appretto-fai-da-te

Come fare l’appretto fai da te per capi sempre dritti!

 Il vostro bucato è appena asciugato, ed ecco che ora tocca stirare i panni che risultano essere più stropicciati. E che fatica!

Sarete, però, felici di sapere che esiste un rimedio tradizionale in grado di facilitare il processo di stiratura e rendere i vostri panni subito dritti.

Di cosa si tratta? Dell’appretto! Sebbene sia disponibile anche in commercio, ora vedremo come realizzarlo a casa con ingredienti casalinghi e naturali.

Con amido di mais

Le ricette per realizzare l’appretto fai da te a casa sono due. Iniziamo, quindi, con quella che prevede l’utilizzo dell’amido di mais, il quale aiuta, appunto, ad “inamidare” i capi e far sì che possiate stirarli in maniera più scorrevole. Per preparare questo appretto, munitevi di:

  • 400 ml di acqua
  • 2 cucchiaini di amido di mais

Mescolate, quindi, gli ingredienti in una ciotola fino a far sciogliere l’amido e travasate, poi, la miscela così ottenuta in un flacone con spray. E il gioco è fatto!

Se lo preferite, potete anche riscaldare l’acqua prima di sciogliere l’amido di mais, in modo tale da essere certe di sciogliere bene l’amido e di non ritrovarvi dei piccoli “grumi“.

Vi basterà riscaldare l’acqua in una pentola fino a portarla in ebollizione e aggiungere, poi, l’amido di mais fino a farlo bollire per circa un minuto così da farlo sciogliere. Dopodiché, lasciate raffreddare la miscela e versatela nel flacone spray.

A questo punto, spruzzate un po’ di questa miscela sugli indumenti in maniera omogenea, mantenendo sempre una distanza di circa 10 cm così da non far impregnare l’appretto in un solo punto, e procedete con la stiratura.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Vi ricordiamo, però, di agitare bene prima di ogni spruzzo perché l’amido potrebbe depositarsi sul fondo e di non spruzzare dosi eccessive di appretto sui tessuti perché potrebbe renderli duri. E voilà: i vostri capi saranno stirati in un batter d’occhio!

N.B È consigliabile conservare l’appretto per massimo un mese e in un luogo asciutto. Ovviamente, se notate la formazione di muffa o cattivi odori, vi consigliamo di buttarlo via pure prima. Non dimenticate di agitare sempre il flacone prima di utilizzarlo perché l’amido tende a depositarsi sul fondo tra un utilizzo e l’altro.

Alcol  

L’appretto, però, può essere realizzato anche con un ingrediente alternativo all’amido: l’alcol bianco a scelta tra quello alimentare o vodka o gin. Tutto ciò che vi occorre sarà:

  • 2 bicchieri di acqua
  • 1 bicchiere di alcol
  • gocce di olio essenziale (se preferite)

Versate, quindi, 2 bicchieri di acqua un bicchiere di alcol in un flacone con spray e aggiungete, poi, se lo preferite, alcune gocce di olio essenziale in modo da rendere i vostri capi anche più profumati.

Dopodiché, agitate energicamente la miscela, spruzzatela sui capi da stirare mantenendo una distanza di almeno 10 cm e procedete, poi, con il processo di stiratura.

L’alcol aiuterà a rendere i vostri panni più corposi e ad eliminare le pieghe. Insomma, i capi sembreranno appena usciti dalla lavanderia!

N.B A differenza dell’appretto con l’amido questo può essere conservato anche per un anno.

Avvertenze

In caso il vostro ferro da stiro dovesse impregnarsi dell’appretto utilizzato, vi consigliamo di spegnerlo, lasciarlo raffreddare e pulirlo con un panno umido così da evitare di trasferirlo sui vostri capi e danneggiarli.

Come già detto, è consigliabile usare sempre piccole quantità di appretto e distribuirlo in maniera omogenea.

Infine, vi raccomandiamo di consultare le etichette di produzione del vostro ferro da stiro prima di utilizzare l’appretto e di effettuare sempre una prova su una parte nascosta del capo così da assicurarvi che non si formino macchie o non si scolorisca il tessuto.

Come si Inamidano i colletti delle camicie?

Potete diluire un cucchiaio di amido in un po’ di acqua e immergere il colletto nella miscela per circa mezz’ora. Dopo, lasciate asciugare e stiratelo.

Come non stropicciare i vestiti in lavatrice?

Vi consigliamo di impostare la centrifuga tra i 600 e gli 800 giri e togliere il bucato dalla lavatrice subito dopo che ha terminato il ciclo di lavaggio.

Come togliere le pieghe da una maglietta?

Se la vostra maglietta presenta una piega, vi suggeriamo di aggiungere un cubetto di ghiaccio in asciugatrice: in questo modo, infatti, si formerà del vapore che ammorbidirà la piega.

Come pulire i buchi della piastra del ferro da stiro?

Per pulire i fori della piastra del ferro da stiro, vi basterà usare dei coton fioc imbevuti di aceto e passarli, poi, sui fori.

Come pulire il ferro da stiro con il bicarbonato?

Immergete un cucchiaio abbondante di bicarbonato in una bacinella di acqua, immergete un panno morbido al suo interno, strizzatelo bene e passatelo sulla piastra. Infine, asciugate con un panno in microfibra.