come-fare-fogli-acchiappacolore

Come fare i fogli acchiappacolore fai da te

Quella del bucato è un’attività che eseguiamo quasi tutti i giorni. E tra i vari colorati, il rischio di fare un pasticcio è all’ordine del giorno.

Ecco perché i fogli acchiappacolore sono indispensabili quando si vuole salvaguardare il proprio armadio.

Se stai leggendo e vuoi utilizzarli subito, oggi ti mostriamo come farli in casa in modo naturale!

Occorrente

Come prima cosa, dobbiamo procurarci tutto l’occorrente necessario per la nostra preparazione.

Non temete! Si tratta di prodotti che spesso abbiamo già in casa.

  • acqua calda
  • un pezzo di stoffa bianca
  • un cucchiaio raso di soda per bucato
  • vasetto di vetro

Potete trovare la soda da bucato in ogni supermercato, anche nota come carbonato di sodio. Non è inquinante ed è totalmente ecologico.

Il pezzo di stoffa, invece, potete recuperarlo da un lenzuolo o una federa che non usate più.

Procedimento

Innanzitutto, ritagliate i pezzetti di stoffa di circa 15×6 cm. Date le dimensioni, potreste anche ricavarne una decina, in modo da averli sempre con voi pronti ad ogni intervento.

Cosa importante: è necessario che siano di colore bianco. Qualora non lo fossero, potete utilizzare un telo in TNT. Questo materiale è particolarmente noto per essere utilizzato nel giardinaggio per coprire le piante.

Anche in questo caso, il telo va tagliato in pezzi rettangolari.

A questo punto, prendete il barattolo e riempitelo di acqua molto calda (80°-90°), facendo attenzione a non scottarvi. Versateci la soda da bucato e mescolate per bene fino a completo scioglimento.

Prendete, infine, il pezzo di stoffa e immergetelo nel barattolo. Assicuratevi che sia completamente coperto dalla soluzione, magari aiutandovi con un cucchiaio. Fatto ciò, lasciate in ammollo per circa un’ora.

Come si utilizzano

Trascorso questo tempo, estraeteli dal barattolo. Dopodiché, strizzateli delicatamente e metteteli ad asciugare al sole.

E una volta asciutti sono pronti per essere utilizzati!

Ripetete lo stesso procedimento per ogni pezzetto di stoffa e avrete i vostri fogli acchiappacolore.

Come utilizzarli? Basta inserirne uno nel cestello della lavatrice insieme ai capi prima di ogni lavaggio.

Il vostro foglio attirerà i colori più forti, preservando i tessuti più delicati del vostro bucato.

Ovviamente, fate sempre attenzione a separare i bianchi dai colorati, privilegiando un lavaggio a parte per i vestiti più scuri.

Prima di procedere con il lavaggio vero e proprio, è consigliabile effettuare alcune prove per verificare che tutto sia stato fatto correttamente.

Dunque, mettete insieme all’acchiappacolore dei capi bianchi e colorati che non usate più e fate partire il ciclo.

Addio capi ingrigiti!

Dopo il lavaggio

Un’attenta manutenzione della lavatrice è fondamentale per i lavaggi successivi. Protegge i nostri capi, evitando che i residui di colore precedenti possano andare a danneggiare gli altri capi.

Per questa ragione, consigliamo di pulire spesso il cestello. Versate in quest’ultimo una tazza di aceto di vino bianco e un cucchiaio di bicarbonato di sodio.

Fatto ciò, azionate la lavatrice e fate partire un lavaggio a vuoto a 60°, cioè senza vestiti.

Avvertenze

Ricordiamo di provare questo trucchetto prima su capi che non vengono più utilizzati, al fine di preservare i tessuti.