come-togliere-nero-angoli-doccia

Come togliere il nero dagli angoli della doccia senza strofinare?

Non c’è momento della giornata più bello di quello in cui ci rifugiamo sotto la doccia e ci viviamo quel momento di relax che sembra scrollarci di dosso tutte le tensioni.

Può capitare, però, che quel momento non sia così idilliaco perché notiamo lo sporco negli angoli e ci viene subito voglia di scappare da lì! Purtroppo, infatti, l’accumulo dello sporco potrebbe provocare quel nero per niente bello da vedere e neanche da toccare!

A tal proposito, quindi, oggi vedremo insieme come togliere il nero dagli angoli della doccia con il metodo della nonna senza strofinare!

Aceto

Il primo rimedio consiste nell’utilizzare l’aceto, le cui proprietà pulenti e sgrassanti sono una manna dal cielo per rimuovere tutto quello sporco depositato negli angoli.

Il procedimento è molto semplice, in quanto dovrete prendere dei dischi di cotone che usualmente utilizzate per struccarvi oppure dei batuffoli d’ovatta e immergerli in un bicchiere contenente aceto bianco.

A questo punto, appoggiateli negli angoli, accertandovi che vengano a contatto con il nero e lasciate agire per qualche ora o anche tutta la notte.

Infine, rimuovete il dischetto e risciacquate gli angoli con l’acqua. Addio sporco!

N.B. Vi ricordiamo di non usare l’aceto in caso abbiate piastrelle della doccia in marmo o pietra naturale, in quanto potrebbe corroderle.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Acido Citrico

In alternativa all’aceto, potete anche utilizzare l’acido citrico, un composto derivante dagli agrumi, efficace quanto l’aceto pur vantando un minor impatto ambientale.

Fate sciogliere, quindi, 150 grammi di acido citrico in un litro d’acqua calda e versate la miscela così ottenuta in un vaporizzatore.

Dopodiché, spruzzatela sullo sporco e lasciate agire per circa un’ora o più. Successivamente, rimuovere il tutto servendovi di uno spazzolino o di un cotton fioc, sempre senza strofinare.

E voilà: il nero negli angoli della doccia sarà solo un brutto ricordo!

Il potere sgrassante dell’acido citrico, inoltre, può essere molto utile anche per rimuovere le macchie gialle dai sanitari!

Bicarbonato

Dopo aver citato l’aceto e l’acido citrico, come si può non menzionare il bicarbonato? Questo ingrediente, infatti, è nostro complice nelle pulizie domestiche ecologiche grazie alle sue molteplici proprietà.

Per usarlo, dovrete aggiungere, a poco a poco, l’acqua in una ciotola contenente del bicarbonato fino creare un composto pastoso dalla consistenza di un gel.

Servendovi di un dischetto di cotone o di una spugnetta, applicate la pasta di bicarbonato negli angoli della doccia interessati e lasciate agire per almeno un’ora.

Infine, rimuovete lo sporco ammorbidito con uno spazzolino da denti senza strofinare, risciacquate e asciugate accuratamente.

Oltre a sgrassare e pulire le superfici, il bicarbonato ha anche una funzione sbiancante, molto efficace anche sul bucato!

Sapone di Marsiglia

Un altro rimedio molto efficace sembra essere il sapone di Marsiglia, il quale svolge un’azione pulente molto delicata in grado di pulire varie superfici senza danneggiarle!

Vi basterà creare un composto mescolando 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia liquido e 1 cucchiaio di bicarbonato di sodio fino ad ottenere un composto denso e un po’ spumoso.

Mettetelo poi sullo sporco degli angoli della doccia, lasciate agire per qualche ora, dopodiché servitevi di uno spazzolino per rimuovere direttamente le macchie.

Gli angoli della doccia saranno puliti come non mai!

In caso di muffa

Il nero negli angoli della doccia potrebbe essere anche causato dalla muffa e non solo dallo sporco. In questo caso, quindi, è necessario utilizzare un metodo più strong. Vediamolo insieme!

Munitevi, innanzitutto di:

  • 500 ml di acqua
  • 1 cucchiaio e mezzo di acqua ossigenata al 3%
  • 1 cucchiaio e mezzo di sale fino
  • 2 cucchiai di bicarbonato
  • Ovatta q.b

Versate il sale e il bicarbonato nell’acqua e aggiungete, poi, l’acqua ossigenata. Mescolate il tutto, dopodiché immergete vari batuffoli di ovatta nella soluzione così ottenuta e applicateli direttamente negli angoli della vostra doccia interessati dalla muffa.

Lasciate agire il tutto per circa 1 ora o più, dopodiché rimuovete tutta l’ovatta, strofinate e risciacquate accuratamente la vostra doccia: sarà più pulita che mai!

N.B Vi ricordiamo di indossare sempre i guanti perché l’acqua ossigenata potrebbe irritare la vostra pelle.

Avvertenze

In casi di macchie particolarmente ostinate, sarebbe consigliabile sentire il parere di un esperto. Ricordate che questo tipo di sporco non deve essere mai strofinato, ma solo tamponato.