come-conservare-erbe-aromatiche

Come conservare le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche sono tanto buone quanto delicate. Ne facciamo scorta, in modo da averle sempre pronte all’uso per ogni piatto.

Ma a volte capita di lasciarle semplicemente in frigo, pensando che ciò possa farle durare più a lungo e invece no. Finiscono subito per appassire.

Se siete stufi di vederle sempre sciupate, oggi vi mostriamo come conservarle in modo facile e veloce!

Per iniziare

Gli errori più comuni che si possono commettere nella conservazione delle erbe aromatiche sono molteplici.

C’è chi le lascia nella propria confezione e chi ancora le tiene accanto ai fornelli, al fine da reperirle più rapidamente.

Parliamo di situazioni che non fanno altro che inaridirle al punto tale da diventare scure e inutilizzabili.

Per fortuna però, ci sono tanti piccoli accorgimenti che possono aiutarci a tenerle sempre prestanti.

Barattolo

Se volete conservarle e al tempo stesso non volete che si sporchino le superfici intorno, allora il metodo del barattolo è quello che fa per voi.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Come prima cosa, lavate le erbe aromatiche con abbondante acqua e poi asciugatele delicatamente con un tovagliolo o uno strofinaccio.

A questo punto inseritele in un barattolo e chiudetelo ermeticamente.

Custoditelo in un luogo fresco e al buio, lontano da ogni fonte di calore, al fine di evitare che si formi della muffa.

Congelamento

Tra le varie piante aromatiche, il basilico è di certo una delle più amate. Vorremmo utilizzarne le foglie quasi ad ogni pasto, ma purtroppo è una pianta che tende a fiorire soltanto nella stagione estiva.

Quello che non sapevate però è che per beneficiarne tutto l’anno basta congelarle!

Inserite solo le foglie di basilico in un sacchetto per congelare e riponetelo in freezer. Ricordatevi sempre di lavarle accuratamente prima di iniziare.

In alternativa, potete anche preparare dei deliziosi cubetti aromatici. Farli è semplicissimo. Prendete uno stampo per ghiaccio e inserite in ogni quadratino delle foglie di basilico a pezzetti. Aggiungete poi dell’olio extra vergine d’oliva, fino a riempire ogni stampino e lasciate nel congelatore.

Il congelamento è sicuramente uno dei modi migliori per preservarne lo stato quando non si vogliono utilizzare subito.

Bicchiere d’acqua

Siamo soliti pensare che una volta strappati dalla piantina i ramoscelli o le foglie, questi non abbiano più bisogno di elementi essenziali come l’acqua. Ma non è così.

Dunque, prendete un bicchiere riempito a metà d’acqua e riponeteci all’interno il mazzetto di erbe aromatiche.

Riponetelo in frigo, e in questo modo, dureranno per tantissimo tempo!

Essiccazione

Uno dei metodi più classici è quello dell’essicazione. D’altronde quando acquistiamo i barattolini di erbe aromatiche nei comuni supermercati, è proprio così che li ritroviamo.

E allora perché non farlo comodamente da casa?

Prendete un mazzetto di erbe aromatiche e legatene l’estremità con uno spago o un cordoncino. Ora non vi resta che appenderle a testa in giù a qualche gancio in cucina. Assicuratevi che siano lontani dalla luce del sole.

Affinché l’operazione giunga al termine, sono necessari dai 5 ai 7 giorni a seconda della quantità di acqua che racchiudono.

Trascorso questo tempo, dovrebbero sgretolarsi con più facilità. Versatele, quindi, in un barattolo e riponetelo in luogo fresco e al buio, dopo averlo chiuso bene con il tappo.

Se volete essiccarle in molto meno tempo, possiamo seguire il trucchetto del forno.

Una volta pulite, disponetele ordinatamente su una teglia e riponetela in forno.

Impostate la temperatura più bassa e lasciate l’anta del forno per metà aperta. I tempi richiesti variano a seconda dell’erba aromatica. Per cui girate con frequenza le foglie, in modo da far asciugare più rapidamente l’acqua contenente al loro interno.

Appena saranno pronte, spegnete il forno e riponetele in un barattolo.

Avvertenze

Ricordate sempre di lavare e asciugare bene le piante aromatiche prima di iniziare.