come-togliere-condensa-vetri-rimedi-naturali

3 rimedi naturali per non fare la condensa sui vetri e non avere aloni

Quando arrivano le stagioni più fredde come l’autunno e l’inverno, i nostri vetri iniziano a dare un po’ di problemi.

Averli sempre splendenti può risultare talvolta un’impresa a causa della condensa che si forma sopra, data dalle varie temperature in cui si ritrova l’acqua.

Dunque, oggi vediamo quali sono 3 rimedi naturali per non fare la condensa sui vetri e non avere aloni!

Perché si crea la condensa?

In primo luogo è importante capire perché si crea la condensa sui vetri.

Questa è data dalla quantità elevata di umidità, dunque quello che bisogna anzitutto fare è ridurre il tasso di umidità in casa.

Il calore che abbiamo all’interno della casa, passa sui vetri che sono la parte più esterna della casa e crea la condensa per il passaggio di stato dell’acqua.

Scopriamo nel dettaglio quali sono gli accorgimenti da prendere per prevenire il problema!

Non stendere in panni in casa

In inverno le piogge iniziano ad essere sempre più frequenti, durante alcuni mesi o settimane, capita che piove anche ogni giorno.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Di conseguenza, quando effettuiamo il bucato, non lasciamo i panni alle intemperie, ma li mettiamo in casa.

Tuttavia, la prima soluzione per non creare la condensa è proprio non stendere i panni in casa.

Sebbene rappresenti un’esigenza, vi consiglio di monitorare il meteo e di sfruttare il più possibile i momenti in cui non piove per farli asciugare fuori al balcone.

Passaggio d’aria

Un’altra cosa importantissima è il passaggio d’aria.

In casa, per vari fattori, far arieggiare è fondamentale. Quest’azione previene cattivi odori, rigenera l’aria che respiriamo e, in questo caso, evita la condensa sui vetri.

Infatti, se apriamo balconi e finestre per almeno un’ora al giorno, ridurremo il tasso di umidità che abbiamo detto essere il motivo principale del problema in questione.

Prediligete, ovviamente, i momenti in cui non ci sono correnti forti di vento e non ci sono piogge in programma. Il periodo ideale della giornata è al mattino.

Non far asciugare i panni sui termosifoni

Analogamente ai panni stesi in casa, anche non far asciugare i panni sui termosifoni potrebbe rivelarsi molto funzionale per evitare la condensa.

Tale consiglio va soprattutto se avete i termosifoni sotto le finestre, il vapore acqueo dei vestiti sale fino ai vetri e si condensa, formando quella patina che tanto ci dà fastidio.

Una soluzione molto più efficace sarebbe non mettere i panni direttamente sul calorifero, ma su uno stendino e posizionarlo in prossimità del calorifero.

E per gli aloni?

Per gli aloni lasciati dalla condensa, vediamo quali sono i passaggi più efficaci per toglierli completamente!

Panno in microfibra

Quello che vi consiglio è di passare semplicemente un panno in microfibra e asciugare per bene con uno straccio pulito.

Ricordate che eliminare subito la condensa è fondamentale perché, a lungo andare, si potrebbe formare la muffa sugli infissi di balconi e finestre.

In alternativa potete usare anche un semplice panno assorbente e lavarlo successivamente in lavatrice o sciacquarlo a mano.

Borotalco per vetri splendenti

Dopo aver asciugato con un panno in microfibra, non ci resta che farli tornare come prima.

E cosa è meglio del borotalco per vetri splendenti e profumati?

Se volete utilizzare questo semplice ed efficace rimedio, vi basta riempire un vaporizzatore con acqua tiepida e due cucchiai di borotalco.

Spruzzatelo sui vetri e passate poi un panno asciutto.

Addio aloni!

Avvertenze

Assicuratevi di aver rimosso la condensa negli angoli degli infissi, oltre che sui vetri, per non sporcarli e non agevolare la formazione di muffa. Se dovessero esserci problemi di umidità più gravi, vi consiglio di sentire il parere di un esperto.