ogni-quanto-bisogna-cambiare-avare-lenzuola

Ogni quanto bisogna cambiare e lavare le lenzuola?

Il letto è una delle cose migliori della vita, ma non accetta negligenze!

Per meglio dire, il letto è una componente che in casa deve essere sempre pulita a dovere, perché non si immagina la quantità di germi e batteri che raccoglie.

Nello specifico è la biancheria che ci mettiamo sopra a cui dobbiamo prestare molta attenzione, soprattutto le lenzuola.

Queste vanno a contatto diretto con il nostro corpo e i nostri indumenti, per cui è fondamentale agire quando c’è l’esigenza di sostituirle.

Oggi, dunque, vedremo ogni quanto bisogna cambiare e lavare le lenzuola!

Quando cambiarle

Una volta accennata l’importanza di avere sempre un letto pulito, focalizziamoci sulle lenzuola per capire quando cambiarle.

Considerate che queste raccolgono direttamente sudore e saliva del nostro corpo, per non calcolare le volte in cui si mangia e si beve a letto.

Vedendole sempre bianche, siamo tentati a sostituirle una volta al mese, ma è sbagliato!

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Le lenzuola vanno cambiate almeno una volta a settimana e ogni giorno è necessario far arieggiare il letto, ancor meglio se avete la possibilità di stenderle fuori al balcone e aspettare una ventina di minuti prima di fare il letto.

Lavaggio

Ovviamente una volta tolte, bisogna effettuare un lavaggio di quelle sporche.

Se le lavate a mano, vi occorrerà riempire la vasca, dato che hanno bisogno del loro spazio, se le raggomitolate troppo per farle entrare in una bacinella, le otterrete molto stropicciate.

Riempite quindi la vasca con acqua tiepida e inserite 2 cucchiai di sapone di Marsiglia liquido o sciolto a bagnomaria e 2 cucchiai di bicarbonato di sodio.

Inserite le lenzuola e massaggiatele per far penetrare il detersivo nelle fibre in maniera efficace. Lasciatele in ammollo e quando le prelevate, cercate di non strizzarle eccessivamente.

Fatele asciugare al sole, evitando però i raggi diretti del sole.

Nel caso in cui preferiate lavarle in lavatrice, scegliete un programma indicato per capi delicati e non azionate temperature troppo alte.

Altre componenti del letto

Oltre alle lenzuola, vi sono altre componenti del letto, soprattutto in inverno, stagione in cui mettiamo più di una coperta per ripararci dal freddo!

Copriletto

Il copriletto va a diretto contatto con le lenzuola e necessita anch’esso di essere cambiato almeno un volta al mese.

Seguite lo stesso procedimento sopra descritto per le lenzuola se prediligete il lavaggio a mano. Per la lavatrice invece assicuratevi innanzitutto di avere un cestello tanto grande da poterlo contenere.

Azionate poi un lavaggio delicato a basse temperature, il copriletto è in cotone o altri materiali resistenti potete lavarlo anche a 60 gradi.

Piumone e trapunta

Vediamo adesso piumone e trapunta, due tipi di coperte che si mettono ad inverno inoltrato.

Qui possiamo essere più rilassati con i tempi e cambiarlo anche ogni 2 mesi, avendo cura, però, di non farlo toccare ripetutamente il pavimento e di non macchiarlo.

Di solito entrambe le componenti non possono essere lavate in lavatrice, a meno che non abbiate un elettrodomestico molto grande.

Il miglior modo è quindi, lavarle nella vasca con acqua tiepida, 2 cucchiai pieni di bicarbonato e 2 cucchiai e mezzo di sapone di Marsiglia.

Federe dei cuscini

Parliamo adesso di un tipo di biancheria tanto importante quanto le lenzuola.

Le federe dei cuscini raccolgono e assorbono tutti i liquidi corporei, inoltre si macchiano a cause di varie abitudini quali andare a letto truccate nel caso delle donne, oppure con i capelli sporchi.

Per tale ragione, è fondamentale cambiarle una volta a settimana e lavarle in lavatrice o a mano a seconda anche della stoffa.

Avvertenze

Prima di effettuare i lavaggi, leggete bene le etichette con le varie indicazioni.