pulire-balcone-inverno

Come pulire senza fatica il Balcone in Inverno?

In inverno, il balcone, a causa della pioggia e del vento, tende a sporcarsi velocemente. Capita, infatti, di lavarlo e subito dopo ritrovarlo pieno di macchie!

Per non parlare, poi, della faticaccia per lavarlo. Durante le giornate fredde, infatti, lavare gli ambienti esterni potrebbe essere una gran fatica.

Per fortuna, però, oggi vedremo insieme alcuni rimedi naturali per pulire il balcone in inverno senza fatica e in maniera veloce!

Pavimenti

Non tutti i pavimenti da balcone sono fatti dello stesso materiale. Perciò, è importante differenziare la modalità di pulizia in base alla loro delicatezza. Vediamo come fare!

Pavimenti in gres porcellanato

Solitamente, i pavimenti in gres sono quelli più gettonati per gli esterni anche se tendono facilmente a presentare macchie e aloni.

Aggiungete, quindi, 3 cucchiai di succo di limone e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio in 2 litri di acqua e mescolate il tutto.

A questo punto, immergete un panno nella miscela così ottenuta e strofinate sul pavimento servendovi di spazzola. Vi consigliamo di strofinare maggiormente sulle fughe, in quanto è il luogo in cui si annida maggiormente lo sporco.

E voilà: il pavimento sarà lucido e pulito in un batter d’occhio!

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

N.B: evitate l’utilizzo di acidi o sostanze eccessivamente corrosive che possono danneggiare in modo permanente i pavimenti in gres.

Pavimenti in legno

Ovviamente, il legno da esterni non è propriamente il legno che viene utilizzato per la pavimentazione interna, in quanto tende ad essere più resistente.

Per lavare questa tipologia di pavimenti, vi consigliamo di mescolare due bicchieri di aceto bianco e qualche scaglia di sapone di Marsiglia in un secchio contenente acqua.

A questo punto, immergete un panno in microfibra nella soluzione e passatelo più volte. Infine, asciugate bene, in quanto l’umidità può lasciare antiestetiche macchie su questa tipologia di pavimenti.

Pavimenti in cotto

Un’altra tipologia di pavimenti molto utilizzati per i balconi sono quelli in cotto, molto resistenti ma abbastanza porosi, per cui necessitano di essere lavati con cura e con i giusti prodotti.

In questo caso, vi consigliamo di versare qualche scaglia di sapone di Marsiglia e 2 bicchieri di aceto bianco in un secchio d’acqua.

Dopodiché, immergete un panno in microfibra o in cotone nella miscela, passatelo sul pavimento più volte e ricordate di asciugare subito, così da evitare aloni.

Se lo sporco è davvero molto ostinato, potete realizzare un detergente fai da te, mescolando:

  • 5 litri d’acqua
  • 10 cucchiai di alcol etilico
  • 10 cucchiai di aceto di vino bianco
  • 2 cucchiai di sapone ecologico per i piatti

Mescolate, quindi, tutti gli ingredienti e, prelevando un po’ di prodotto alla volta, strofinate con uno spazzolone per pavimenti. Dopodiché risciacquate con acqua e asciugate accuratamente.

Pavimenti in ardesia

Infine, ecco a voi il rimedio per pulire i pavimenti in ardesia, un materiale molto delicato che richiede attenzione per non essere rovinato.

In questo caso, è consigliabile immergere un panno in microfibra in una miscela composta da un po’ di acqua tiepida, due cucchiai di bicarbonato di sodio, due cucchiai di alcol denaturato e qualche scaglia di sapone di Marsiglia.

Passatelo, poi, sul pavimento fino a rimuovere le macchie e il gioco è fatto!

N.B: è importante, per il lavaggio dei pavimenti in ardesia, non utilizzare mai prodotti eccessivamente acidi o basici come succo di limone, acido muriatico, aceto o prodotti anticalcare che possono danneggiarlo irreparabilmente.

Balaustre e ringhiere

Per una pulizia ottimale del vostro balcone, però, non dobbiamo solo limitarci ai pavimenti, ma dedicarci anche alle balaustre e ringhiere, le quali sono esposte alle intemperie e accumulano molta sporcizia.

Anche in questo caso, differenzieremo la modalità di lavaggio in base al materiale.

Attenzione! Vi raccomandiamo di fare attenzione durante questa operazione di pulizia a non sporgervi troppo.

Balaustre e ringhiere in ferro

Per le balaustre e ringhiere in ferro, vi consigliamo di creare una soluzione di acqua, aceto e succo di limone. 

Immergete, quindi, un panno in questa miscela e passatelo sulle superfici che volete pulire. Lasciate agire, dopodiché risciacquate.

N.B Vi consigliamo sempre, però, di spolverare le superfici prima di pulirle così da rendere più facile l’operazione di pulizia.

Ringhiere in vetro

Per chi ha le ringhiere in vetro, sarà felice di sapere che in questo caso può applicare e utilizzare gli ingredienti naturali che solitamente si utilizzano per la pulizia dei vetri.

Per esempio, potete creare una miscela composta da parti uguali di aceto e di acqua o, in alternativa, aggiungere un po’ di borotalco nell’acqua.

Immergete un panno in questa soluzione e passatelo sul vetro della ringhiera effettuando dei movimenti circolari. Ed ecco che sarà pulita e brillante!

Balaustre in marmo

Infine, vediamo insieme come pulire le balaustre in marmo, molto più delicate e più soggette ad usura. Innanzitutto, vi ricordiamo che essendo una pietra naturale non può essere pulito con prodotti acidi come aceto e limone, in quanto rischierebbero di corrodere la sua superficie.

Vi suggeriamo, perciò, di sciogliere 4 cucchiai di sapone di Marsiglia ridotto in scaglie in un secchio di acqua e di immergere, poi, una spazzola dalle setole morbide.

A questo punto, massaggiate delicatamente la superficie per rimuovere le incrostazioni, rimuovete la schiuma con un panno e risciacquate e asciugate con cura.

Pulizia persiane

Se volete un balcone super pulito, non vi resta che pulire anche le persiane che tendono a sporcarsi facilmente a causa del contatto con gli agenti esterni.

Innanzitutto, vi consigliamo di spolverarle in modo da rimuovere la polvere in eccesso. Dopodiché, sciogliete 2 cucchiai di Sapone di Marsiglia in un secchio d’acqua e immergete un panno nella soluzione.

Passatelo, poi, sulle persiane e fate un’eventuale seconda passata per essere certe di eliminare ogni residuo di sporco.

Avvertenze

Prima di cimentarvi nella pulizia del vostro pavimento, balaustra e ringhiera provate i rimedi suggeriti in un angolino nascosto. Fate sempre molta attenzione quando vi sporgete per pulire in tutta sicurezza.

Come pulire il pavimento della terrazza?

Se il pavimento che avete sul terrazzo è in gres naturale, vi basterà diluire in un secchio contenente acqua calda, una tazza di sapone di Marsiglia, una tazza di bicarbonato e 2 tazze di aceto bianco e usare la miscela, spazzolando energicamente sulle piastrelle.

Come pulire le mattonelle rosse dei balconi?

Per pulire le mattonelle rosse dei balconi, potete aggiungere in un secchio contenente acqua calda, 3 cucchiai di aceto bianco e 3 cucchiai di scaglie di sapone di Marsiglia e strofinare la miscela così ottenuta sulla superficie del pavimento, servendovi di uno spazzolone.

Come sbiancare pavimento balcone?

Per pulire e sbiancare pavimenti da balcone anneriti e sporchi, potete procedere sciogliendo in acqua calda un bicchiere di sapone di Marsiglia, uno di bicarbonato e due di aceto bianco. Servitevi, quindi, di una spazzola, strofinate e risciacquate.

Come pulire il gres porcellanato ruvido da esterno?

Il gres porcellanato è un materiale molto utilizzato per pavimenti esterni, sebbene sia molto poroso e ruvido. Per la pulizia di queste piastrelle, vi basterà aggiungere 2 cucchiai di bicarbonato di sodio e tre cucchiai di succo di limone in una bacinella contenente due litri d’acqua.
Immergete, poi, uno straccio nella miscela così ottenuta e passarlo sul pavimento più volte fino a rimuovere le macchie e gli aloni.

Come pulire e lucidare i pavimenti in cotto?

Tutto ciò che dovrete fare è versare in un secchio contenente acqua tiepida, 3 cucchiai di aceto bianco 1 cucchiaio di sapone di Marsiglia in scaglie.
Mescolate, poi, bene il tutto e versate il contenuto del secchio sulle piastrelle da lavare. Servitevi di una spazzola o una scopa con setole dure e strofinate fino a rimuovere tutte le macchie.