macchie-erba-rimedi

Come togliere macchie di erba da vestiti e scarpe!

Ma quanto è bello stare all’aperto durante queste belle giornate soleggiate? È questo, infatti, il momento di sederci sui giardini e stare nei parchi.

L’unico peccato è che a volte non sappiamo come vestirci perché non di rado le attività all’aperto lasciano macchie di erba sui nostri indumenti.

Per fortuna, però, conosciamo dei rimedi casalinghi e naturali in grado di togliere le macchie di erba dai vestiti e dalle scarpe in maniera facile e veloce. Vediamo come fare!

Prima di iniziare

Prima di vedere come togliere queste macchie verdi, è importante sapere che non tutte le macchie sono uguali. Se, infatti, la macchia è ancora fresca, vi basterà procedere con tempestività affinché la macchia possa essere rimossa in maniera semplice senza sfregare particolarmente.

Nel caso, in cui, invece, la macchia dovesse risultare vecchia e “secca”, allora vi consigliamo di pre-trattarla e di non utilizzare l’acqua calda, in quanto tende a fissare le macchie sul tessuto.

Infatti, è bene versare sulla macchia un po’ di acqua fredda per eliminare i primi residui, in caso siete fuori casa e non avete modo di procedere diversamente.

E ora vediamo come togliere le macchie di erba dai vari tessuti con irimedi naturali!

Sui jeans

Quante volte vi è capitato di ritrovarvi delle macchie di erba sui vostri jeans?  Immagino spesso! Se avete sempre pensato di doverli buttare via per questo, vi siete sempre sbagliati.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Per rimuovere, infatti, le macchie di erba “fresche” dal vostro jeans, vi basterà inumidirle con un po’ di alcool e cospargere, poi, al di sopra il borotalco, in grado di assorbire. 

Fatelo agire, poi utilizzate una spazzola per rimuovere i residui. In alternativa, è possibile anche tamponare un dischetto di cotone imbevuto di latte freddo sulla macchia e lasciarlo agire per qualche minuto. Infine, procedere al comune lavaggio.

In caso, invece, la macchia sia ormai secca, allora potete mescolare un po’ di bicarbonato e succo di limone e applicare la miscela così ottenuta sulla macchia. Strofinate, quindi, con una spugnetta, dopodiché, immergete il jeans in una bacinella contenente acqua fredda.

Sui capi bianchi o sugli indumenti dei bambini

I capi bianchi e gli indumenti dei bambini figurano sicuramente tra i capi più soggetti alla formazione di queste macchie di erba. Ma anche in questo caso abbiamo il rimedio che fa per voi.

Immergete il tessuto macchiato in una bacinella contenente acqua tiepida e il succo di due limoni e lasciatelo in ammollo per circa 3 ore, dopodiché risciacquate con acqua fredda e procedete con il comune lavaggio: addio macchie!

Sui tessuti di cotone o lino

In estate, non c’è niente di meglio che indossare capi di cotone o lino, in quanto molto traspiranti e freschi. Se, quindi, sono questi tessuti a presentare macchie di erba, tutto ciò che dovrete fare è metterli in ammollo in una bacinella contenente del latte freddo per circa mezz’ora.

Dopodiché, strofinate sulla macchia fino a quando non sarà scomparsa: le gite fuori porta non saranno più un problema!

Il latte, infatti, oltre a sbiancare, aiuterà anche ad ammorbidire la macchia fino a rimuoverla.

Sui i tessuti resistenti

Se i tessuti macchiati di erba sono, invece, più resistenti, allora è possibile anche osare e utilizzare l’aceto, un ingrediente da dispensa noto a partire dalle nostre nonne per la sua azione sgrassante e smacchiante.

Sebbene sia efficace su tutti i tipi di cotone, vi consigliamo sempre di fare una piccola prova in un’area nascosta per valutare la resistenza del colore prima di procedere.

Vi basterà, quindi, tamponare la macchia con l’aceto e lasciare agire per più ore o per tutta la notte. Dopodiché, risciacquate il capo in acqua fredda e proseguite con il lavaggio tradizionale.

Su tutti i tessuti

Infine, vediamo un ingrediente in grado di rimuovere le macchie di erba “fresche” su tutti i tessuti senza il rischio di danneggiarli. Di cosa stiamo parlando? Del sapone di Marsiglia, noto proprio per le sue proprietà pulenti molto delicate.

Potete sia strofinare direttamente il panetto di sapone sulla macchia, sia miscelare il sapone di Marsiglia con l’acqua e utilizzare la soluzione così ottenuta. Lasciate agire per tutta la notte, dopodiché risciacquate il capo in acqua fredda.

Anche se questo rimedio è particolarmente indicato per le macchie fresche, in realtà è in grado di schiarire anche quelle più ostinate.

Avvertenze

Effettuate, quindi, sempre una prova in un’area nascosta e controllate le etichette di lavaggio. I rimedi proposti sono indicati per rimuovere le macchie dai jeans, dagli indumenti o scarpe di cotone o tela bianche.

Per gli indumenti e scarpe colorate, invece, vi raccomandiamo di prestare maggiore attenzione e di accertarvi che i prodotti non vadano a sbiancare e rovinare il colore.

Come mandare via le macchie di erba dalla tuta?

Se la macchia di erba è recente, possiamo trattarla semplicemente con dell’alcool, cospargerla di talco e rimuovere il tutto con una spazzola. Se invece è secca, potete utilizzare una miscela composta da succo di limone e bicarbonato di sodio.

Come si tolgono le macchie d’erba dalle scarpe bianche?

Preparate una miscela composta da parti uguali di albume d’uovo e glicerina e versatelo sulla macchia.

Come togliere l’alone dalle scarpe?

Vi consigliamo di sciogliere un po’ di sapone di Marsiglia in una bacinella con acqua tiepida e immergere un panno morbido nella miscela. Dopodiché, passatela più volte sulla macchia fino a rimuoverla.

Come togliere macchie di erba e fango?

Passate un po’ di alcool sulla macchia, dopodiché strofinatela con il sapone di Marsiglia. Infine, procedete poi con il normale lavaggio.

Come togliere macchie di fango dal cotone?

Vi basterà aggiungere un bicchiere di aceto e due cucchiai di sale grosso in una capiente bacinella con acqua calda e immergere il capo sporco all’interno della bacinella. Lasciate agire per almeno venti minuti, dopodiché risciacquate.