La lavastoviglie rappresenta ormai un elettrodomestico di cui non possiamo fare a meno.

Sebbene i piatti possano essere lavati a mano, dobbiamo ammettere che è una vera comodità!

Come ogni elettrodomestico, però, anche la lavastoviglie può dare dei problemi di tanto in tanto. Vi è mai capitato di effettuare il ciclo di lavaggio e sentire poi dei cattivi odori?

Le ragioni sono varie, vediamo insieme quali sono e come togliere i cattivi odori dalla lavastoviglie!

Perché la lavastoviglie puzza?

Vediamo in primo luogo perché la lavastoviglie puzza, in modo da capire dove risiede l’errore:

  • Uno dei motivi principali è una lavastoviglie sporca che non si lava da troppo tempo. Può capitare che si tralasciano dei lavaggi a vuoto o quelli specifici su alcune macchie di calcare. Di conseguenza si accumulano i cattivi odori.
  • Anche i piatti non sciacquati per bene rappresentano una causa molto comune di cattivi odori. Ricordate che il ruolo della lavastoviglie è di lavare i piatti, non di raccogliere anche i residui di cibo, questo infatti potrebbe anche guastare l’elettrodomestico.
  • Lasciare la lavastoviglie chiusa per troppo tempo dopo il lavaggio provoca la puzza dell’acqua che ristagna poiché non si lascia fuoriuscire il vapore acqueo. Per tale ragione, ricordate di aprire sempre un po’ lo sportello.
  • Inoltre potrebbe capitare che facciamo troppi miscugli di detersivi che invece di migliorare l’efficacia, danno l’effetto contrario e generano cattivi odori.
  • In ultimo anche l’acqua piena di calcare che proviene dai tubi può provocare la puzza nell’elettrodomestico. In questo caso il problema è da risolvere chiamando un esperto.

Ecco che abbiamo visto le cause principali dei cattivi odori in lavastoviglie. Ora bisogna capire come poter risolvere il problema!

Lavaggi a vuoto

I lavaggi a vuoto sono la soluzione principale che vi consiglio oggi per dire addio agli odori sgradevoli. Potete usare vari ingredienti naturali che, oltre ad aiutarvi con questo problema, sono anche un ottimo metodo per pulire la lavastoviglie.

Acido citrico

L’acido citrico è un elemento molto efficace che funge da sgrassante naturale e viene usato anche in lavatrice per i lavaggi a vuoto e spesso per il bucato.

Ebbene, potete usare quest’ingrediente mescolando 150 grammi di prodotto in un litro d’acqua tiepida.

Quando tutta la polvere dell’acido citrico sarà sciolta, vi basterà versarla direttamente nel cestello della lavastoviglie e avviare un lavaggio a temperature alte.

Aceto bianco

Chi non usa l’aceto bianco in casa ormai? Credo che soprattutto gli amanti dei rimedi naturali non possono fare a meno di questo prodotto fantastico!

Sappiate, infatti, che vi può aiutare anche nel caso dei cattivi odori in lavastoviglie. In che modo? Ve lo dico subito!

Tutto quello che dovrete fare è mettere mezzo litro d’aceto direttamente nel cestello della lavastoviglie e avviare un lavaggio sempre a temperature alte.

Ed ecco fatto, addio alla puzza!

Bicarbonato

In ultimo non poteva mancare il bicarbonato di sodio, una vera stella dei rimedi naturali e un aiuto indiscutibile per neutralizzare gli odori e per sgrassare.

Per effettuare il lavaggio a vuoto con il bicarbonato di sodio dovrete mettere 2 o 3 cucchiai di prodotto direttamente sul fondo della lavastoviglie (dipende anche dalla grandezza del vostro elettrodomestico).

Avviate il lavaggio a vuoto e vedrete che non avrete il minimo odore dopo!

Consigli per lavare le stoviglie

I lavaggi a vuoto prevedono, naturalmente, che non ci siano stoviglie all’interno dell’elettrodomestico.

Tuttavia vediamo anche dei consigli per lavare le stoviglie al meglio e non avere odori durante i lavaggi.

Limone spremuto

Il limone spremuto è una delle soluzioni più diffuse ed efficaci per avere stoviglie profumate e brillanti!

Vi basta soltanto non buttare il limone quando lo usate, ma metterlo nel cestello della lavastoviglie, potete posizionarlo ovunque.

Questo aiuterà anche a non opacizzare i bicchieri, un altro problema molto comune che si riscontra in lavastoviglie.

Miscela di aceto e limone

Altra soluzione che profuma, pulisce ed elimina il calcare è la miscela di aceto e limone!

Per prepararla, dovrete riempire un contenitore spray metà con aceto e metà con acqua calda, aggiungete poi il succo di un limone e mescolate.

Prima di effettuare il lavaggio, vaporizzate la miscela su tutti i piatti ed ecco fatto!

Avvertenze

Ricordate di assicurarvi prima del problema che genera cattivi odori e se necessario consultate un esperto.