aceto-alcol-lavastoviglie

Come usare l’aceto di alcol in lavastoviglie per risolvere questi problemi

L’ aceto bianco di alcol, si sa, è un ingrediente in grado di detergere, sgrassare a fondo le superfici e di eliminare i cattivi odori.

Come se non bastasse, però, agisce anche come un anticalcare naturale e costituisce, quindi, un rimedio casalingo efficace per pulire a fondo gli elettrodomestici.

Per questo, oggi vedremo insieme come sfruttare le proprietà dell’aceto bianco di alcol in lavastoviglie per averla nuova come appena comprata!

Lavaggi a vuoto

Iniziamo dai lavaggi a vuoto, i quali sono super efficaci poiché permettono di pulire a fondo questo elettrodomestico

Un eccesso di sporco e di calcare, infatti, potrebbe compromettere la funzionalità della lavastoviglie e darvi come risultato stoviglie non ben lavate. Grazie all’aceto di alcol, però, è possibile addirittura rimuovere lo sporco più nascosto!

Vi basterò, quindi, versare 2 bicchieri di questo aceto direttamente sul fondo della lavastoviglie e avviare, poi, un ciclo di lavaggio a temperature alte così che il rimedio sia più efficace. E voilà: la vostra lavastoviglie sarà pulita da cima a fondo!

In alternativa, potete anche versare l’aceto in una ciotola e appoggiarla sul cestello superiore della lavastoviglie. A questo punto, azionate un lavaggio a vuoto ad alte temperature. Per un’azione ancora più efficace, poi, potete anche combinare l’aceto con il bicarbonato.

Per rimuovere il calcare

Come abbiamo già visto, il lavaggio a vuoto permette una pulizia profonda e permette di raggiungere anche le componenti più nascoste di questo elettrodomestico. Tuttavia, è bene procedere anche con una pulizia manuale in modo da eliminare le incrostazioni di calcare che sono più visibili.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare un po’ di aceto in un flacone con spray e vaporizzarlo, poi, sulle zone critiche senza diluirlo con acqua. A questo punto, lasciate agire per circa 20 minuti, dopodiché strofinate con una spugna e risciacquate. Infine, asciugate e il gioco è fatto!

Per togliere i cattivi odori

Oltre al calcare e allo sporco, però, la lavastoviglie è soggetta anche alla formazione di cattivi odori, dovuti magari ai resti di cibo che restano attaccati alla parete di questo elettrodomestico o che vanno a finire nel filtro. E quante volte, quindi, ci ritroviamo ad aprire lo sportello ed essere investiti dalla puzza!

Anche in questo caso, però, l’aceto bianco di alcol può venire in vostro soccorso in quanto è in grado di assorbire i cattivi odori. Non a caso, infatti, viene utilizzato anche per rimuovere la puzza nel frigorifero e nel forno!

Per provarlo, quindi, imbevete una spugna nell’aceto e strofinatela sulla zona da cui proviene il cattivo odore. Lasciate agire per un po’, dopodiché risciacquate.

Per togliere gli aloni dai bicchieri

Non sempre, dopo il lavaggio in lavastoviglie, i bicchieri si presentano lucidi e privi di aloni, in quanto è facile trovarli opachi. Solitamente, la patina è dovuta a una temperatura troppo alta o anche a prodotti sbagliati.

Per questo, vi consigliamo di vaporizzare una miscela di acqua e aceto in parti uguali sui bicchieri e avviare poi il ciclo di lavaggio: i vostri bicchieri saranno come nuovi, in quanto l’aceto agisce come un vero e proprio brillantante!

Video-trucchetti

Se volete, poi, sapere come fare per fare delle pastiglie per lavastoviglie fai da te, ecco per voi un video!

Per far brillare l’acciaio

Infine, vediamo come utilizzare l’aceto bianco di alcol per far brillare l’acciaio di questo elettrodomestico, il quale tende ad opacizzarsi o a presentare macchie di acqua.

Come già visto per i bicchieri, quindi, vi consigliamo di diluire acqua e aceto in parti uguali e vaporizzare all’interno e all’esterno degli elementi in acciaio: la vostra lavastoviglie sarà come appena comprata!

Avvertenze

Vi ricordiamo di consultare sempre le indicazioni di fabbrica dell’elettrodomestico così da non incorrere a nessun tipo di problema.  C’è un lungo dibattito sull’utilizzo dell’aceto a contatto con alte temperature. Sembra che il suo approccio non sia propriamente ecologico, perciò l’ideale sarebbe prediligere metodi alternativi, primo tra tutti l’acido citrico.

Come profumare i piatti in lavastoviglie?

Preparate una soluzione con 200 ml d’aceto di mele e il succo di 1 limone grande, vaporizzate abbondantemente il composto su tutte le stoviglie prima di avviare il lavaggio ed ecco fatto!

Come far brillare i bicchieri in lavastoviglie?

I bicchieri in lavastoviglie brillano se mettete mezzo limone premuto nel cestello ed in prossimità dei bicchieri. In alternativa potete usare l’aceto o mettere l’acido citrico.

Come fare la pulizia della lavastoviglie?

Per pulire internamente la lavastoviglie basta azionare un ciclo a vuoto con una tazzina di aceto o di bicarbonato.

Dove si mette il bicarbonato in lavastoviglie?

Il bicarbonato è molto utile in lavastoviglie. Può essere sia versato in una tazzina o sia sul fondo prima di azionare il lavaggio.

Come non avere la patina bianca sui piatti in lavastoviglie?

Bisogna controllare attentamente tutte le parti della lavastoviglie, soprattutto il tappo del sale e assicurarsi del corretto funzionamento. Inoltre dovrete usare aceto o limone e sciacquare i piatti prima di metterli nel cestello.