pulivetro-fai-da-te-borotalco

5 Modi per fare il Pulivetri con rimedi naturali

I vetri di porte e finestre sono quelli che ci fanno più dannare. Nonostante la casa sia perfettamente pulita, quando questi sono sporchi tutto l’ambiente ne risente.

Pertanto, gli agenti atmosferici sono tra le principale cause delle macchioline, che se non rimosse nel modo corretto possono dar luogo ad aloni alquanto antiestetici.

Tuttavia, per mantenerli sempre splendenti è necessario l’utilizzo di prodotti specifici, e proprio per questo oggi vedremo come realizzare il pulivetri in 5 modi diversi!

Limone e amido

Sappiamo bene che i limoni hanno proprietà pulenti e lucidanti. E, dunque, è l’occasione ideale per realizzare un detergente pulivetri.

Ingredienti

  • 500 ml di acqua
  • 3 cucchiai di succo di limone
  • 1 cucchiaio di amido di mais

Procedimento

Prepararlo vi richiederà pochissimi minuti! Versate tutti gli ingredienti elencati in una ciotola e mescolate fino a completo scioglimento.

A questo punto, travasate la soluzione in un flacone spray e agitate nuovamente prima dell’utilizzo.

Il vostro detergente fai da te è pronto per l’uso! Nebulizzate sui vetri e passate su un panno umido in microfibra.

Ricordatevi sempre di asciugare con un panno asciutto.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Sapone di Marsiglia

Quello del sapone di Marsiglia è un rimedio a cui possiamo fare riferimento quando i vetri sono particolarmente sporchi a causa di polvere o sabbia data dalle precipitazioni.

Vi basterà diluire un cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido in un litro d’acqua calda. Qualora non aveste il formato liquido, potreste utilizzare le scaglie oppure ricavare queste da un panetto.

Una volta sciolto, trasferite il liquido in un flacone spray aiutandovi con un imbuto e vaporizzate su tutta la zona.

Passate, infine, un panno umido e asciugate con uno strofinaccio.

Il sapone di Marsiglia è un prodotto che agisce delicatamente sulle superfici, motivo per cui è spesso utilizzato anche per pulire e lucidare le porte in legno.

Borotalco

Non tutti sanno che il borotalco è ottimo prodotto per la pulizia dei vetri. Esso, inoltre, contribuisce a mantenerli belli lucidi senza fatica!

Tutto ciò che vi occorre sarà:

  • 700 ml di acqua
  • 2 cucchiai di borotalco

Versate l’acqua tiepida in una ciotola e aggiungete il borotalco. Fatto ciò, mescolate per bene fino a sciogliere tutti i grumi.

A questo punto, versate il liquido in un flacone spray e iniziate a vaporizzarlo sulle superfici.

Passate un panno umido e poi uno strofinaccio asciutto.

Con il borotalco i vostri vetri risulteranno splendenti e incredibilmente profumati.

Aceto

Come con la pulizia degli specchi, ancora una volta l’aceto di vino bianco si rivela un efficace alleato contro le macchie. Ma quello che più ci interessa, è che contribuisce a donare un effetto cristallino ai nostri vetri.

Ingredienti

  • 500 ml di acqua
  • 3 cucchiai di aceto di vino bianco
  • mezzo cucchiaino di sapone liquido ecologico
  • 5 gocce di oli essenziali

Procedimento

Versate tutti gli ingredienti in uno spruzzino e agitate bene prima dell’utilizzo.

Se non preferite l’odore pungente dell’aceto, potete aggiungere 5 gocce di oli essenziali, optando per una fragranza più fresca come quello al limone o eucalipto.

Vaporizzate ora su tutte le superfici e strofinate delicatamente con un panno umido in microfibra.

Per quanto riguarda l’asciugatura, potete anche utilizzare dei fogli di giornale accartocciati, ottimi per assorbire i liquidi.

Acido citrico

Per un effetto più potenziato, potete utilizzare l’acido citrico in sostituzione del limone. Condividono entrambi molte proprietà, garantendo un risultato sempre luccicante!

Di seguito, tutto l’occorrente che vi servirà per la preparazione:

  • 1 litro di acqua
  • 1 cucchiaino di acido citrico
  • 1 cucchiaino di sapone liquido ecologico.

Versate tutti gli ingredienti in un flacone spray e agitate per qualche minuto.

Non vi resta che vaporizzarlo e passare un panno umido in microfibra, al fine di rimuovere tutte le macchioline.

Quando pulirli?

Consigliamo di pulire i vetri quando non sono esposti ai raggi solari. Questi infatti potrebbero accelerare i processi di asciugatura, trattenendo il prodotto sulla superficie, principale responsabile della formazione degli aloni.

Preferite, quindi, giornate nuvolose o più buie durante le quali poterli lavare con molta calma.

Avvertenze

I rimedi suggeriti propongono una pulizia delicata dei vetri.

Tuttavia, ricordatevi di utilizzare sempre un panno in microfibra per non graffiare la superficie dei vetri e di diluire sempre gli ingredienti consigliati.