come-pulire-infissi

Come pulire gli infissi con rimedi naturali

A furia di maneggiare continuamente gli infissi, capita spesso che questi tendano a macchiarsi o anche ad ingiallirsi sembrando vecchi e usurati.

Sebbene le macchie siano più visibili su quelli bianchi, in realtà sarebbe bene pulirli di tanto in tanto così da rimuovere lo sporco che si accumula.

A tal proposito, oggi vi vogliamo proporre alcuni rimedi naturali e casalinghi in grado di pulire a fondo i vostri infissi e renderli come nuovi!

Infissi in legno

Non tutti gli infissi sono dello stesso materiale. Perciò, vediamo insieme gli ingredienti da utilizzare per ogni tipo.

Vi ricordiamo, inoltre, di spolverare i vostri infissi prima di procedere alla pulizia così da evitare di indurire la polvere o di spostarla da una parte all’altra.

Iniziamo, quindi, dagli infissi di legno, i quali conferiscono alla casa una certa eleganza ma sono anche tra quelli più delicati.

Per la loro pulizia, vi consigliamo di usare il sapone di Marsiglia, un ingrediente dalle proprietà pulenti molto delicate, in grado di pulire qualsiasi superficie senza rovinarla.

All’interno di una bacinella contenente 2 litri di acqua tiepida, versate due cucchiai di sapone di Marsiglia in scaglie. Mescolate fino a farlo sciogliere, dopodiché immergete un panno nella soluzione così ottenuta.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Passatelo sulla superficie degli infissi, insistendo sui punti che presentano macchie di sporco e, infine, risciacquate con acqua tiepida.

In caso di macchie più ostinate, potete provare anche l’aceto bianco. Diluite, quindi, un bicchiere di aceto bianco in due litri di acqua e immergete un panno in microfibra nella miscela così ottenuta.

Passatelo sui vostri infissi seguendo la direzione delle venature del legno e utilizzate uno spazzolino a setole morbide per rimuovere lo sporco che si è fissato nelle piccole fessure o nelle intercapedini.

E voilà: addio macchie!

Infissi in alluminio

Se invece avete gli infissi in alluminio allora ecco il rimedio che fa per voi: il bicarbonato, la cui leggera azione abrasiva sarà una manna dal cielo in caso di macchie ostinate.

Vi ricordiamo, inoltre, che questo ingrediente è davvero efficace anche in lavatrice!

Tutto ciò che dovrete fare è realizzare una sorta di pasta, mescolando a poco a poco l’acqua tiepida con 4 cucchiai di bicarbonato di sodio.

A questo punto, immergete un panno all’interno della miscela e passatelo sugli infissi. Lasciate agire qualche minuto, dopodiché risciacquate.

Potete anche usare uno spazzolino da denti per strofinare sui punti in cui sono presenti le macchie o nei punti più difficili.

In alternativa, potete anche versare mezza tazza di aceto in un litro di acqua e utilizzare questa miscela per pulire i vostri infissi. Lasciatela agire, poi, risciacquate e asciugate

Attenzione! Ricordatevi che la pasta di acqua e bicarbonato non deve essere troppo densa perché potreste rischiare di graffiare gli infissi.

Infissi in PVC

Infine, vediamo come pulire gli infissi in PVC, i quali sono tra i più gettonati e richiesti al momento perché termoisolanti e non molto delicati.

L’unico problema, però, è che in questo caso non solo dovete combattere con lo sporco e le macchie, ma anche con la tendenza ad ingiallirsi quando entrano in contatto con il sole.

Perciò, per la loro pulizia, munitevi di:

  • 400 ml di acqua tiepida
  • 4 cucchiai di aceto bianco
  • 2 cucchiai di bicarbonato

Versate tutti gli ingredienti in un secchio, dopodiché agitate il contenuto per mescolare il tutto.

Immergete, poi, un panno all’interno della miscela e strofinatelo sugli infissi. Lasciate agire per qualche minuto e risciacquate.

Ripetere l’operazione fin quando le macchie di sporco e gialle non saranno totalmente rimosse.

Avvertenze

Vi consigliamo di seguire sempre le indicazioni del produttore per evitare di danneggiare il materiale.