lenzuola-ingiallite

Come sbiancare le lenzuola ingiallite col tempo?

Molto spesso le lenzuola, qualsiasi sia la stoffa di cui sono composte, subiscono i cosiddetti “segni del tempo”.

Avete mai preso delle lenzuola dopo tanto tempo dai cassetti o dall’armadio e visto delle macchie gialle?

Bene, è proprio di questo che parlo, il tempo ha fatto insediare all’interno delle fibre polvere ed altri elementi che hanno portato l’ingiallimento.

Tuttavia ci sono anche altri motivi che causano le macchie gialle, come il sudore, un lavaggio sbagliato e macchie ostinate.

Oggi vedremo insieme come sbiancare le lenzuola ingiallite!

Bicarbonato

Il primo metodo che non può mancare in caso di lenzuola ingiallite è il bicarbonato di sodio!

Sarete sicuramente a conoscenza delle sue proprietà sbiancanti e smacchianti che vengono sfruttate anche per le macchie ostinate sui vestiti!

Per usare questo metodo, dovrete semplicemente mettere le lenzuola in ammollo in acqua calda e un cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Lasciate così per qualche ora, dopodiché passate al lavaggio in lavatrice o a mano.

Limone

Quando parliamo di sbiancare dei tessuti ingialliti, non possiamo non affidarci alle proprietà del limone!

Un agrume sensazionale che viene usato anche per pulire o togliere le macchie ostinate dai cuscini grazie alla sua azione sbiancante!

Per usare questo rimedio facile e veloce, dovrete riempire la vasca con acqua calda, mettete poi in ammollo le lenzuola e aggiungete il succo filtrato di 5 limoni.

Per potenziare l’azione di questo metodo, potete versare nella vasca anche mezzo bicchiere di sale fino, questo renderà le lenzuola ancora più bianche e le pulirà a fondo!

Percarbonato di sodio

Un’alternativa ai metodi fin ora riportati è il percarbonato di sodio!

Questo è un ingrediente di nome e consistenza simili al bicarbonato di sodio, ma non si devono confondere perché differiscono nelle proprietà.

Il percarbonato di sodio viene usato tanto in lavatrice dagli amanti dei rimedi naturali perché sbianca, sgrassa e pulisce a fondo.

Se avete delle lenzuola ingiallite, non dovete far altro che aggiungere un cucchiaio di percarbonato di sodio nella vaschetta della lavatrice e avviare un lavaggio ad una temperatura di almeno 40 gradi.

Il percarbonato, infatti, rilascia tutte le sue proprietà a temperature più meno alte, per questo prima di usarlo dovete consultare le etichette di lavaggio.

Sapone di Marsiglia

Passiamo adesso ad uno dei rimedi naturali più amati dalle nonne, il sapone di Marsiglia!

Se parliamo di bucato, è difficile farne a meno! Questo fantastico ingrediente, infatti, è in grado di profumare e togliere le macchie ostinate anche dai capi delicati!

Per sceglierlo nel caso delle lenzuola ingiallite, dovete mettere in ammollo le lenzuola e grattugiare qualche scaglia all’interno della bacinella o della vasca.

Se avete la versione liquida, aggiungete 3 cucchiai di prodotto.

Potete mettere 1 cucchiaio di sapone a scaglie o liquido nella vaschetta della lavatrice nel caso preferiate questo lavaggio rispetto a quello a mano.

Aceto bianco

Infine, un altro rimedio che doveva comparire per forza tra quelli più efficaci per sbiancare le lenzuola ingiallite è l’aceto bianco!

Questo non solo viene usato per pulire anche l’intera casa, ma dà il meglio di sé anche con il bucato!

Per usarlo in lavatrice, dovrete mettere mezza tazzina nella vaschetta dell’ammorbidente e avviare il lavaggio.

Se invece mettete le lenzuola in ammollo, aggiungete mezza tazza di prodotto nella vasca e vedrete che risultato!

Avvertenze

Vi ricordo che è di fondamentale importanza consultare le etichette di lavaggio delle lenzuola prima di avviare qualsiasi rimedio, seppur naturale.