lavaggi-a-vuoto-naturali-lavatrice

Come fare i Lavaggi a vuoto in Lavatrice?

La lavatrice è l’elettrodomestico che usiamo per lavare il nostro bucato e per avere sempre capi freschi, puliti e profumati da sfoggiare ogni giorno.

Purtroppo, però, per il suo eccessivo utilizzo e per la sua funzione, tende facilmente alla formazione di sporco, muffa e cattivi odori, che potrebbero essere trasferiti anche sui vostri capi.

Come fare, quindi, per pulire la lavatrice a fondo? Bisogna fare dei lavaggi a vuoto, utilizzando degli ingredienti molto efficaci che avrete sicuramente in casa! Scopriamo insieme come fare!

Aceto

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare l’aceto, noto proprio per le sue proprietà pulenti, sgrassanti e soprattutto anticalcare.

Perciò, è una vera manna dal cielo per disincrostare la lavatrice e per rimuovere gli accumuli di muffa dati dall’umidità.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare 2 tazze piene di aceto nel cestello e avviare un lavaggio a vuoto a temperature alte così da far agire in maniera efficace il prodotto.

E voilà: la vostra lavatrice sarà come nuova!

N.B Sembra essere lungo il dibattito secondo il quale l’aceto potrebbe avere un effetto inquinante per l’ambiente. Proprio per questo, molte persone preferiscono l’acido citrico. In ogni caso, è sempre da preferire rispetto ai detersivi disponibili in commercio.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Acido citrico

Come già detto, in alternativa all’aceto, è possibile usare l’acido citrico, il quale è l’ingrediente ideale per pulire gli elettrodomestici dal calcare soprattutto!  

In questo caso, quindi, vi consigliamo di sciogliere 150 grammi di acido citrico in 1 litro d’acqua e mescolare il tutto. A questo punto, versate la miscela così ottenuta nella vaschetta del detersivo o all’interno del cestello della lavatrice e avviate il lavaggio a vuoto ad alte temperature.

Bicarbonato di sodio

Dopo l’aceto e l’acido citrico, come potevamo non menzionare il bicarbonato di sodio, l’ingrediente in grado anche di sbiancare e pulire a fondo il vostro bucato?

Versate, quindi, 2 bicchieri di bicarbonato di sodio direttamente nel cestello della lavatrice e avviate il ciclo di lavaggio a vuoto.

In alternativa, potete anche versarli nella vaschetta del detersivo, accertandovi, però, di diluirli con un po’ di acqua così da evitare di otturare i tubi. Addio puzza e sporco dalla vostra lavatrice!

Limone

Ah il limone, l’agrume dalle mille proprietà noto a partire dalle nostre nonne! Inoltre, ha un profumo inebriante in grado di eliminare i cattivi odori da ogni superficie!

Per effettuare un lavaggio a vuoto con il limone, diluire 150 ml di succo in 1 litro d’acqua e versate la miscela così ottenuta all’interno del cestello della lavatrice.

Avviate, poi, il ciclo di lavaggio a vuoto con una temperatura di 60 gradi e che profumo!

N.B. Vi ricordo che il succo di limone dev’essere filtrato per bene al fine di togliere i semini che potrebbero ostruire i tubi dell’elettrodomestico.

Acqua ossigenata

Infine, vediamo come usare l’acqua ossigenata, la quale sebbene non sia propriamente naturale, ha comunque un approccio ecologico e può essere, quindi, utilizzato per rimuovere lo sporco, le macchie di muffa e anche i cattivi odori in lavatrice.

Aggiungete, quindi, una tazza di acqua ossigenata nel cestello della lavatrice e avviate un ciclo di lavaggio a vuoto a 60 gradi. Ricordatevi di impostare sempre una temperatura superiore ai 40°, in quanto sono necessarie temperature alte per liberare l’ossigeno e rendere questo prodotto pulente e disinfettante.

Ripetete questa operazione almeno una volta al mese per avere il vostro elettrodomestico sempre pulito e disinfettato.

N.B Vi raccomandiamo di utilizzare sempre l’acqua ossigenata a volumi bassi e leggere le etichette di lavaggio. È consigliata, infatti, l’acqua ossigenata a 10 volumi (3%) o massimo 12, in quanto è innocua. A concentrazioni più elevate, ha un alto livello di irritabilità e tossicità anche a contatto con la pelle.

Avvertenze

Vi ricordo che è importante leggere eventuali istruzioni di fabbrica della lavatrice al fine di verificare se è possibile effettuare i rimedi suddetti.

Come togliere i cattivi odori dalla lavatrice in modo naturale?

I lavaggi a vuoto sono la soluzione principale che vi consigliamo per dire addio agli odori sgradevoli. Potete usare vari ingredienti naturali, quali bicarbonato, acido citrico, limone e sale.

Cosa usare per non far puzzare la lavatrice?

Vi consigliamo di utilizzare l’aceto e il bicarbonato, i quali hanno proprietà anti-odore. Aggiungete, quindi, questi ingredienti nella vaschetta o nel cestello e fate partire un lavaggio a vuoto.

A cosa serve l’ aceto in lavatrice?

L’aceto serve a fare lavaggi a vuoto, a sbiancare i panni, a togliere calcare e muffa, a liberarsi di cattivi odori, ad ammorbidire o a pretrattare le macchie sui vestiti.

Come togliere la muffa dalla guarnizione della lavatrice?

Vi basterà bagnare un foglio di carta assorbente con dell’aceto bianco e passarlo all’interno della guarnizione. Poi, aggiungete un cucchiaio di bicarbonato nel cestello e anche dell’aceto bianco e avviate un ciclo di lavaggio a vuoto per disinfettare tutto.

Come prevenire la formazione di muffa dalla lavatrice?

Vi consigliamo di lasciare sempre aperto lo sportello della lavatrice, così da favorire il ricambio d’aria e di procedere con la pulizia periodica di tutte le componenti dell’ l’elettrodomestico. Infine, ricordatevi di effettuare un lavaggio a vuoto ogni mese.