I cuscini, da sempre, svolgono un ruolo fondamentale per il nostro riposo in quanto ci permettono di riposare comodamente la testa senza doverci sentire scomodi mentre dormiamo.

In virtù dell’azione che compiono, ne esistono di diversi tipi ed ognuno risponde a varie esigenze.

Tuttavia, proprio perché li usiamo ogni notte, questi tendono col tempo a sporcarsi o ad ingiallirsi.

Diventa dunque importante capire in che modo si possono lavare, così da dormire sempre al fresco e in un letto pulito!

Vediamo insieme come pulire i cuscini con rimedi naturali!

Cuscini sintetici

Partiamo da quelli più semplici da lavare, i cuscini sintetici!

Questi, infatti, sono molto pratici e non richiedono attenzioni particolari per ritornare come nuovi e profumare di buono!

Si possono lavare in lavatrice impostando un ciclo di lavaggio per capi delicati con una temperatura non superiore ai 30 gradi.

Nel caso in cui prediligete il lavaggio a mano per essere sicuri di non danneggiarli, allora vi consiglio di usare del semplice succo di limone.

Il limone aiuta non solo a pulire, ma anche a sbiancare e a prevenire le macchie di sudore che penetrano nel cuscino.

Tutto quello che dovrete fare è mettere i cuscini in ammollo in acqua tiepida e il succo filtrato di 6 limoni!

In piuma d’oca

A differenza di quanto detto precedentemente per i cuscini sintetici, i guanciali in piuma d’oca sono invece molto delicati, ma anche i più diffusi!

La cura che se ne deve avere riguarda proprio le piume al loro interno che non devono mai essere mosse troppo per non cambiare la composizione del cuscino. Proprio per questo si preferisce sempre il lavaggio a mano.

Per effettuarlo, mettete i cuscini in ammollo in acqua fredda e aggiungete 3 cucchiai di sale, per un’azione ancora più efficace potete versare anche il succo di un limone.

C’è chi, però, preferisce il lavaggio in lavatrice. In tal caso tenete presente che è consigliabile avviare un lavaggio per capi delicati con una temperatura massima di 30 gradi.

Fate asciugare i cuscini all’aria aperta evitando la luce diretta dei raggi solari.

Cuscini memory

I cuscini in memory rispondono a delle esigenze specifiche in termine di riposo e di postura durante il sonno.

Per tal motivo sono composti da una specie di spugna internamente e dunque vi consiglio vivamente di lavarli a secco con il bicarbonato di sodio.

Dovrete semplicemente creare una pasta densa con bicarbonato e acqua a filo.

Successivamente, con l’aiuto di un panno in microfibra, stendete il composto su entrambi i lati del guanciale e fate asciugare, poi aspirate l’eccesso.

N.B. Esistono alcuni cuscini in memory che possono essere lavati in lavatrice, per cui leggete sempre le indicazioni sulle etichette di lavaggio.

In lattice

Analogamente ai cuscini in memory, anche quelli in lattice sono molto delicati.

Tuttavia, questo tipo di guanciale può essere lavato a mano, sconsigliato è invece il lavaggio in lavatrice.

Non dovrete far altro che mettere i cuscini in ammollo in una vasca con acqua tiepida e aggiungere 4 o 5 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido.

Nel caso in cui abbiate il panetto di sapone, potete strofinarlo direttamente sul cuscino e poi metterlo in ammollo.

Trascorso il tempo in ammollo, risciacquate più volte prima di farli asciugare.

Avvertenze

Vi ricordo che di evitare i raggi diretti del sole nella fase di asciugatura dei cuscini, così da non creare macchie solari. Inoltre consultate sempre le etichette di lavaggio.