muffa-mobile-bagno

Puzza di Muffa nei Mobili del Bagno? 5 Trucchetti per Rimuoverla!

I mobili in bagno, purtroppo, sono esposti continuamente all’eccesso di umidità che si produce in questo ambiente a causa della doccia.

Dal momento, infatti, che il legno risulta essere molto poroso tende, quindi, ad assorbire l’umidità e a presentare macchie e puzza di muffa.

A tal proposito, oggi vedremo insieme come togliere la puzza di muffa dai mobili del bagno ricorrendo solo a rimedi casalinghi e naturali!

Bicarbonato e aceto

Il primo rimedio che vi proponiamo consiste nell’utilizzare due ingredienti che sicuramente avrete già in dispensa: il bicarbonato di sodio e l’aceto.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare due cucchiai di bicarbonato in una bacinella contenente acqua e 200 ml di aceto e immergere, poi, un panno nella soluzione così ottenuta.

Dopodiché, passate il panno sulla superficie interna ed esterna dei vostri mobili del bagno e lasciate agire per qualche minuto. Infine, passate un panno inumidito con sola acqua e asciugate accuratamente con un panno asciutto per evitare l’umidità: non solo avrete rimosso eventuali macchie di muffa, ma anche il cattivo odore sarà solo un brutto ricordo!

Sapone di Marsiglia

Dopo il bicarbonato e l’aceto, come poteva mancare all’appello il sapone di Marsiglia, noto a partire dalle nostre nonne per le sue delicate proprietà pulenti e per il suo odore inebriante? Vi ricordiamo, infatti, che può essere utilizzato anche come smacchia-tutto!

In un secchio contenente 500 ml d’acqua tiepida, versate un cucchiaio di sapone di Marsiglia in scaglie, mescolate fino a farlo sciogliere, dopodiché immergete un panno nella miscela e passatelo nel vostro mobile in bagno.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Per un effetto più efficace, vi consigliamo di utilizzare una spugnetta e strofinare soprattutto negli angoli del mobile, dove il rischio di sviluppo di muffe è maggiore.

Il sapone di Marsiglia non solo sarà in grado di eliminare le spore della muffa e di prevenire la ricomparsa, ma anche di portare un profumo super piacevole!

Sale grosso

Se c’è un ingrediente in grado di assorbire l’eccesso di umidità e di prevenire la formazione della muffa in casa, questo è sicuramente il sale.  Vi ricordiamo, infatti, che è utilizzato anche per realizzare i deumidificatori fai da te!

Per eliminare, quindi, la puzza di muffa e ridurre il tasso di umidità nei vostri mobili in bagno, vi basterà versare un po’ di sale in una ciotola e collocarla, poi, negli angoli dei mobili in bagno.

Se volete, poi, anche profumare i vostri mobili, allora potete aggiungere alla ciotola 10 gocce di olio essenziale dalla fragranza che più preferite.

Sacchettini profumati

Se il problema è principalmente la puzza e non le macchie, allora è possibile ricorrere a dei sacchettini profumati da collocare nel mobile, i quali saranno in grado di neutralizzare i cattivi odori.

Riempite, quindi, dei piccoli sacchetti in stoffa con pezzetti di legno di cedro e di lavanda essiccata e collocateli, poi, nei mobiletti che presentano la puzza di muffa.

Se da una parte, infatti, il legno di cedro aiuterò a combattere l’umidità, causa primaria della formazione di muffa, d’altra parte la lavanda sprigionerà un odore inconfondibile e molto gradevole.

Fogli di giornale

Infine, vediamo un ultimo trucchetto che vi sembrerà piuttosto strambo eppure molto efficace in questi casi. Di cosa parliamo? Dei fogli di giornale, in particolare, fogli di quotidiani i quali hanno una carta ruvida e dalla consistenza più spessa.

Questi, infatti, vantano una forte capacità assorbente! Non a caso, sono usati anche per assorbire le macchie sui vetri pieni di aloni! Accartocciate, quindi, ogni foglio e immergetelo, per qualche secondo, in una soluzione formata da un litro di acqua tiepida e 200 ml di aceto bianco.

Dopodiché, strizzatelo, fatelo asciugare un po’, poggiatelo su un piattino e mettetelo in un angolo del vostro mobile in bagno. E voilà: addio cattivi odori!

Ovviamente, vi ricordiamo di cambiare il foglio di giornale all’interno del mobile almeno una volta la settimana per rendere questo trucchetto sempre efficace!

Come prevenire la muffa nei mobili

Finora abbiamo visto come togliere la puzza e le macchie di muffa nei vostri mobili in bagno. Ora, invece, vedremo insieme come fare per prevenire e contrastare la sua formazione.

Innanzitutto, vi consigliamo di procedere sempre con una pulizia regolare di questi mobili in modo da evitare l’accumulo della muffa e dei cattivi odori.

Altrettanto importante è non posare abiti e accessori umidi o non completamente asciutti (asciugamani, spazzole, flaconi)perché potrebbero favorire la formazione di muffe.

Infine, ricordatevi sempre di far arieggiare l’interno dei mobili in bagno, lasciando aperte le ante di tanto in tanto.

Video-trucchetti

A proposito di muffa, vediamo insieme un video per togliere eventuali macchie anche dagli angoli della doccia!

Avvertenze

I rimedi visti sono innocui e delicati. Tuttavia, accertatevi sempre del materiale dei vostri mobili prima di procedere con la pulizia.

In caso di odore di muffa molto resistente che non va via con i rimedi naturali, contattare chi di competenza.

Come togliere la muffa dal bagno?

Togliete la muffa dal bagno riempiendo un vaporizzatore metà con aceto e metà con succo di limone. Spruzzate la soluzione sulle zone da trattare e strofinate delicatamente con una spugna, poi risciacquate.

Come togliere la muffa con rimedi naturali?

Per togliere la muffa con rimedi naturali potete usare l’aceto bianco, l’acqua ossigenata per le macchie ostinate, il bicarbonato di sodio, il succo di limone. Mettete uno di questi ingredienti sulla zona da trattare.

Come togliere la muffa dalla doccia?

La muffa nella doccia va via se mescolare acqua ossigenata e bicarbonato per ottenere un composto omogeneo. Spalmatelo su uno spazzolino e strofinate le zone interessate, lasciate agire e poi risciacquate.

Come togliere la muffa dagli angoli?

La muffa negli angoli va via se tamponate con un panno imbevuto d’aceto sulla zona da trattare. Lasciate che agisca per un po’ di tempo, dopodiché non vi resterà che sciacquare e ripetere il procedimento finché non sarà andata via completamente.

Come togliere la muffa dal muro?

La muffa dal muro va trattata delicatamente facendo una pasta dalla consistenza di un gel con bicarbonato e acqua a filo. Mettete il composto su un panno in microfibra e tamponate sulla zona interessata, poi risciacquate.