrico, aceto e quant’altro.