Ma quanto è bello avere i propri oggetti di argento sempre lucidi? Tantissimo! Eppure sembra così difficile mantenerli sempre come nuovi!

Capita spesso, infatti, di notare che tendono ad ossidarsi e a presentare quella fastidiosa patina nera che compromette la loro brillantezza iniziale.

Ma sapevate che esiste un trucchetto con il sale e l’alluminio in grado di pulire a fondo l’argento e donargli nuova lucentezza? Vediamolo insieme!

Occorrente

Provare questo trucchetto è davvero molto semplice, in quanto tutto ciò che vi servirà è: 

  • un foglio di alluminio
  • 2 cucchiai di sale grosso da cucina

Per prima cosa, quindi, posizionate un foglio di alluminio sul fondo di un recipiente, avendo cura di rivolgere il lato lucido verso l’alto.

Dopodiché, versate acqua molto calda nel recipiente e aggiungete due cucchiai di sale grosso da cucina. Per un effetto più efficace, potete aggiungere anche due cucchiai di bicarbonato di sodio nella soluzione.

A questo punto, non vi resta che immergere i vostri pezzi di argento nell’acqua e lasciarli in ammollo nella soluzione per circa 5 minuti. Se sono molto ossidati, potete anche aspettare più a lungo.

Infine, estraete dalla soluzione la vostra argenteria, risciacquatela e asciugatela con un panno morbido.

In alternativa a questo procedimento, potete anche utilizzare direttamente una pentola, aggiungendo un foglio di alluminio sul fondo della pentola stessa e poi acqua con 2 cucchiai di sale.

Mettete, quindi, la pentola sul fuoco e una volta che l’acqua sarà diventata calda, immergete i vostri pezzi di argento assicurandovi che entrino in contatto con il foglio alluminio.

E voilà: il vostro argento brillerà come se l’aveste appena comprato!

N.B Vi raccomandiamo di fare attenzione a maneggiare l’acqua calda così da non scottarvi.

Perché funziona?

Questo trucchetto sembra essere molto efficace, in quanto avviene una reazione chimica nota come “scambio ionicoquando il sale, l’acqua e il foglio di alluminio vengono a contatto.

Durante questo processo, l’appannamento presente sull’argento, ovvero il solfuro d’argento viene riconvertito in argento e il solfuro diventa solfuro di alluminio sulla lamina.

Potreste, infatti, notare durante l’ammollo alcuni fiocchi gialli neri che si sollevano dai vostri oggetti di argento o notare che il foglio di alluminio inizia ad ossidarsi e a diventare nero. 

Questo avviene perché lo zolfo dell’argento viene trasferito sulla lamina.

Altri rimedi naturali per pulire l’argento

Oltre al trucchetto dell’alluminio e del sale, ci sono altri rimedi naturali in grado di pulire l’argento dall’ossidazione e renderlo lucido. Vediamoli insieme!

Bicarbonato

Innanzitutto, il bicarbonato, un ingrediente da dispensa che svolge una leggera azione abrasiva efficace per rimuovere la patina nera dall’argento.

Vi basterà riempire una pentola con un litro di acqua, aggiungere al suo interno circa 50 grammi di bicarbonato e portarla, poi, ad ebollizione.

A questo punto, versate i vostri oggetti in argento al suo interno e lasciateli in ammollo fino a quando l’ossidazione non sarà scomparsa. Poi, estraete i pezzi e risciacquateli.

Per le macchie più nere, potete anche strofinare con uno spazzolino da denti con spatole morbide. Quindi, asciugate bene l’argento con un panno asciutto e morbido. 

Succo di limone

Un altro ingrediente molto efficace in questi casi è il limone, l’agrume dalle proprietà lucidanti in grado di pulire e lucidare anche il lavello in acciaio!

Aggiungete, quindi, in una ciotola il succo di limone e 2 cucchiai di bicarbonato e immergete, poi, il vostro argento lasciandolo in ammollo per un po’. Dopodiché, strofinate sul vostro argento con un panno morbido di cotone, risciacquate e il gioco è fatto!

Acqua di patate

Certo, vi potrà sembrare un rimedio alquanto strambo, eppure sembra essere molto efficace per pulire gli oggetti di argento ossidati e opacizzati. Di cosa stiamo parlando? Dell’acqua di cottura delle patate!

Prendete, quindi, 3 o 4 patate, aggiungetele in una pentola con acqua e cuocetele come se doveste mangiarle.

Dopodiché toglietele dall’acqua, spegnete il fornello e immergete il vostro argento nell’acqua di cottura delle patate.

Lasciatelo in ammollo per circa 20 minuti, poi asciugatelo con un panno asciutto e pulito: il vostro argento sarà brillante come non mai!

Avvertenze

rimedi indicati sono naturali, ecologici e biodegradabili.

Prima di utilizzarli, assicuratevi con chi è di competenza di poterli utilizzare, e soprattutto assicuratevi che i vostri oggetti siano in argento!