come-pulire-infissi-metodi-naturali

Come togliere gli aloni dagli infissi con metodi naturali?

Gli infissi delle finestre e dei balconi hanno priorità fondamentale in casa nostra. Pensate se non avessimo il modo di chiudere gli spazi aperti: entrerebbe di tutto!

I diversi materiali di cui sono composti, anche se molto resistenti, sono comunque esposti agli agenti atmosferici e raccolgono molta polvere.

Inoltre, trovandosi in corrispondenza della luce solare, col tempo tendono ad ingiallirsi, formando delle macchie, mi riferisco in particolare a quelli bianchi.

Vediamo allora come togliere gli aloni dagli infissi con metodi naturali e farli tornare come nuovi!

Togliere la polvere

Prima di passare alla fase di lavaggio, è necessario togliere tutta la polvere, soprattutto se avete infissi che hanno accumulato una notevole quantità di sporco.

Questo passaggio iniziale, vi faciliterà tutto il resto!

Prendete una scopa dalle setole non troppo dure e iniziate a spazzolare tutto il perimetro degli infissi, ponendo una particolare attenzione agli angoli: nel caso in cui non riusciate a rimuovere tutta la polvere negli spazi stretti, non preoccupatevi, lo farete durante il lavaggio.

Dopo esservi liberati della polvere, passiamo alla fase successiva! Per ogni tipo di infisso vedremo un lavaggio diverso.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Infissi in alluminio

Gli infissi in alluminio sono quelli più diffusi e resistenti agli agenti atmosferici e alle intemperie.

Per pulirli, create una miscela con un litro d’acqua e una tazza di aceto bianco. Potete versare il composto in un contenitore spray e spruzzarlo su tutti gli infissi, mettendone una quantità maggiore negli angoli.

Passate poi una spugnetta non abrasiva e dopo risciacquate con un panno in pelle o in microfibra. Per gli angoli potete aiutarvi con uno spazzolino da denti.

In alternativa, potete versare la tazza d’aceto in un secchio d’acqua calda e usare sempre prima una spugnetta e poi il panno per il lavaggio.

L’aceto, infatti, è l’ideale per rendere queste superfici come nuove!

Per gli infissi in legno

I secondi tipi che vediamo, gli infissi in legno, rendono la casa molto calda e accogliente, ma sono anche molto fragili e con il tempo possono deteriorarsi.

Dunque è importante effettuare una pulizia di tanto in tanto. Come per tutti i materiali in legno, non bisogna utilizzare una quantità eccessiva d’acqua.

Quando dovrete lavarli, mettete in un secchio due cucchiai di Sapone di Marsiglia a scaglie o liquido e fateli sciogliere per bene.

Vi consiglio di limitare l’utilizzo della spugnetta, ma imbevete semplicemente un panno in pelle (che asciuga meglio l’acqua) nella soluzione di acqua e sapone e procedete con il lavaggio degli infissi.

Anche in questo caso, per gli angoli, passate uno spazzolino imbevuto d’acqua sul panetto di sapone e rimuovete lo sporco negli angoli.

Infissi in PVC

Gli infissi in PVC sono diffusissimi nelle case d’arredamento moderno. Danno un tocco di eleganza e sono anche termoisolanti, quindi l’ideale in inverno!

Potete lavarli utilizzando un bicchiere d’aceto e mezzo bicchiere di bicarbonato da versare in un secchio d’acqua calda.

L’azione del bicarbonato e dell’aceto sgrasseranno a fondo e sbiancheranno gli questo materiale che tende ad ingiallirsi e a sporcarsi molto facilmente.

Procedete, quindi, con il lavaggio degli infissi utilizzando prima una spugnetta non abrasiva e poi asciugando con un panno in microfibra. Ribadisco di fare ben attenzione agli angoli, non trascurateli e aiutatevi sempre con uno spazzolino da denti.

Avvertenze

È importantissimo assicurarsi del materiale di cui sono fatti i vostri infissi. Inoltre controllate le istruzioni di fabbricazione per utilizzare il metodo giusto.