Non sempre ci soffermiamo sugli elementi naturali che abbiamo in casa e che potremmo usare per risolvere die problemi quotidiani.

Uno di questo è l’acqua ossigenata, questa si trova sempre in casa perché serve tante volte per delle emergenze.

Ma vi siete mai chiesti in quanti modi si può utilizzare nel nostro ambiente al fine di sostituirla ai detersivi chimici e industriali?

Se non l’avete mai usata, scoprite insieme tutti i rimedi naturali con l’acqua ossigenata!

N.B. Vi ricordo di utilizzare l’acqua ossigenata a 10 volumi, ossia quella al 3%.

Addio cattivi odori

Ci sono alcuni giorni in cui il corpo si sforza maggiormente perché siamo pieni di impegni e si fanno corse a destra e a sinistra.

Quando capitano queste giornate, soprattutto durante la stagione estiva, può capitare che la nostra sudorazione aumenti di più rispetto al solito.

La parte del corpo più colpita in casi del genere sono i piedi. Per dire addio ai cattivi odori, tutto quello che dovete fare è mettere i piedi in ammollo in acqua e 100 ml d’acqua ossigenata.

Lasciate così per mezz’ora, dopodiché passate al normale lavaggio dei piedi e vedrete che tutti gli odori saranno andati via!

Per sbiancare i denti

Oltre a contrastare i cattivi odori, l’acqua ossigenata può essere utile anche per sbiancare i denti!

L’ingrediente infatti può essere utilizzato insieme al bicarbonato di sodio, altro sbiancante naturale, per creare un dentifricio fai da te.

Prepararlo è semplicissimo! Dovrete mescolare 3 cucchiaini di bicarbonato con 2 cucchiaini di acqua ossigenata fino ad ottenere un composto denso.

Conservate il rimanente in un barattolino di vetro a chiusura ermetica e preparate poca quantità alla volta in modo da poterlo consumare velocemente.

Contro la muffa

Contro la muffa vi sono vari metodi che risultano essere efficaci.

Tuttavia accade troppo spesso che per liberarsi di questo problema si usano prodotti estremamente aggressivi, quando bastano solo dei rimedi naturali semplici ed efficaci!

Per procedere con questo metodo, mettete l’acqua ossigenata su un batuffolo d’ovatta o un disco di cotone e tamponate sulla zona dove avete la muffa.

Lasciate agire per un po’ di tempo, dopodiché rimuovete la muffa strofinando delicatamente con una spazzolina.

Risciacquate e vedrete che avrete detto addio alla muffa!

Per gli utensili in cucina

Gli utensili da cucina formano delle macchie ostinate che spesso e volentieri stentiamo a mandar via anche se stiamo a strofinare per ore!

Ebbene, questo è un ulteriore caso in cui l’acqua ossigenata può esserci d’aiuto!

Riempite una bacinella con acqua calda e aggiungete 100 ml di acqua ossigenata. Mettete gli utensili in ammollo per qualche ora.

Successivamente strofinate con una spugna per togliere il resto delle macchie definitivamente, dopo risciacquate e asciugate.

Sulle superfici

In alcuni casi l’acqua ossigenata si utilizza anche sulle superfici!

Grazie alla sua azione pulente, manda via in poco tempo germi e batteri ripristinando la purezza delle superfici!

Per usare questo rimedio naturale, prendete uno panno in microfibra e inumiditelo con acqua tiepida.

Aggiungete poi qualche goccia di acqua ossigenata e passatela sulle superfici, fate poi una seconda passata strizzando il panno ed ecco fatto!

Per il bucato

Ultimo e più importante metodo con cui si usa l’acqua ossigenata è per il bucato!

Quando ci ritroviamo delle macchie davvero difficili sui tessuti come quello delle tovaglie per la tavola o lenzuola e biancheria, basta un po’ d’acqua per risolvere il problema!

Potete versare un misurino d’acqua nella bacinella ogni volta che mettete i panni in ammollo.

In seguito potete procedere con il tradizionale lavaggio a mano o inserire in lavatrice.

Questo rimedio si può usare solo su capi bianchi.

Avvertenze

Vi ricordo di provare i rimedi prima su angolino nascosto così da essere sicuri di non danneggiare alcuna superficie.