Per quanta cura possiamo avere del wc, purtroppo questo tende a presentare facilmente delle macchie e degli aloni che si formano a causa del calcare, un deposito di carbonato di calcio che viene lasciato quando l’acqua evapora da una superficie.

Come se non bastasse, poi, questi aloni tendono a diventare gialli dal momento che assorbono i residui di acido urico.

Per fortuna, però, oggi vi vogliamo suggerire alcuni rimedi naturali per togliere dal wc gli aloni gialli e renderlo pulito come non mai! Vediamoli insieme!

Bicarbonato e aceto

Il primo trucchetto consiste nell’utilizzare due ingredienti che sicuramente già avrete in dispensa: il bicarbonato e l’aceto, le cui proprietà pulenti e anticalcare sono note a partire già dalle nostre nonne.

Innanzitutto, quindi, asciugate la tazza del water cercando di rimuovere tutta l’acqua in eccesso. Per farlo, potete servirvi di uno sturalavandino e infine di un asciugamano.

In questo modo, infatti, permetterete al bicarbonato di aderire bene sulla superficie del wc e all’aceto di non diluirsi troppo con l’acqua e di perdere, quindi, la sua efficacia.

Cospargete il fondo del water con il bicarbonato e versate, poi, l’aceto bianco non diluito sopra fino a coprire anche le pareti dove sono presenti le macchie gialle.

Lasciate riposare per almeno due ore o tutta la notte in caso di macchie molto ostinate, dopodiché non vi resta che spazzolare il water con lo scopino fino a rimuovere completamente le macchie. Infine, tirate lo sciacquone e il gioco è fatto!

Le proprietà sbiancanti e antibatteriche del bicarbonato si combineranno con l’azione anticalcare e disincrostante dell’aceto e permetteranno, così, di eliminare quelle antiestetiche incrostazioni dal vostro wc.

Attenzione! C’è un lungo dibattito sull’utilizzo dell’aceto negli scarichi, in quanto sembra che il suo approccio non sia propriamente ecologico. In ogni caso, però, è da preferire ai prodotti disponibili in commercio.

Acido citrico

In alternativa all’aceto, potete utilizzate l’acido citrico, un composto ecologico efficace quanto l’aceto ma con minore impatto ambientale.

Tutto ciò che dovrete fare è sciogliere 150 grammi di acido citrico in 1 litro di acqua calda e versare la soluzione così ottenuta nella tazza.

Lasciate agire per qualche ora, poi strofinate con lo scopino o una spazzola e risciacquate: e addio macchie di calcare!

Questo ingrediente, inoltre,sarà efficace anche per togliere la puzza dallo scarico del WC.

Bombe pulisci wc

Sapevate che è possibile anche creare delle bombe pulisci wc da utilizzare spesso così da prevenire la formazione delle macchie? Vediamo insieme come fare!

Innanzitutto, munitevi di:

  • 200 grammi di bicarbonato di sodio
  • 50 gr di acido citrico
  • metà cucchiaio di detersivo per piatti
  • stampi per ghiaccio

Mescolate, quindi, l’acido citrico e il bicarbonato di sodio e aggiungete, poi, il detersivo per piatti ecologico fino ad ottenere una sorta di composto pastoso.

Dopodiché, distribuitelo negli stampini per ghiaccio e lasciatelo per circa 4 ore fino a farlo solidificare. Trascorso il tempo necessario, estraete i cubetti e conservateli in un luogo asciutto.

A questo punto, non vi resta che utilizzarli nel vostro wc: gettate nel water la bomba e vedrete che inizierà a frizzare una volta entrata in contatto con l’acqua: sarà proprio questa reazione a permettere l’eliminazione di tutte le macchie.

Utilizzate, infine, uno scopino per strofinare sulle pareti e sul fondo della toilette e tirate lo sciacquone. Il vostro wc sarà come nuovo!

Borace

Infine, ecco un ultimo rimedio utile soprattutto in caso di macchie molto ostinate che non vanno via con i rimedi precedenti: il borace, un ingrediente in grado di sbiancare e disincrostare le superfici.

Vi basterà versare 300 ml di aceto bianco nella tazza del bagno e lasciare agire per circa mezz’ora. Strofinate, quindi, con uno scopino, aggiungete 50 grammi di borace in polvere e lasciate agire per altri 20 minuti.

Infine, versate 1 litro di acqua calda e il gioco è fatto!

N.B Vi ricordiamo di utilizzare sempre mascherina e guanti quando utilizzate il borace.