Da sempre le tende danno un tocco personale alla casa, la abbelliscono e la caratterizzano!

C’è chi le preferisce colorate o neutre, chi più sottili per far entrare più luce o chi doppie e più scure. Tuttavia, una cosa che hanno in comune è sicuramente il fatto che raccolgono molta polvere!

Ragion per cui bisogna lavare di tanto in tanto e in maniera accurata, anche perché esistono tanti tipi diversi, ognuno con un lavaggio specifico.

Scopriamo come lavare le tende in casa con rimedi naturali!

N.B. Ricordate di leggere attentamente le istruzioni di lavaggio delle vostre tende. Alcune infatti sono un misto tra materia naturale e sintetica, quindi è importante capire bene come si possono pulire. Inoltre le tende non vanno mai stese al sole, ma si mettono ad asciugare in casa, altrimenti rischiano di puzzare.

Seta

Le tende in seta sono molto delicate e il lavaggio dev’essere molto accurato. Proprio per questo, è importantissimo leggere le indicazioni di lavaggio o provare i rimedi prima su un pezzo piccolo di stoffa più nascosto.

Infatti, se si tratta di seta pura, di solito viene consigliato il lavaggio a secco. Se l’etichetta riporta anche lavaggio con acqua, vi consiglio di immergere la tenda in acqua fredda e lasciarla per circa 5 minuti, rigirandola più volte.

Se sono composte da un misto di seta e fibre sintetiche, potrebbe essere lavata in lavatrice con un programma delicato e ad una temperatura di massimo 30°.

Organza

Le tende in organza danno un tocco leggero all’ambiente e fanno entrare molta luce in casa, per questo spesso vengono utilizzate negli spazi grandi.

Per il lavaggio a mano, immergetele in acqua fredda e circa 2 cucchiai di Sapone di Marsiglia liquido. Procedete con il lavaggio e dopo ripiegatele e riponetele su degli asciugamani asciutti per rimuovere l’eccesso d’acqua.

Stendete le tende e lasciatele asciugare in verticale, togliete le pieghe aiutandovi con le mani mentre sono umide.

Le tende in organza con fibre sintetiche, potrebbero essere lavate in lavatrice: attuate un programma per capi delicati e ad una temperatura bassa.

Cotone

Il cotone è un materiale meno delicato rispetto alla seta o all’organza, ma ha bisogno di essere comunque trattato con cura.

Le tende in cotone sono molto usate e resistenti, infatti vengono lavate spesso con un lavaggio a mano o in lavatrice.

Per il lavaggio a mano, riempite una bacinella con acqua tiepida e mettete due cucchiai di Sapone di Marsiglia in scaglie o liquido, aggiungete 2 cucchiai di bicarbonato e 1 di aceto bianco.

Lasciate in ammollo per 3 ore e dopo passate al risciacquo. Se preferite il lavaggio in lavatrice, con un ciclo a bassa temperatura, massimo 40°.

Lino

Il lino va trattato delicatamente perché, come saprete anche per i vestiti, può rischiare di stropicciarsi o accorciarsi.

Le tende in lino possono essere in lino garzato, stropicciato e tela di lino. Se volete lavarli a mano, immergete uno strato alla volta in modo che possa essere pulito in profondità. Riempite, quindi, una vasca d’acqua fredda con due cucchiai di sapone neutro o di Marsiglia.

Lasciate in ammollo e risciacquate con cura, appendendole dall’alto per asciugarle.

Per il lavaggio in lavatrice, le tende in lino garzato e stropicciato devono essere lavate con una temperatura non superiore ai 30° e senza centrifuga per non stropicciarle. Quelle in tenda di lino possono arrivare a 40° sempre senza centrifuga.

Poliestere

Le tende in poliestere sono più semplici da lavare, il lavaggio in lavatrice può essere effettuato anche con una centrifuga leggera (massimo 400 giri) azionando il programma a massimo 40°.

Se optate per il lavaggio a mano, procedete accuratamente riempiendo la vasca con acqua tiepida, vi consiglio sempre un ingrediente delicato come il Sapone di Marsiglia, potete aggiungerne 2 cucchiai di sapone liquido o a scaglie.

Dopo risciacquate le tende evitando di strizzarle troppo e asciugatele dall’alto senza stenderle al sole.

Lana

Le tende in lana, proprio come quelle in seta, sono estremamente delicate, quindi anche in questo caso è ancora più importante leggere le etichette con le indicazioni di lavaggio.

Non è molto consigliato il lavaggio in lavatrice poiché meno delicato di quello a mano. Se proprio volete effettuarlo, assicuratevi che le tende si prestino alla lavatrice e non superate i 30°.

Per il lavaggio a mano procedete delicatamente con acqua fredda, senza strizzarle troppo. Potete usare degli asciugamani grandi per togliere l’acqua in eccesso.

Avvertenze

È di primissima importanza consultare il tipo di materiale di cui sono composte le vostre tende e le etichette che indicano i passaggi e le direttive per lavarle. Se avete dubbi riguardo i rimedi da attuare, potete provare sempre prima su un pezzo di stoffa non visibile.