sporco-nascosto-in-lavatrice

Il metodo per togliere lo sporco nascosto nella lavatrice

La lavatrice salva le nostre giornate in quanto ci permette di lavare una larga mole di vestiti, evitandoci lo sforzo e la fatica del lavaggio a mano.

Se da un lato, però, rimuove le macchie e lo sporco dai nostri capi, d’altra parte tenda essa stessa a sporcarsi, anche se non sempre lo sporco è così visibile!

Per questo, oggi vedremo insieme come togliere lo sporco nascosto nella lavatrice in modo da avere sempre il bucato pulito come non mai!

Pulire il cestello

Per rimuovere lo sporco più nascosto in lavatrice, possiamo iniziare dalla pulizia delle componenti interne, le quali tendono ad accumulare molta sporcizia. Tra queste c’è il cestello, la parte che accoglie i nostri capi e ce li restituisce profumati e puliti.

Perciò, è molto importante tenerlo pulito per evitare di trasferire i cattivi odori e lo sporco sul nostro bucato. Per la sua pulizia, quindi, potete riempire un secchio con acqua tiepida, e aggiungere, poi, 3 cucchiai di bicarbonato.

A questo punto, immergete al suo interno un panno in microfibra e passatelo, poi, sulle pareti interne del cestello. Infine, risciacquate con un panno inumidito e il gioco è fatto!

Rimuovere il filtro

Un’altra componente che merita una pulizia attenta è il filtro, il quale serve proprio a filtrare l’acqua e tende, quindi, ad accumulare sporco e calcare. Quindi, iniziate con lo staccare la spina dell’elettrodomestico e rimuovete poi il filtro, posizionato, in genere in quella piccola finestrella apribile che si trova in basso sotto l’oblo nelle lavatrici frontali.

Dopodiché, fate scorrere l’acqua al suo interno, pian piano, svitate il filtro girando la manopola in senso antiorario ed estraetelo delicatamente. A questo punto, sciacquatelo sotto un getto di acqua calda fino ad eliminare con cura tutte le tracce di sporco e calcare.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Per un effetto più efficace, potete anche metterlo in ammollo per circa mezz’ora in una bacinella contenente acqua calda e un bicchiere di aceto di vino bianco. Poi, lasciatelo asciugare accuratamente e riavvitatelo, accertandovi sempre che non ci siano oggetti e residui nell’alloggio del filtro.

N.B Prima di pulire il filtro, ricordatevi di chiudere l’acqua e non tenere in funzione la lavatrice.

Togliere la muffa dalla guarnizione

Infine, vediamo come togliere lo sporco e la muffa dalla guarnizione che tende spesso a produrre anche cattivi odori.

Per la rimozione, dovrete realizzare una pasta composta da aceto, bicarbonato di sodio e alcune gocce di succo di limone e applicarla direttamente sulla guarnizione, accertandovi che aderisca bene.

Dopodiché, strofinate con uno spazzolino da denti sulle parti in cui lo sporco è più visibile e, infine, passate un panno imbevuto di acqua e di aceto per risciacquare.

Lavaggi a vuoto

Per una pulizia ottimale che vada a coinvolgere tutte le componenti interne, è possibile procedere, poi, con i lavaggi a vuoto.

Per effettuarli, vi consigliamo di utilizzare il bicarbonato, la cui funzione deodorante è davvero una manna dal cielo in caso di cattivi odori. Non a caso, infatti, viene utilizzato anche per togliere i cattivi odori dal frigorifero!

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è aggiungere 1 cucchiaio di bicarbonato nel cassetto della lavatrice e avviare, poi, il lavaggio a vuoto ad alte temperature. Ovviamente, vi consigliamo sempre di diluire il bicarbonato in un po’di acqua così da evitare di intasare i tubi della lavatrice.

In alternativa al bicarbonato, è possibile effettuare un lavaggio a vuoto anche con l’acido citrico, il quale è un ottimo anticalcare naturale. Sciogliete, quindi, 150 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua tiepida e versate, poi, la miscela nel cestello. Come già visto prima, avviate il ciclo di lavaggio ad alte temperature e il gioco è fatto!

Se volete sapere come usare l’acido citrico in lavatrice, ecco a voi un video!

Avvertenze

In caso di puzza ostinata che non va via con i rimedi visti, vi consigliamo di affidarvi sempre a chi è di competenza per effettuare un’eventuale pulizia più profonda. Ricordiamo in questi passaggi di tenere sempre la corrente staccata dell’elettrodomestico.

Come pulire il nero della guarnizione della lavatrice?

Per pulire la vostra guarnizione con questo ingrediente, tutto ciò che dovrete fare è immergere un panno in microfibra nell’aceto di mele e passarlo, poi, sulla guarnizione. Ripassatelo più volte e risciacquate il panno fino ad eliminare tutto lo sporco accumulato.

Come eliminare la muffa dal cassettino della lavatrice?

La muffa dal cassettino della lavatrice si può togliere con vari elementi naturali come l’aceto, l’acido citrico, il bicarbonato di sodio, acqua ossigenata. Smontate delicatamente il cassettino e strofinate leggermente con una spugna e uno degli ingredienti suddetti.

Come togliere la puzza dalla lavatrice con il bicarbonato?

Il bicarbonato è molto indicato per togliere la puzza dalla lavatrice. Basterà fare un lavaggio a vuoto mettendo 1 tazza di bicarbonato nel cestello della lavatrice a temperature alte.

Come togliere lo sporco dal cestello della lavatrice?

Il calcare dal cestello si può togliere spruzzando dell’aceto e lasciando agire per un po’ di tempo, poi strofinando e risciacquando. In alternativa potete fare dei lavaggi a vuoto con 2 tazze d’aceto nel cestello.

Come fare un lavaggio per pulire la lavatrice?

I lavaggi a vuoto sono l’ideale da fare una volta al mese per pulire la lavatrice.
Potete farli con sale grosso, bicarbonato di sodio, acido citrico, aceto bianco. Basterà inserire la quantità giusta nel cestello e avviare il lavaggio a vuoto.