Il metodo Veloce per Sgrassare e Smacchiare i Contenitori di plastica

Per quanto i contenitori di plastica siano comodi perché ci permettono di conservare gli alimenti e di portarli con noi magari al lavoro, sono anche difficili dopo da pulire.

Dal momento, infatti, che sono a contatto con il cibo, tendono ad impregnarsi di olio e di grasso e non sempre è facile, poi, sgrassarli e rimuovere le macchie!

Ma non temete! Oggi, infatti, vedremo insieme il metodo veloce per sgrassare i contenitori di plastica usando solo ingredienti naturali e facili da reperire!

Bicarbonato

Il primo rimedio che vi proponiamo consiste nell’utilizzare il bicarbonato di sodio, un ingrediente noto per le sue proprietà pulenti, sgrassanti e smacchianti. Inoltre, svolge una leggera azione abrasiva in grado di disincrostare anche le superfici!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è aggiungere tre cucchiai di bicarbonato in una ciotolina e aggiungere l’acqua a filo fino ad ottenere una sorta di composto pastoso.

Dopodiché, servendovi di una spugnetta o di una spazzola per stoviglie, applicate questo composto lungo tutta la superficie dei contenitori, ponendo maggiore attenzione soprattutto sui punti su cui sono presenti le macchie.

Lasciate agire per un paio di ore, poi, strofinate con una spugnetta e procedete con il lavaggio dei vostri contenitori: addio macchie di grasso!

Aceto di vino bianco

Un altro ingrediente molto efficace è l’aceto, che, come il bicarbonato è in grado di sgrassare, smacchiare e pulire! Vi ricordiamo, inoltre, che è una manna dal cielo anche per pulire il piano cottura incrostato e pieno di macchie di grasso!

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Vi basterà, quindi, riempire una bacinella per metà di aceto e metà di acqua e immergere, poi, al suo interno i contenitori unti.

A questo punto, lasciateli in ammollo per un paio di ore, dopodiché, lavateli con sapone di Marsiglia, sapone giallo o con un detersivo per piatti biologico e strofinate energicamente sulle macchie. Infine, non vi resta che farli asciugare e noterete che saranno così puliti da sembrare come appena comprati!

Video-trucchetti

Oltre a sgrassare e smacchiare i contenitori di plastica incrostati, però, abbiamo un video per voi per disincrostare il piano cottura!

Limone

Dopo l’aceto e il bicarbonato, come poteva mancare all’appello il tanto amato limone, l’agrume in grado di venire in nostro soccorso nella pulizia domestica ecologica grazie alle sue infinite proprietà? Vi ricordiamo, infatti, che vanta un’azione sbiancante, sgrassante e anti-odore!

Quindi, non solo smacchierà i vostri contenitori ma eliminerà anche la puzza che si è impregnata all’interno! Vi ricordiamo, infatti, che questo ingrediente è usato anche per profumare il bagno!

Per utilizzarlo, dovrete strofinare il succo di limone sulla macchia presente sul contenitore e lasciare agire per un’ora. Dopodiché risciacquate e procedete con il comune lavaggio.

Se le macchie risultano essere molto ostinate, potete anche ottenere una sorta di crema densa mescolando il succo di limone con un po’ di bicarbonato.  Quindi, strofinate questa crema sulla macchia e lasciatela agire per qualche minuto. Infine risciacquate il contenitore.

Sale e sapone di Marsiglia

Infine, vediamo l’ultimo metodo per sgrassare e sbiancare i vostri contenitori di plastica, il quale prevede la combinazione di due ingredienti che ben conosciamo: il sale e il sapone di Marsiglia!

Vi ricordiamo, infatti, che mentre il sale è in grado di assorbire le macchie, il sapone di Marsiglia è utile per eliminarle! Non a caso, è possibile usarlo per realizzare uno stick smacchia tutto!

Versate, quindi, un cucchiaio di sale nella vaschetta del lavandino contenente acqua tiepida e aggiungete, poi, un cucchiaio di sapone di Marsiglia. A questo punto, immergete i contenitori nella miscela e lasciateli in ammollo per qualche minuto. 

Infine, strofinate energicamente sulle macchie, risciacquate e il gioco è fatto!

Avvertenze

I nostri rimedi sono innocui, tuttavia vi consigliamo di accertarvi sempre di poterli usare sui vostri contenitori.

Come togliere l’unto dai contenitori di plastica?

Versate un po’ di bicarbonato e aceto nel contenitore. Dopodiché, inserite un foglio di carta assorbente e dell’acqua e agitate bene il contenitore chiuso.
In questo modo il foglio di carta assorbente assorbirà i residui di olio.
Lavate e asciugate normalmente.

Come togliere il giallo dai contenitori di plastica?

Per togliere il giallo dai contenitori di plastica, potete versare il contenitore nella vaschetta del lavandino contenente acqua e succo di limone o acqua e aceto. Lasciatelo, quindi, in ammollo per qualche ora, dopodiché risciacquatelo.

Come pulire i contenitori di plastica sporchi di sugo?

Mescolate 1 cucchiaino di bicarbonato di sodio con 2 cucchiai d’acqua fredda in un contenitore. Dopodiché, strofinate la pasta ottenuta sulla macchia di salsa servendovi di una spugna. Fate seccare la pasta, dopodiché risciacquate.

Come pulire la plastica bianca annerita?

Per pulire la plastica bianca annerita, dovrete sciogliere 100 grammi di acido citrico in 1 litro di acqua e passare, poi, questo composto sulla plastica con una spugnetta. Infine, risciacquate e lasciate asciugare.

Come togliere le incrostazioni da pentole e padelle?

Per togliere le incrostazioni da pentole e padelle potete usare i rimedi naturali quali sapone giallo, bicarbonato di sodio, aceto, limone o sapone di Marsiglia.
Coprite l’incrostazione con uno di questi ingredienti e poi aggiungete acqua bollente.