come-lucidare-sedie-legno

Come lucidare sedie e tavoli in legno?

Almeno tutti una volta nella vita abbiamo avuto in casa delle sedie o tavoli in legno. Complementi d’arredo che adottiamo per uno stile più elegante o più rustico, a seconda del modello.

Il legno però, essendo un materiale molto delicato con il tempo tende ad opacizzarsi, perdendo la sua naturale brillantezza.

Ciò può essere dovuto all’influsso del sole o semplicemente all’usura. Ma ad ogni modo possiamo ripristinarli lucidandoli con questi rimedi naturali facili ed economici!

Per iniziare

Il legno è un materiale poroso e in quanto tale tende ad assorbire tutte le sostanze con cui entra in contatto. Per questa ragione, è molto importante scegliere i prodotti giusti, senza rischiare di rovinare le superfici.

Dunque, la soluzione ideale è sempre l’utilizzo di ingredienti naturali.

Prima però di procedere con la lucidatura dei nostri mobili, è fondamentale che siano ben puliti. In questo caso potreste utilizzare un semplice panno in lana, oppure qualora le superfici dovessero essere troppo sporche o con macchie potreste optare per un lavaggio a base di sapone di Marsiglia.

Una volta aver deterso ogni zona, vediamo cosa possiamo fare per ravvivarne i toni!

Cera d’api

Probabilmente ne avrete già sentito parlare, ma la cera d’api è un vero portento quando si vuole far brillare il legno. Si tratta di una sostanza originata negli alveari, che lucida e nutre il legno.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Inoltre, entra in contatto delicatamente con le superfici e ne contrasta l’opacità.

In genere è facilmente reperibile in formato liquido, cosa che ne facilita l’utilizzo. Ma in caso contrario, tutto ciò che dovrete fare sarà scioglierne a bagnomaria un panetto da 50 gr. Una volta raggiunta una consistenza liquida, imbevete un panno in cotone o lana e passatelo su tutte le zone da trattare.

Per un effetto ancora più potente, si è soliti mixarlo con la trementina. Un altro prodotto naturale che ricaviamo da piante conifere come il pino e l’abete. In questa accezione, vi occorreranno 120 gr di cera d’api e 80 gr di trementina.

Inoltre, bisogna ricordare che la trementina crea anche una sorta di strato protettivo sulle nostre superfici.

Noce

Quello della noce è un trucchetto molto antico, lo utilizzavano le nostre nonne per far risplendere i mobili in legno.

Ciò che dovrete fare sarà prendere la metà di un gheriglio e strofinarla delicatamente su tutte le superfici interessate. Certo, considerate le dimensioni delle sedie e dei tavoli potrebbe essere un procedimento un po’ lungo, ma il risultato è assicurato!

Per di più, oltre a lucidare questo metodo ci aiuterà anche a minimizzare tutti i graffi e le imperfezioni.

Meglio di così?

Lucidante fai da te

Non tutti sanno che con degli ingredienti che sicuramente ognuno di noi ha in casa, si può realizzare un ottimo lucidante fai da te.

Basta versare in un flacone spray un bicchiere d’olio d’oliva e una tazzina di aceto. Potete tranquillamente scegliere tra quello di vino bianco e quello di mele.

Agitate per qualche secondo ed eccolo pronto per essere utilizzato.

Vaporizzate dunque sulle superfici, dopodiché passate energicamente un panno in cotone in modo da evitare la formazioni di strisce o aloni.

In questo modo il legno risulterà più brillante e nutrito.

Come ravvivare il legno del tavolo?

Per ravvivare il legno del tavolo basta passare una soluzione a base di 30 gr di aceto e 80 gr di olio di oliva con un panno di cotone.

Come lucidare il legno opacizzato?

In caso di legno opacizzato, vi basterà applicare sulle superfici della gommalacca aiutandovi con una spazzola a setole semi-morbide.

Come ridare colore al legno scolorito?

Se il legno risulta scolorito la soluzione migliore prevedere l’applicazione dell’olio rosso.

Come ravvivare il legno sbiadito?

Basta preparare una soluzione in pari quantità di aceto e olio d’oliva. Applicatelo sulla superfici ed eliminate gli eccessi con un panno umido.

Avvertenze

Provate i rimedi suggeriti su un angolino nascosto prima di procedere, al fine di non danneggiare le superfici.