come-togliere-ragnatele

Come togliere le ragnatele e non farle riformare subito?

Notare delle ragnatele in casa spesso ci provoca una sensazione di ribrezzo e di fastidio tale da volerle rimuovere all’istante.

Sebbene tendiamo a pensare che la presenza delle ragnatele in casa possa essere indice di non pulizia, in realtà non è propriamente così, in quanto i ragni tessono le loro reti nei punti più difficili da raggiungere, come il soffitto.

Ma non disperate! Oggi, infatti, vedremo insieme alcuni trucchetti e rimedi casalinghi per togliere le ragnatele e non farle riformare subito!

Come rimuoverle

Innanzitutto, vediamo insieme come fare per togliere le ragnatele che già sono presenti nella nostra casa. Ci sono vari metodi per farlo, scopriamoli insieme!

Piumino cattura polvere

Come primo rimedio, vi consigliamo di utilizzare un piumino cattura polvere, il quale, oltre a rimuovere la ragnatela, è in grado anche di togliere la polvere sottostante per una pulizia a 360 gradi!

Servitevi, quindi, di un piumino ed effettuate movimenti circolari fino ad intrappolare la ragnatela tra le fibre. Sbattete, poi, il piumino fuori dalla finestra o comunque in giardino, in modo da liberare il ragno all’esterno.

Infine, ripassatelo laddove c’era la ragnatela cosi da rimuovere ulteriori tracce di polvere accumulate negli angoli.

Scopa

Poiché solitamente la ragnatela tende a formarsi negli angoli del soffitto, potrebbe essere più comodo servirsi di una scopa, in grado di arrivare fino alla ragnatela senza l’esigenza di utilizzare una scala.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Per un utilizzo ottimale, prendete, quindi, una scopa angolare e infilate 2 calzini di cotone oppure un panno in microfibra sulle sue setole. Servitevi, poi, di due elastici per fermare il panno e, a questo punto, passate la scopa negli angoli del soffitto, procedendo dall’alto verso il basso.

Una volta rimossa la ragnatela, tutto ciò che dovrete fare è rimuovere i calzini o il panno e lavarli.

Aspirapolvere

Infine, in caso non vogliate troppo avvicinarvi perché vi fa ribrezzo l’idea di essere troppo vicino alla ragnatela (e all’eventuale ragno), vi consigliamo di utilizzare l’aspirapolvere.

Attivatela, quindi, e aspirate tutto lo sporco, la polvere e le ragnatele che si sono formate.

Come non farle riformare

Finora abbiamo visto come rimuovere la ragnatela dalla vostra casa, ma sapete che è possibile seguire degli accorgimenti tali da evitare di farla riformare? Ebbene sì, vediamoli insieme!

Pulizia regolare

Ovviamente, il primo consiglio non poteva non essere quello della pulizia regolare della casa per scongiurare la formazione di una nuova ragnatela.

È consigliabile, perciò, procedere con la pulizia degli angoli del soffitto ogni 15 giorni o massimo un mese, passando semplicemente una scopa pulita o un panno in microfibra.

Repellenti naturali

Anche se può sembrare troppo bello per essere vero, esistono, inoltre, dei repellenti naturali in grado di tenere lontani i ragni dalla nostra casa, quali gli odori delle piante molto profumate come la lavanda, basilico, menta, citronella, aglio, limone e timo.

Potete posizionare queste piantine in giro, vicino le finestre e le porte così da scoraggiare l’entrata dei ragni in casa o, in alternativa, realizzare delle miscele da spruzzare negli angoli.

Prendete, quindi, un flacone spray riempitelo con acqua tiepida, dopodiché aggiungete 20 gocce di olio essenziale alla menta, all’eucalipto, agli agrumi o qualsiasi ingrediente citato sopra e spruzzate la soluzione nelle zone da cui provengono i ragni, in particolare negli angoli: le ragnatele saranno solo un brutto ricordo!

Ripetete il procedimento ogni 5/6 giorni: in questo modo, proteggerete la vostra casa dall’ingresso dei ragni e dalla conseguente formazione di ragnatele.

Odore di tabacco

Infine, ecco a voi il rimedio anti ragno utilizzato dalle nostre nonne, il quale consiste nello spargere l’odore di tabacco in tutta la casa.

Prendete, quindi, del tabacco in polvere e aggiungetelo in una pentola contenente acqua, dopodiché portatela ad ebollizione e lasciatela bollire per altri 15/20 minuti. Infine, spegnete il fuoco e lasciate che si raffreddi.

Quando la miscela si sarà raffreddata, versatela in un flacone con vaporizzatore e spruzzatela direttamente negli angoli del soffitto periodicamente in modo tale che i ragni si terranno lontani dalla vostra casa!

Avvertenze

Durante quest’operazione di pulizia, fate attenzione a non venire a contatto con i ragni se siete soggetti allergici.

Come tenere lontani i ragni dalle finestre?

Per tenere lontani i ragni dalle finestre, vi consigliamo di utilizzare l’olio essenziale di menta piperita, di eucalipto o il tea tree oil, i quali fungono da repellenti.

Cosa spruzzare per allontanare i ragni?

Vi consigliamo di riempire uno spruzzino con un mix di acqua e 15-20 gocce di menta piperita e di spruzzarlo in tutti gli angoli della casa.