come-pulire-materasso

Come pulire il materasso con rimedi naturali

Oggi parliamo di una delle nostre zone comfort in casa, il letto!

Chi di noi non ama stendersi sopra dopo una giornata di stress e lavoro?

Mettersi a letto ci dà una sensazione di benessere, ma avere un letto pulito aiuta ancor di più a conciliare il sonno e a darci la carica giusta per i giorni a venire.

Saprete, infatti, che il materasso è un elemento imprescindibile del letto e va pulito periodicamente al fine di dire addio agli acari e ai residui che in esso si insinuano.

Vediamo quindi come pulire il materasso per averlo come nuovo!

Prima della pulizia

Prima della pulizia, è opportuno darvi alcuni consigli utili per compiere bene tutti i passaggi e ottenere un materasso fresco e pulito!

Far arieggiare

In cima ai vari passi da fare per pulire il materasso c’è sicuramente far arieggiare!

È molto importante, infatti, che si rigeneri l’aria nella camera in cui è presente il materasso. Per cui togliere tutte le lenzuola e i cuscini, stendeteli all’aria aperta e aprite balconi e finestre!

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Lasciate così per almeno un paio d’ore e ricordate di compiere questo passaggio anche nel quotidiano se possibile.

Togliere la polvere

Una volta che avete dato al materasso l’areazione giusta, è il momento di togliere la polvere!

Questo passaggio di solito si compie scuotendo prima il materasso e dando dei colpetti, poi usando l’aspirapolvere.

Nel caso in cui utilizziate un aspirapolvere, ricordate di montare l’apposito beccuccio e di assicurarvi che sia pulito.

Procedete, quindi, passando l’elettrodomestico prima su un lato, poi l’altro e infine ai bordi.

Per pulire a fondo

Compiuti i passaggi preliminari, è arrivato il momento di pulire a fondo il materasso al fine di renderlo come fosse nuovo!

Contro le macchie

La prima cosa da fare è dire addio alle macchie nel caso in cui ve ne fossero.

Spesso infatti sul letto si ha la cattiva abitudine di consumare cibi e bevande, trascurando un fattore molto importante: siamo noi stessi che poi dormiamo con i residui sul letto.

Per tale motivo a volte le macchie dei cibi o liquidi rovesciati sul letto penetrano nel materasso ed è opportuno toglierle.

Per farlo, vi consiglio di usare una miscela con 1 cucchiaio di acqua ossigenata e 1 di sapone di Marsiglia.

Immergete un panno nel composto e strofinatelo sulla macchia finché non si asciuga per bene.

Bicarbonato di sodio

Una volta tolte le macchie, è il momento di usare il nostro caro bicarbonato di sodio!

Potete usarlo in due modi:

  • Il primo è finalizzato al lavaggio a secco: in questo caso dovete spargere il prodotto su tutto il materasso distribuendolo con l’aiuto di una spazzola dalle setole morbide. Lasciatelo in posa per almeno 2 ore, aspiratelo e poi fate lo stesso passaggio con l’altro lato del materasso.
  • Per il secondo metodo invece dovete riempire una ciotola con acqua tiepida e versare all’interno 4 cucchiai di bicarbonato. Mescolate per bene e inumidite un panno in microfibra nel composto, passatelo su tutto il materasso senza bagnarlo eccessivamente. Aspettate che poi si asciughi tenendo aperto il balcone.

Oli essenziali

Infine, potete usare degli oli essenziali per profumare il materasso!

Tutto quello che occorre fare è riempire un contenitore spray con acqua tiepida e versare all’interno 5 o 6 gocce d’olio essenziale.

Vaporizzate poi la miscela su tutto il materasso e vedrete che splendido profumo!

Avvertenze

Vi ricordo di consultare prima le indicazioni di lavaggio del materasso al fine di svolgere per bene tutti i passaggi.