come-usare-aceto-balcone

Come pulire il balcone con una bottiglia di aceto!

Dopo le giornate piovose, si sa, pulire i balconi è una vera e propria faticaccia. Si accumula sporco, polvere e fogliame non sempre facili da rimuovere.

Inoltre, è un’attività che non facciamo tutti i giorni, quindi potrebbero esserci dei segni o tracce più resistenti.

E per alleggerirvi il carico, abbiamo pensato ad un solo ingrediente economico ed efficiente. Ecco perché, oggi vedremo come pulire il balcone con una bottiglia di aceto!

Quale aceto?

Come ben sapete, per la cura della casa sono tre i tipi di aceto che vengono maggiormente utilizzati: quello di vino, di alcol e di mele.

E da sempre, inoltre, esso è noto per le sue proprietà sgrassanti e pulenti. Per cui, per la pulizia del balcone potete tranquillamente scegliere quello che avete a disposizione o che più preferite.

L’aceto di alcol, ad esempio, è un ottimo prodotto casalingo anche perché ha un odore meno pungente rispetto agli altri due.

Aloni ostinati

Prima di iniziare a lavare i pavimenti, è bene rimuovere prima tutti gli aloni lasciati da vasi o specifici componenti d’arredo, al fine di garantire un effetto più soddisfacente.

Diluite mezzo bicchiere di aceto in un litro d’acqua calda. Potete trasferire i liquidi in un secchio o in una bacinella.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

A questo punto immergete una spugnetta nella soluzione e tamponate sull’alone da eliminare. Lasciate in posa mezz’ora e poi lavate regolarmente.

Non dobbiamo dimenticare che l’aceto è un potente anticalcare naturale!

Pavimenti

Quello dei pavimenti è lo step più importante, perché spesso quando andiamo di fretta ci basta tenerli puliti per migliorare l’intero aspetto del balcone.

Ovviamente, consigliamo sempre di prendervi cura di ogni sua componente per un risultato impeccabile.

Innanzitutto, prima di lavare è bene rimuovere tutto lo sporco ed il fogliame con una scopa a setole più dure.

Fatto ciò, riempite un secchio d’acqua tiepida e aggiungeteci 2 bicchieri di aceto. Mescolate e intingete una spazzola per sgrassare a fondo la pavimentazione.

Per avere un effetto ancora più sgrassante, aggiungete qualche scaglia di sapone di Marsiglia.

Inoltre, potrebbe essere necessario cambiare più volte l’acqua, qualora vi fosse più polvere del previsto. Ricordate, quindi, di effettuare l’ultima passata con dell’acqua completamente pulita.

Importante: L’aceto può essere utilizzato su pavimenti più resistenti come quelli in cotto, ceramica e gres. Va, dunque, evitato su marmo, parquet e pietra naturale.

Vasi

Probabilmente la cosa che dimentichiamo di pulire il più delle volte sono proprio i vasi. Se avete quelli in terracotta, e non sapete come togliere le macchie, ecco a voi la soluzione pulisci-vasi!

Ingredienti

  • 1 litro d’acqua a temperatura ambiente
  • 250 ml di aceto bianco, di vino o di alcol
  • bacinella o flacone spray

Procedimento

Questa preparazione vi richiederà solo pochi secondi. Vi basterà semplicemente diluire l’aceto nell’acqua. Quello che però varia è la modalità di utilizzo a seconda delle vostre esigenze.

Se il vaso è piccolo e vuoto, allora potrete tranquillamente immergerlo nella soluzione. Lasciatelo in posa per 15 minuti, dopodiché sciacquate abbondantemente.

Se il vaso è grande e con piante al suo interno, risulterà più utile versare il liquido in un flacone spray e vaporizzarlo ove necessario.

Lasciate poi in posa per 15 minuti e sciacquate con un panno umido.

L’aceto smacchierà tutta la superficie senza fatica!

Persiane

Esiste qualcosa da pulire di più fastidioso delle persiane? La polvere si incastra in tutte le fessure, e la pioggia lascia il segno di tutte le goccioline.

Però sappiamo bene, che se ce ne prendiamo cura nel modo giusto, possiamo contribuire a prevenire tali situazioni.

Come prima cosa, spolverate con una scopa a setole morbide e asciutte tutte le persiane. Quest’operazione vi faciliterà poi nel vero e proprio lavaggio.

Riempite, dunque, una bacinella d’acqua e versateci 2 bicchieri di aceto. Bagnate, poi, un panno nella soluzione e, una volta strizzato leggermente, passatelo su tutta la superficie.

Ripetete l’operazione almeno 3 volte, strizzando il panno ogni volta sempre di più, in modo da assorbire completamente ogni residuo.

Anche in questo caso, possiamo aggiungere un cucchiaio di sapone di Marsiglia in scaglie per una pulizia ancora più profonda.

E tutte quelle goccioline finalmente spariranno dalle vostre persiane.

N.B. Questo metodo va bene soprattutto per quelle in legno e in alluminio tradizionale. In caso di alluminio verniciato, PVC, o altro materiale più delicato sciogliamo 2 cucchiai di sapone Marsiglia in acqua tiepida.

Balaustre e ringhiere

Mantenere le balaustre e le ringhiere ben pulite è molto importante. Ci appoggiamo ad esse in maniera automatica e in questo modo possiamo evitare di sporcarci.

Prima di iniziare è bene ricordare che l’aceto è sconsigliato per marmo e pietra naturale.

Per cui il seguente rimedio è utile per pulire soltanto le componenti in ferro.

Tutto ciò che dovrete fare sarà realizzare una miscela composta da acqua e aceto in parti uguali.

Se preferite, invece, un approccio più delicato potete anche diminuire leggermente la quantità di aceto. Ad esempio, 600 ml di acqua e 400 ml di aceto.

Aggiungete, poi, due cucchiai di succo di limone e mescolate bene, fondendo insieme tutti gli ingredienti.

Bagnate un panno al suo interno e passatelo su tutte le ringhiere. Facile no?

Questo metodo è molto utile anche per prevenire le macchie di ruggine. In questo caso, vi basterà semplicemente immergere un batuffolo di cotone nella soluzione.

Per il Marmo?

Tutti i rimedi elencati abbiamo già detto che non sono adatti a superfici delicate come il marmo. L’aceto, infatti, è particolarmente sconsigliato anche per le superfici in pietra naturale.

Ma non temete, perché abbiamo una soluzione anche in questo caso.

Ingredienti

  • 3 cucchiai di bicarbonato
  • 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia
  • 10 cucchiai di alcol denaturato

Procedimento

Versate tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolate. Se la pasta vi sembra troppo densa, potete aggiungervi qualche cucchiaino d’acqua.

Intingeteci un panno in microfibra e passatelo sul marmo. Questo passaggio servirà a togliere tutto lo sporco in eccesso.

Risciacquate, poi, con un panno bagnato in sola acqua. É probabile che questa operazione dovrà essere effettuata più volte.

Avvertenze

Ricordiamo di provare i metodi indicati sempre prima in un angolino nascosto, per poi procedere con la pulizia più accurata.