aloni-vetri

3 Metodi veloci e naturali per non avere aloni sui vetri

Avete appena lavato i vetri con tanta cura e dedizione ed ecco che basta un attimo per ritrovarveli di nuovo pieni di aloni e macchie. Quante volte vi è capitato?

Purtroppo, infatti, avere i vetri sempre puliti può essere molto difficile in quanto diversi sono i motivi per cui questi tendono a macchiarsi.

Ma non disperate! Oggi, infatti, vedremo insieme come avere vetri super puliti utilizzando 3 metodi veloci e naturali. Cominciamo!

Prima di iniziare

Prima di procedere con la pulizia dei vetri, però, vediamo insieme una serie di accorgimenti da seguire per ottenere vetri brillanti senza aloni.

Innanzitutto, vi ricordiamo che, per quanto possa sembrare assurdo, l’esposizione diretta ai raggi solari potrebbe creare degli aloni, soprattutto quando sono ancora umidi.

È consigliabile, perciò, non lavare i vetri quando batte il sole in quella direzione e, in particolar modo, in quella stanza.

Vi raccomandiamo, inoltre, di utilizzare sempre l’acqua tiepida durane l’operazione di pulizia e non quella fredda, in quanto l’acqua tiepida ha un effetto più sgrassante. È importante anche ricordare di diluire sempre gli ingredienti indicati, evitando di utilizzarli puri perché potrebbero macchiare i vetri.

Infine, evitate di usare spugnette abrasive che potrebbero graffiare il vetro e utilizzate, invece, panni di cotone fogli di giornale, il cui inchiostro sarà utile per assorbire lo sporco.

Ah dimenicavo... se ti piacciono i miei rimedi naturali puoi riceverli ogni giorno direttamente su WHATSAPP, così non te ne perderai neanche uno! Ecco come fare.. ti aspetto!

Aceto

Il primo rimedio che vogliamo proporvi consiste nell’utilizzare l’aceto, un ingrediente molto efficace per avere i vostri vetri puliti e splendenti come non mai, grazie alle sue proprietà lucidanti.

Tutto ciò che dovrete fare, quindi, è versare 3 cucchiai di aceto in 500 ml di acqua e travasare, poi, la miscela così ottenuta in un flacone spray.

A questo punto, vaporizzate la soluzione direttamente sui vetri da pulire e utilizzate, poi, un panno morbido o dei fogli di giornale per la pulizia, effettuando dei movimenti circolari soprattutto sui punti in cui sono presenti gli aloni e le macchie.

Se non preferite l’odore pungente dell’aceto, potete anche aggiungere 5 gocce di olio essenziale di limone per una maggiore azione sgrassante e lucidante e per conferire anche un profumo piacevole.

Borotalco

Forse vi potrà sembrare troppo bello per essere vero, eppure il borotalco, oltre a lenire la pelle arrossata, è davvero una manna dal cielo per rendere i vetri puliti e splendenti.

Grazie, infatti, alla sua proprietà assorbente e sgrassante, rimuove le macchie e gli aloni. Mescolate, quindi, 2 cucchiai di borotalco in 700 ml d’acqua, fino a quando la polvere non si sarà completamente sciolta.

A questo punto, potete immergere un panno nella soluzione stessa oppure travasare il tutto in un flacone spray da usare all’occorrenza.

Vaporizzate, quindi, la miscela direttamente sui vetri e servendovi di un panno, strofinate delicatamente sui vetri. Poi, asciugate con cura e il gioco è fatto!

Il borotalco non solo rimuoverà gli aloni, ma lascerà anche una sorta di protezione che farà scivolare la polvere. Inoltre, diffonderà un profumo inebriante per tutta la casa!

Sapone giallo

Infine, ecco a voi l’ultimo rimedio: il sapone giallo, un prodotto noto a partire dalle nostre nonne per le sue proprietà sgrassanti e pulenti.

Iniziate, quindi, con il riempire una bacinella con acqua tiepida, e, nel frattempo, mettete un pezzetto di sapone giallo sulla spugna.

A questo punto, immergete la spugna nell’acqua per un po’ e strizzate leggermente. Ovviamente, vi ricordiamo che la spugna dev’essere estremamente morbida, per cui vi consigliamo di utilizzare quella che si utilizza anche per il corpo, così da non rischiare di graffiare o danneggiare il vetro.

Una volta imbevuta la spugna, passatela su tutto il vetro, compiendo dei movimenti verticali o circolari così da non lasciare aloni. Infine, risciacquate e asciugate accuratamente con un panno in microfibra.

Se necessario eliminate eventuali tracce di aloni o eccessi d’acqua con un panno asciutto in cotone: i vostri vetri saranno brillanti come non mai! 

Avvertenze

I rimedi sono delicati e non aggressivi. Tuttavia, ricordatevi di utilizzare sempre un panno in microfibra o in cotone per non graffiare la superficie dei vetri e di diluire sempre gli ingredienti consigliati.

Come si tolgono gli aloni dagli specchi?

Per togliere gli aloni dagli specchi, vi basterà preparare una miscela composta da acqua tiepida, mezzo bicchiere di alcool e mezzo bicchiere di aceto. Vaporizzate questa soluzione direttamente sugli specchi e strofinate con un panno morbido.

Come avere vetri brillanti?

Per avere vetri brillanti, vi consigliamo di diluire 100 ml di aceto in mezzo litro di acqua calda e di utilizzare questa miscela direttamente sui vetri. In alternativa, potete anche dividere in due una patata cruda e passare la metà sul vetro sporco.

Come pulire tavolo in vetro senza aloni?

Il limone ha una funzione lucidante naturale, per cui è efficace per rimuovere gli aloni dai vetri. Diluite, quindi, il succo di limone in 200 ml di acqua e utilizzate questa miscela per pulire il vostro tavolo. Dopodiché, usate la carta dei giornali per assorbire meglio l’acqua e non lasciare aloni.

Come pulire mobili in vetro?

Per pulire i mobili e tavoli in vetro, immergete una spugna morbida in una soluzione casalinga composta da acqua calda e aceto di vino bianco.
Passatela sulla superficie, effettuando movimenti circolari ed asciugate accuratamente.

Come eliminare i graffi su un tavolo di vetro?

In caso di graffi, utilizzate una piccola quantità di dentifricio sulla zona graffiata e, servendovi di un panno in cotone pulito, stendetelo accuratamente. Quando il prodotto sarà asciugato, usate un panno pulito ed asciutto per rimuovere l’eccesso.